“Forbes France” presenta 22HBG: la start-up che sfida il futuro

25 Settembre 2018
2372 Visualizzazioni

“Una piccola realtà ormai riconosciuta in tutto il mondo”: comincia così l’articolo che la versione francese della prestigiosa rivista Forbes ha dedicato a 22HBG, la start-up nata nel 2011 da un’idea di Gianluca Busi e diventata punto di riferimento nel settore dell’alta tecnologia.

22HBG sta lavorando a vari progetti, tra cui FM-world, testata la cui app permette di ascoltare le più importanti emittenti radiofoniche via smartphone e tablet, ma anche all’interno delle auto.

“22HBG è la società che ho sempre sognato”, ha dichiarato Busi alla rivista francese. “Il futuro della radio passa dai MHz al 5G per offrire programmi alternativi, appuntamenti su richiesta e una maggiore versatilità di utilizzo. La radio, compagna dei nostri viaggi in auto – aggiunge – è diventata una guida che offre una piattaforma di informazione e intrattenimento”.

Gianluca Busi racconta quella che è la sua attività oggi, a sette anni dall’avviso della start-up che ha sede nella struttura della multinazionale del broadcast Elenos: “Accompagno le aziende nel processo di innovazione per aumentare e consolidare la reputazione del marchio. Con Elenos Group, leader di trasmissione al mondo, offriamo supporto tecnologico per la radio e la televisione globale, tenendo sempre in considerazione i nostri punti cardinali.

Il nostro obiettivo principale è anticipare il futuro. Sviluppiamo soluzioni avanzate e personalizzate per trasmettere TV e radio, ma non solo. Inoltre, assembliamo le tecnologie più avanzate per offrire ai nostri clienti servizi sempre più intelligenti e innovativi”.

Il futuro porterà innovazioni nel campo dello streaming radio e TV, ma anche nella visualizzazione di contenuti multimediali dal web e da Internet, in TV o display senza doverli creare ad hoc.

Infine, l’azienda ha lavorato a stretto contatto con Google, Amazon e Apple nella ricerca e sviluppo per massimizzare il potenziale offerto da smartspeaker. “22HBG è diventato un punto di riferimento nel settore.”

Il riconoscimento raggiunto attraverso il lavoro di un’intera squadra. Un lavoro di eccellenza che pone 22HBG come la prima azienda nella penisola a sviluppare software e applicazioni in italiano per queste tecnologie che sono pronti a sconvolgere il mercato digitale.

Nonostante tutto, Gianluca Busi sogna ancora di poter creare un centro tecnologico italiano: la Reno Valley. “Un luogo senza pregiudizi e limiti imposti. Uno spazio di condivisione in cui un singolo obiettivo prenderebbe forma: anticipare il futuro”.

Potrebbero interessarti

Radio Italia e Corriere: Fiorella Mannoia protagonista dell’Artista Day
Primo piano
21 visualizzazioni
Primo piano
21 visualizzazioni

Radio Italia e Corriere: Fiorella Mannoia protagonista dell’Artista Day

Redazione - 19 Aprile 2021

Martedì 20 aprile con Fiorella Mannoia prosegue l’inedito progetto editoriale, dedicato alla musica italiana e ai suoi protagonisti, che per…

Virgin Radio: cresce l’offerta visual del canale 257
Primo piano
143 visualizzazioni
Primo piano
143 visualizzazioni

Virgin Radio: cresce l’offerta visual del canale 257

Redazione - 19 Aprile 2021

L’offerta di Virgin Radio TV, il canale televisivo di Virgin Radio (257 del digitale terrestre), si arricchisce ulteriormente. Da oggi…

Con le riaperture, ascolti radio in crescita?
Primo piano
77 visualizzazioni
Primo piano
77 visualizzazioni

Con le riaperture, ascolti radio in crescita?

Nicola Franceschini - 19 Aprile 2021

Graduali riaperture, ritorno alle zone gialle, primi passi verso una 'normalità' fino alle 22.00. Lunedì 26 aprile rappresenta una data…