Le elezioni regionali portano ai vertici le radio “news & talk” su FM-world

Dagli exit poll agli scrutini, fino al risultato definitivo ed alle analisi post-voto.

Le elezioni regionali tenutesi in Emilia-Romagna e Calabria hanno destato un interesse nazionale.

In quanto tale, le emittenti radiofoniche maggiormente dedicate all’informazione ed ai contenuti di approfondimento ne hanno giovato, ottenendo – secondo i dati dell’app di FM-world – un picco di ascolti schiacciante, rispetto alla media.

Tra i dati maggiori, si registra uno share vicino al 50% per Rai Radio1 attorno all’1.00 della notte tra la domenica e il lunedì.

La tendenza, tuttavia, è proseguita anche nelle ore seguenti, con un testa a testa tra Rai Radio1 e Radio 24 nelle prime ore del mattino ed una crescita di Radio Capital (quinta emittente più ascoltata attorno alle 8.30).

Si conferma dunque l’interesse verso il contenuto tematico, in concomitanza di situazioni di forte richiamo.

Elezioni regionali: domenica sera, Speciale GR1 con i risultati in diretta

Domenica 26 gennaio è la giornata in cui Emilia-Romagna e Calabria andranno alle urne per le elezioni regionali.

Si tratta di un “test” molto atteso, definito quasi di rilevanza nazionale, che sarà seguito da radio, tv, stampa e social.

Tra i vari appuntamenti in programma, Rai Radio1 – seguendo la propria mission informativa – dedicherà un’ampia diretta all’iniziativa elettorale già dalle 22.50, dieci minuti prima della chiusura delle urne.

Per circa due ore, uno “Speciale GR1” aggiornerà ed analizzerà minuto per minuto gli exit poll ed il risultato dello spoglio.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Una serata per celebrare i 60 anni di “Tutto il calcio minuto per minuto”

Il 2020 si apre con una importante ricorrenza.

Il 10 gennaio 1960 nasceva, negli studi Rai di Milano, “Tutto il calcio per minuto”.

Per celebrare quello che è diventato in poco tempo uno dei programmi più popolari in Italia, Rai Radio1 ha organizzato un evento che si terrà venerdì 10 gennaio 2020 nella sala B degli studi Rai di via Asiago 10 di Roma, dalle 21.00 alle 23.30.

Con Filippo Corsini al microfono, ne verrà ripercorsa la storia attraverso le voci dei conduttori e dei radiocronisti più celebri, ed ancora, l’intervento dei protagonisti, degli addetti ai lavori, di calciatori, allenatori e dirigenti del calcio italiano.

Verranno fatte riecheggiare – riporta un comunicato – le parole dei conduttori: Roberto Bortoluzzi (fino al 1987) poi Massimo De Luca (fino al 1992) e Alfredo Provenzali (fino al 2012), e dei radiocronisti “storici”: Enrico Ameri, Sandro Ciotti, Beppe Viola poi Riccardo Cucchi, Bruno Gentili, Emanuele Dotto fino ad arrivare a quelli di oggi: Francesco Repice, Giovanni Scaramuzzino, solo per citarne alcuni.

Stili diversi, voce diversa, età diverse, ma tutti con lo stesso pregio: essere riusciti a tenere gli italiani incollati alle “radioline” ogni domenica pomeriggio.

E ancora oggi, “Tutto il calcio minuto per minuto” si conferma uno dei programmi più attesi e seguiti della radiofonia italiana.

A testimoniarlo sono pure gli ascolti dell’app di FM-world, il cui dato di Rai Radio1 cresce in maniera vertiginosa, diventando l’emittente più “cliccata” quando sono in onda le note radiocronache.

* Vuoi inviare una segnalazione o un comunicato stampa a FM-world? Contattaci all’indirizzo [email protected]

Il potere della radiocronaca: ascolti record su FM-world per Juventus-Napoli

E’ cosa nota che per gli italiani il calcio non è soltanto uno sport, ma è motivo di aggregazione ed un monopolizzatore di ascolti.

Anche la radio ne subisce gli effetti e, per verificarlo, abbiamo monitorato i contatti della app di FM-world sul finale di Juventus-Napoli, attesa partita di campionato, vinta dai bianconeri per 4-3.

Al di là dei nomi blasonati delle due squadre, il match è stato particolarmente avvincente, con ben 5 gol segnati nell’ultima mezz’ora.

Le emozioni suscitate hanno spostato nettamente l’ascolto verso le radio che ne stavano trasmettendo la radiocronaca.

E così, alle 22.30 – mentre la partita volgeva al termine – gli abituali ascolti, che nell’arco di una giornata media vedono alternarsi al vertice “big player” quali RTL 102.5, RDS, Radio Deejay, Radio 105 (ed altri ancora), sono stati superati dalle tre emittenti che raccontavano in diretta Juventus-Napoli.

Nel dettaglio, il 28,3% di chi era connesso ad FM-world stava seguendo Rai Radio1, il 5,6% ascoltava Kiss Kiss Napoli ed il 5,1% Radio Sportiva.

Complessivamente, quasi il 40% degli utenti dell’aggregatore (che include centinaia di radio, con un’offerta decisamente variegata in fatto di contenuti) era concentrato sulle tre emittenti che parlavano del campionato di Serie A.

Un dato che fa riflettere su quanto un contenuto importante, nel momento in cui lo si sta vivendo, possa spostare (anche se solo temporaneamente) l’utenza del mezzo.