Milano: una rilevazione ‘reale’ di Tv e ‘Radio-Tv’ locali

A cura di Mauro Roffi, con la collaborazione di Andrea Lombardo

Ma cosa è possibile vedere realmente oggi (al di là delle graduatorie delle Tv lombarde e di quelle Lcn della regione, che ho a suo tempo analizzato) sul digitale televisivo terrestre milanese in fatto di Tv locali e di ‘Radio-Tv’ locali? Ho provato a fare il punto della situazione direttamente sul televisore, debitamente ‘aggiornato’ dopo lo switch-off di qualche settimana fa.

Nulla di diverso rispetto alla graduatoria Lcn sulla numerazione-chiave 10-19, ovviamente, che vede nell’ordine, come si sa, la presenza di TeleLombardia (10), Antenna 3 (11), Top Calcio 24 (12), Telecity 7 Gold (13), Espansione Tv (14), Bergamo Tv (15), Teletutto (16), Telecolor (17), Telenova (18) e Cremona 1 (19).

Sono poi sintonizzabili Unica (75), la piacentina Telelibertà (76), Canale Italia (77), Milano Pavia Tv (78) e One Tv (79). A seguire ci sono Lombardia Tv (80), Teleboario (81), Telereporter (82), Più Valli Tv (83), Antenna 2 (84), che ha anche, come noto, una attivissima Radio nel suo gruppo, Tsn (85), che si basa spesso anche sui programmi della omonima Radio di Sondrio, Videostar (87) e la penalizzata Rete 55 (88).

Come segnala varesenews.it, peraltro, “il 30 marzo scorso Rete55 Evolution spa, società editoriale di Gornate Olona, ha presentato dichiarazione di fallimento al Tribunale di Varese”. La prossima udienza in merito è prevista per il 19 ottobre, mentre il direttore della testata giornalistica di Rete 55 Matteo Inzaghi ha fatto sapere che “nelle more del procedimento è stato ammesso l’esercizio provvisorio, che oltre a consentire la continuità delle attività informative della Tv, fornisce garanzie anche sul piano occupazionale per i 12 dipendenti dell’emittente”.

Alle ‘numerazioni 90’ cominciano a farsi più numerose le emittenti a carattere commerciale con L’Auto del Giorno (91) e al 92 con la nuova Start Tv (prima variazione significativa rispetto alla graduatoria Lcn, che assegnava la numerazione a Tci), che sembra caratterizzata da una programmazione basata sulla promozione a getto continuo di prodotti presenti sul sito dalla significativa sigla erbemedicali.it. A completare il palinsesto ci sono tuttavia video musicali e programmi di dediche e richieste.

Al 93 non è tornata Telesettelaghi, come sembrava dalla graduatoria, ma c’è la nota ‘Radio in Tv’ 70-80 Tv (legata anche a Nbc Tv, che è a sua volta sul 113).

Ci sono poi Sei La Tv Bergamo (94), Studio 1 (95), Super Tv (96) e al 97 7+ Channel, legata a 7 Gold ma a carattere commerciale (nelle graduatorie compariva con la prima misteriosa sigla Qsr Tv). Ecco poi Teleclusone (98) e Televallassina (114), mentre sul 115 la sigla Radio Millennium Tv ha invece lasciato spazio ai programmi della notissima veneta Radio Birikina Tv.

Dopo Primantenna (188), si è sciolto nel modo immaginato fin dall’inizio anche il piccolo interrogativo basato sulla originaria sigla B1 Tv, che, come previsto, ha dato spazio sulla numerazione 190 a Radio Bruno Tv.

Al 191 è tornata in onda, dopo qualche incertezza, Milanow del gruppo Mediapason di TeleLombardia, mentre al 248 c’è la religiosa Tci già citata prima ma su una numerazione nazionale.

Curiosa la situazione di Rds Social Tv, che è presente sulle sue numerazioni 265 e 724 (qui stranamente da qualche tempo in versione video e non audio) ma anche, a livello locale lombardo, sul 271.

Radio Musica Television, invece, al momento della mia rilevazione era sintonizzabile alla numerazione 824 ma anche in questo caso si tratta di una nuova numerazione nazionale appena inserita nel mux di Retecapri.

Non risultano infine ancora attive, o completamente attive, per ora, sul digitale terrestre la ‘famosa’ Primanews Lombardia e Valpadana Tv. Trs 93 ha invece cambiato (‘di poco’) nome e ora si chiama Trs 90, alla numerazione Lcn 175.

Fin qui Milano, in questi giorni. Le rilevazioni dei colleghi di litaliaindigitale.it mi consentono tuttavia di dare conto anche delle Tv presenti sul mux di 2° livello lombardo che non copre il capoluogo (gestito da Studio 1 Network sul canale 21).

Oltre ad alcune emittenti già presenti nei mux di 1° livello, ci sono anche la torinese Rete 7 (86), Telepontedilegno (89), Telestella (99; è del gruppo di Lombardia Tv, legato anche a Supersix) e Telecampione (110), che come Telereporter trasmette programmi della Tv della Svizzera Italiana, grazie agli accordi siglati dal gruppo Publirose.

Tocca poi a Telemonteneve di Livigno (111), al gruppo radiotelevisivo di Cafè Tv 24 (112), a Più Valli Tv 2 (116) e ad altre due stazioni del gruppo Rabizzi di Super Tv, che al 117 ha riesumato un marchio bresciano di molti anni fa, TeleLeonessa, e al 118 ha piazzato la sua VideoBrescia. Videostar Sport dovrebbe poi trasmettere sul 119, mentre Publirose ha piazzato ben quattro altre sue emittenti alle numerazioni 176, 177, 178 e 179, ovvero l’inedita TM1 (comunque a carattere commerciale), SVI 74, Trs 1 e Italia 8 Prestige.

Chiudo la rassegna con un’ultima emittente, ovvero la bresciana È Live Tv, che alla fine è rimasta in onda in Dtt alla numerazione 181, assegnata in precedenza proprio a Radio Musica Television, ‘sbarcata’ invece in nazionale, come scritto in precedenza.

(A cura di Mauro Roffi, con la collaborazione di Andrea Lombardo)

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it