fbpx

Boncompagni e i tempi d’oro della radio ricordati in “No non è la BBC”

Da “Bandiera Gialla” ad “Alto Gradimento” fino alla storica “Hit Parade”.

Questa sera, giovedì 26 settembre, Renzo Arbore conduce su Raidue “No non è la BBC”, una serata in cui si ricoderà la figura di Gianni Boncompagni e le tante produzioni, rimaste nella storia della radio e della tv, dei due noti personaggi.

Non sarà una commemorazione di Boncompagni, assicura Arbore, ma uno show originale, proprio come il grande regista avrebbe voluto.

Non solo radio, dunque, sebbene la collaborazione sia partita da là, ma anche molta televisione.

Il programma andrà in onda in prima serata e avrà molti ospiti, a partire da Raffaella Carrà, che di Boncompagni è stata anche la compagna.

E poi molti altri, da Giancarlo Magalli a Piero Chiambretti, fino ad Ambra Angiolini, lanciata proprio da Boncompagni ai tempi di “Non è la Rai”.

Esiste un erede dello stile Boncompagni – Arbore? “Un po’ Fiorello, perché improvvisa come facevamo noi – risponde Arbore in una intervista pubblicata dall’Ansa – basta andare in una sua trasmissioni e vedi quanta energia c’è. Ora gli auguro il meglio per l’avventura che sta per cominciare su rai Play. Parlando della sintonia che avevo con Gianni, la ritrovo molto anche in Lillo e Greg”.