Radio Capodistria sarà premiata al MEI come “prima radio indipendente”

Dal 4 al 6 ottobre, torna a Faenza (Ra) l’abituale appuntamento con il MEI, il Meeting delle etichette indipendenti.

Diverse le iniziative già in programma, che saranno definite man mano che ci si avvicina ai giorni della manifestazione.

Una di queste riguarderà la radio.

In occasione dei 75 anni dalla sua nascita, sarà premiata Radio Capodistria.

Il merito? Quello di essere stata la “prima radio indipendente”, per lo meno su un territorio – quello del nord-est – che riguardava anche la Romagna, storicamente (e tuttora) servita dai 1170 KHz in onde medie dell’emittente slovena in lingua italiana.

Oggi Radio Capodistria, come qualsiasi realtà, è presente su tutte le piattaforme e la si può ascoltare ovunque in streaming, anche grazie l’app di FM-world.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

“In radio non manca la musica italiana, ma quella indipendente”: Sangiorgi del MEI interviene su ‘Il Giornale’

Il problema delle radio – e più in generale dei media – non è tanto la percentuale di musica italiana, quanto il fatto che il 90% dei brani trasmessi ruota attorno alle tre principali major.

Ad entrare nel merito è Giordano Sangiorgi, ideatore ed organizzatore del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti che si tiene ogni anno in ottobre a Faenza (anche l’edizione 2022 si è confermata un successo) e che il tema lo conosce bene.

Intervenendo su “Il Giornale”, in un articolo a firma di Paolo Giordano, Sangiorgi sottolinea che “bisogna porre al centro dell’attenzione oltre un migliaio di crew totalmente indipendenti attive nel settore della musica prodotta in Italia che ogni giorno lavorano all’innovazione della musica ma non trovano spazio in radio e tv”.

E ancora oggi, pur vivendo in un mondo digitale con diverse piattaforme disponibili, la mancata visibilità in radio e tv condiziona la popolarità ed il successo di un brano o di un album.

Sangiorgi chiede dunque più considerazione per le etichette discografiche indipendenti e per i tanti prodotti di qualità che propongono, confermati dal successo ottenuto dal MEI e da diversi altri Festival analoghi presenti nel nostro Paese.

L’articolo a riguardo è online cliccando QUI.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Rai Radio Live al MEI premia Irene Grandi

Dal primo al 3 ottobre si tiene il MEI, il Meeting delle Etichette indipendenti.

Tra i partner dell’evento c’è Rai Radio Live, con cui collabora a programmi quali “Ticket to Ride”.

Anche quest’anno l’emittente consegnerà il suo premio per il miglior live dell’anno, nonostante le difficoltà ancora per la musica dal vivo.

Il Premio “Radio Rai Live” è stato assegnato a Irene Grandi per l’originalità ed esclusività del suo tour estivo, che ha unito, insieme a un gruppo di grandi musicisti, in maniera straordinaria le migliori sonorità pop italiane con il sound blues.

Un concerto imperdibile che si terrà sabato 2 ottobre sul palco di Piazza del Popolo del MEI di Faenza. A premiare Irene Grandi sarà la conduttrice Cristina Zoppa di Rai Radio Live.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

“Più musica emergente in radio”: lo chiedono i discografici di artisti indipendenti

Più musica prodotta in Italia sulle radio nazionali.

A chiederlo, questa volta, non è la politica, ma il presidente dei MEI (Meeting delle etichette indipendenti) Giordano Sangiorgi ed altri referenti di realtà associative di cantanti e gruppi musicali emergenti.

L’iniziativa si è tenuta a Matera, Capitale europea della Cultura 2019, e fa parte di uno dei 13 punti del “Manifesto nazionale degli Stati generali della musica emergente”.

Viene di fatto richiesta una legge – come riporta una nota ANSA – “che imponga alle radio private operanti sul territorio nazionale la trasmissione di una quota di musica prodotta in Italia (ma non necessariamente in lingua Italia) che oscilli, secondo i casi e le applicazioni, dal 35 al 60%”.

Il Meeting della Musica Indipendente torna su Rai Radio Live

Il MEI – Meeting della Musica Indipendente rivive su Rai Radio Live.

L’emittente, che fa parte del pacchetto digitale della Rai (ricevibile su web, app, DAB+ e DTT), propone nella serata di domenica 21 ottobre “Ticket to ride”.

L’evento, presentato da Enrico Deregibus e Roberta Giallo, è stato vinto da Daniela Pes ed è andato in scena in Piazza del Popolo a Faenza (Ra) lo scorso 29 settembre.

L’emittente trasmetterà la manifestazione dalle 20.00 sulla propria piattaforma digitale, ma sarà successivamente disponibile anche in versione “on demand”.

Intanto, Giordano Sangiorgi, ideatore ed organizzatore del MEI, ha incontrato a Roma il neo Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale Giovani della Presidenza del Consiglio Domenico De Maio; in vista, come riporta “Faenza Notizie”, ci sarebbe una partnership nazionale tra giovani e musica come leva educativa e sociale per le nuove generazioni.

Inoltre in questi giorni, il MEI ha ricevuto dal Mibac l’invito per l’organizzazione della prossima “Festa della Musica 2019”.