Nuovi contributi alle Radio sarde dalla Regione

A cura di Mauro Roffi

In Sardegna, l’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione ha comunicato che sono aperti i termini per la presentazione delle domande di accesso ai contributi a favore delle emittenti radiofoniche private e locali a sostegno delle spese sostenute nell’anno 2022 per la realizzazione di programmi in lingua italiana sui temi della cultura, della scuola e dello sport in Sardegna.

Possono presentare domanda di contributo le emittenti radiofoniche private e locali e le Web Radio, costituite in qualsiasi forma giuridica, che operino nel territorio della Sardegna, nel quale realizzino almeno il 90 per cento del fatturato.

La domanda dovrà pervenire entro il 24 agosto 2022 esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (Pec) al seguente indirizzo: pi.beniculturali@pec.regione.sardegna.it.

Ricordiamo che dal 2018 ogni anno nell’isola è autorizzata la spesa di 150.000 euro a favore delle emittenti radiofoniche private e locali, per la realizzazione appunto di programmi in lingua italiana (diverso il discorso per quelli in sardo). La Giunta regionale, con propria deliberazione, su proposta dell’Assessore competente per materia, individua i requisiti dei beneficiari e i criteri per la concessione dei contributi.

Nel 2021 sono risultate beneficiarie dei contributi dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione della Sardegna 12 emittenti radiofoniche, mentre una domanda non è stata accettata.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it