A Savona è boom per le Web Radio

A cura di Mauro Roffi

Un interessante articolo di Silvia Campese e Luisa Barberis (da Cairo Montenotte) pubblicato dal ‘Secolo XIX’ dà conto, come segnalatomi dall’amica e collega Elena Romanato, del vero e proprio boom che si registra per le Web Radio in provincia di Savona (e non solo lì, naturalmente, verrebbe da dire).

“La città della Torretta, che ha sempre vantato una storia da protagonista per quel che riguardava le Radio libere sessantottine e, successivamente, quelle più commerciali, continua a mantenere un proprio primato nel settore – scrive Silvia Campese – . Sono numerose le esperienze, alcune professionali, altre amatoriali, nate trasferendo la tradizionale Radio sul filo… del web: il tutto con tanta passione, investimenti economici, ma… senza alcun ritorno economico. A guidare le Web Radio è la voglia di ritagliarsi un proprio spazio per comunicare al più vasto pubblico possibile i propri messaggi”.

E anche chi ha avuto esperienze, a suo tempo, con la classica Radio Fm oggi guarda con interesse al nuovo mezzo. È il caso degli speaker di un gruppo che ha fatto da pioniere nel campo delle Web Radio locali: si tratta di quanti trasmettono a Linea Radio Savona. Sono quasi tutti cinquantenni e hanno esperienza da vendere.

Il fondatore è stato Gianfranco Briano, geometra, fonico e speaker, che aveva iniziato a lavorare nelle Radio savonesi nel 1976, a Radio Europa Savona. “Lo studio si trova in un locale in affitto di via Famagosta – specifica l’articolo – . Accanto a Briano ci sono Maria Grazia Cavalli, storica speaker savonese, Walter, Fulvio Botta, Furio Ferro, Carla Cerutti”.

A Radio Anpi, invece, vengono diffuse canzoni legate alla Resistenza ma anche ai gruppi più moderni, a cura dello speaker Italo Mazzucco. Infine viene citata l’esperienza di ErreQ, una Radio legata ai problemi dei quartieri della città, affrontati con spirito ironico da Gigi Kavalier, Giorgio Carretto e Alessandro Spotorno.

Il vero e proprio ‘speciale’ del ‘Secolo XIX’ si occupa poi di CampusWave, una collaudata Radio sorta all’interno del Campus universitario savonese, nell’ambito del corso di Scienze della comunicazione, per iniziativa di Nadia Denurchis ed Edoardo Bellanti e che coinvolge soprattutto una trentina di studenti volontari, molto ‘presi’ dall’iniziativa.

Il progetto è stato così perseguito con molto impegno e oggi c’è uno sviluppo (per adesso potenziale ma con buone probabilità di diventare reale) formidabile: il rettore di Unige, Federico Delfino, sta infatti pensando di promuovere il progetto savonese a Radio ufficiale dell’intero ateneo genovese.

A Cairo Montenotte risiede invece uno dei pionieri delle Web Radio della provincia savonese: si tratta di Andrea Baldo, che da ormai 15 anni gestisce un’emittente tutta sua (Radio Savona Web) che conta quasi cinquemila ascoltatori su Facebook e ogni mese viene seguita da più di duemila utenti, in gran parte stranieri, tra cui moltissimi negli Stati Uniti. Anche Baldo viene dalla Fm: prima aveva lavorato come speaker a Radio Savona International, “un’esperienza fantastica che purtroppo non ha avuto un futuro. Quando la Radio ha chiuso, mi sono messo a studiare: ci ho messo parecchio tempo a dare corpo al mio progetto, anche perché ho voluto fare tutto da solo. L’ho composto pezzo per pezzo, quasi come se fosse un Lego”.

E sempre in provincia, a Brg di Finale Ligure, per iniziativa della docente Francesca Bruzzo e dell’addetto stampa della Asl Corrado Gigliotti, si punta nientemeno che sull’idea di un caffè letterario e su trasmissioni anche di filosofia e arte.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it