ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP
ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Radio of the week: m2o, l’emittente dance del gruppo GEDI

3 Luglio 2018
1302 Visualizzazioni

Ogni settimana FM-world vi fa conoscere da vicino una delle tante radio che potete ascoltare con la nostra app. Oggi la nostra “radio of the week” è m2o.

M2O, la terza radio del gruppo GEDI, è nata nel 2002 dalle frequenze che erano di Italia Radio; il nome rappresenta due atomi di musica e uno di ossigeno e lo slogan iniziale è “musica allo stato puro”, poi modificato in “radio allo stato puro”.

Inizialmente nasce come emittente di musica non stop, senza speaker, e il genere musicale proposto è appartenente alla  dance elettronica: electro, house, techno, dance, hands up, trance.

Sin dagli inizi, i dj della radio iniziano anche a suonare dal vivo in locali e piazze italiane; una delle iniziative più importanti che venne realizzata nei primi anni fu nell’estate del 2004 a Soverato, quando tutti i personaggi si trasferirono nella località calabrese per due mesi di animazione non stop.

Nel 2005 si aggiunge allo staff composto Provenzano DJ, Roberto Molinaro, Fabio Amoroso, Simone Girasole, Chiara Robiony, Luca Martinelli, Andrea Mazza, Massimiliano Troiani, uno dei DJ italiani più importanti: Gigi D’Agostino con il programma “Il cammino di Gigi D’Agostino”. Nel 2007 inoltre arriva un altro dei big italiani: Prezioso con “Prezioso in action”.

Dal 2008, M2O apre le porte ai dj internazionali, inizialmente con Tiesto, con il programma “Club Life”,  il trip “Above & Beyond”, ai quali si aggiunge con “A State Of Trance” Armin Van Buuren. Ma la scena internazionale dei dj non finisce qui, a gennaio 2009 arriva su M2O David Guetta con “Fuck Me! I’m Famous”, mentre nel 2009 è la volta di Paul Van Dyk che insieme agli altri dj internazionali presentano “m2o Heroes”.

Nel 2010 è la volta di Carl Cox e Paul Oakenfold, mentre nel 2011 lo spazio è per un altro dj italiano molto importante: Joe T Vannelli, con il programma “Slave to the Rhythm”.

Dalla stagione 2011/2012, la radio inizia un processo di evoluzione grazie all’aumento della programmazione in diretta ed a speaker come Carlotta, Lauretta, Mariolina Simone; in quell’anno va in onda anche il programma “M2U” dedicato al mondo dalle università italiane, condotto e realizzato da studenti universitari attraverso le loro web radio.

Il 24 settembre, arriva “La fine del mondo”, contenitore mattutino in onda da lunedì al venerdì e condotto da Selvaggia Lucarelli e Fabio De Vivo, ma dalla stagione 2016-2017 Selvaggia Lucarelli abbandona la radio e viene sostituita da Alberto Dandolo, a sua volta trasferitosi poi a RTL 102.5.

 

M2O è una radio che ha saputo rinnovarsi nel tempo con un’offerta editoriale in continua evoluzione, abbracciando un pubblico sempre più ampio, anche se il target rimane quello dei più giovani grazie anche alla sua versatilità; ha un canale televisivo “m2o TV” acceso sul digitale terrestre il 26 marzo 2013 e che dal 1º ottobre 2016 viene trasmesso in esclusiva su Sky Italia al canale 712 e in streaming su internet, nonchè anche attraverso la loro app.

Ad oggi conta 1,7 milioni di ascoltatori al giorno con un incremento del 7,4% rispetto al 2017.

 

Potrebbero interessarti

Milano pronta per accogliere il “Radio Italia Live”
Eventi
127 visualizzazioni
Eventi
127 visualizzazioni

Milano pronta per accogliere il “Radio Italia Live”

Nicola Franceschini - 26 Maggio 2019

E' arrivato il giorno del "Radio Italia Live - Il Concerto". L'atteso evento si terrà questa sera, lunedì 27 maggio,…

Addio RMC Sport, torna TMW Radio
News
699 visualizzazioni
News
699 visualizzazioni

Addio RMC Sport, torna TMW Radio

Nicola Franceschini - 26 Maggio 2019

Dopo l'annuncio del ritorno in FM di MC2 (Radio Monte Carlo 2), arriva anche la comunicazione ufficiale di ciò che…

Radio Capital in lutto: è morto Vittorio Zucconi
News
3363 visualizzazioni
News
3363 visualizzazioni

Radio Capital in lutto: è morto Vittorio Zucconi

Nicola Franceschini - 26 Maggio 2019

E' morto, all'età di 74 anni, Vittorio Zucconi. Noto giornalista di Repubblica, con un passato anche alla Stampa ed al…