Radio locali: “é il momento di reagire!”

7 Agosto 2017
1698 Visualizzazioni

Come molti di voi hanno notato in quest’ultimo anno diverse realtà radiofoniche locali, per citarne alcune come Radio Base Mantova o Radio Adige, hanno terminato le trasmissioni e chiuso per svariati fattori, tra cui sicuramente la concorrenza di gruppi editoriali più grandi e strutturati.

Ci sono però piccole realtà che resistono a questo trend puntando tutto sul loro punto forte e, a tal proposito, Marco “Hugo” Barsotti ha condiviso sul nostro gruppo Facebook Fm-World Talkmedia l’appello di Giovanni Ciminelli, editore di Radio Delta International.

 

Volevo lanciare un appello alle poche radio locali rimaste, grande o piccole non importa.
Ultimamente dopo tutti questi anni state abbandonando l’etere, cedete la vostra creazione a grossi gruppi: dopo aver lottato una vita non c’è la fate vi arrendete, invece adesso e il momento di REAGIRE: potete intraprendere nuove iniziative, avendo un plus rispetto a tutti: l’esperienza gli anni di duro lavoro.
Basta avere nuove idee voglia di fare e rimettersi in gioco e il gioco e fatto. Vi voglio dunque parlare della mia Radio, Radio Delta International, operiamo tra la provincia di Milano e Varese, esattamente nella città di Legnano e paesi limitrofi.
La nostra Radio ha iniziato 40 anni fa, ultimamente abbiamo intrapreso per divertimento con Rudy Neri , Valter Marazzini e Lisa Ferrario, le dirette dalle varie attività commerciali del territorio, e abbiamo visto che i commercianti apprezzano questa nuova iniziativa.
C’è stato molto interesse da parte anche degli ascoltatori, si sono aperte altre prospettive A TAL PUNTO DA NON RIUSCIRE AD ACCONTENTARE TUTTI GLI INSERZIONISTI e a fare tutte le dirette, abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni clienti o rimandare.
Vi consiglio di NON MOLLARE: cercate di inventarvi nuovi format, più contatto con i clienti e gli ascoltatori interagire con tutti i social, portare la radio in piazza, con i mezzi che ci sono bastano pochi minuti per essere online.
L’ascolto diventa molto interessante, potete fare la promozione del momento in diretta, si apre un nuovo mondo che non conoscete, abbiamo constatato che SUSCITA INTERESSE SIA AI CLIENTI LOCALI CHE AI GRANDI BRAND NAZIONALI.
Se volete scambiare idee oppure una consulenza mettetevi in contatto cercherò di essere esauriente alle Vs. Domande. Non chiudete altrimenti moriranno le radio locali tra qualche anno saremo un paese con 20 Radio nazionali e qualche radio comunitaria.
Buona Radio a tutti – Giovanni Ciminelli

 

Potrebbero interessarti

Il “Radio Bruno Estate” si farà anche nel 2020
Eventi
98 visualizzazioni
Eventi
98 visualizzazioni

Il “Radio Bruno Estate” si farà anche nel 2020

Nicola Franceschini - 13 Luglio 2020

Il "Radio Bruno Estate"? Si terrà anche nel 2020. Saranno due le tappe: lunedì 27 e martedì 28 luglio in…

Tra folklore e tradizione popolare: Radio Sanluchino festeggia a Bologna i propri 42 anni di attività
News
37 visualizzazioni
News
37 visualizzazioni

Tra folklore e tradizione popolare: Radio Sanluchino festeggia a Bologna i propri 42 anni di attività

Nicola Franceschini - 13 Luglio 2020

Chi non è bolognese, ma è passato anche solo occasionalmente per il capoluogo emiliano, non può non aver notato facendo…

“Diverso da chi?”, Radio Civita inBlu per l’integrazione e l’inclusione
News
52 visualizzazioni
News
52 visualizzazioni

“Diverso da chi?”, Radio Civita inBlu per l’integrazione e l’inclusione

Nicola Franceschini - 13 Luglio 2020

L'integrazione e l'inclusione sociale passa anche in radio. L'iniziativa arriva da Radio Civita inBlu, emittente della provincia di Latina particolarmente…