Nasce Visionair Radio: musica, informazione e arte sulla “radio che non c’è”

Prende il via un nuovo progetto digitale. In attesa della presentazione ufficiale (di cui vi forniremo tutti i particolari), ecco i dettagli sulla conferenza.

Il 31 gennaio alle 18.00 presso gli spazi dello Slow Mill di Milano (Via Volturno, 32) è in programma la conferenza stampa di presentazione di Visionair Radio, la radio web da un’idea di Vincenzo Zitello, Franz Di Maggio e Giuseppe Scalia che vede l’incontro, all’insegna della libertà ed indipendenza totali di sedici speaker radiofonici, alcuni con esperienza pluridecennale, trenta redattori e di una pattuglia di sette musicisti.

Libertà ed indipendenza ma, al contempo, con il rigore di una major.

A presentarla ci saranno i fondatori e l’intero staff.

Seguirà un momento musicale.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Veneto24 si presenta al pubblico: tanta informazione, 50 notiziari al giorno

Prende il via ufficialmente Veneto24.

La nuova emittente dedita all’informazione, è stata inaugurata alla presenza del presidente della Regione Luca Zaia, del sindaco di Padova Sergio Giordani e di molti rappresentanti della politica e delle istituzioni del territorio.

Il gruppo editoriale è Give Emotions, già operativo nel ‘cartaceo’ con il periodico “La Piazza” e online con “LaPiazzaWeb“.

A dirigere l’emittente è la giornalista Giorgia Gay.

Obiettivo: informare con 50 notiziari al giorno e aggiornamenti ogni 20 minuti su quanto accade in Veneto, senza dimenticare le notizie più importanti dall’Italia e dal mondo.

Inoltre, approfondimenti su politica, economia, attualità, impresa.

Veneto24 si ascolta in DAB+ (canale 8B) e in streaming su Veneto24.it, oltre ad app e smart speaker.

Non è previsa invece la diffusione in FM (ad eccezione di un impianto locale sui 98.3 in provincia di Padova).

Tutti i contenuti vengono poi rilanciati su app e sito per essere fruibili ‘on demand’.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Nasce RTR 99 Story, la radio che “ti fa rivivere gli anni più belli”

Nasce ufficialmente oggi – venerdì 15 dicembre – RTR 99 Story, la radio che “ti fa rivivere gli anni più belli”.

Tramite un comunicato via social, viene annunciato che si tratta di un’emittente “Prevalentemente internazionale con il meglio della musica italiana vicina però alle sonorità musicali dei brani stranieri che programmiamo. Un successo dietro l’altro. Una programmazione che vi lascerà senza fiato. Da venerdì in onda ovunque. Abbiamo scelto di portare questa nostra radio anche in DAB+ con un suono perfetto. Perché questa musica che stiamo per programmare deve essere ascoltata al meglio”.

E proprio in DAB+ è già stata collegata a Roma e provincia, sul canale 10C di EmmeDab.

RTR 99 Story si può ascoltare anche sull’app gratuita RTR 99 per smartphone e tablet; tramite il player del sito www.rtr99.it; via Smart-Tv con l’app RTR 99 per LG e Samsung, e su Android Tv, Amazon Fire, Apple Tv; con gli Smart-speaker Amazon: “Alexa? Ascoltiamo RTR 99 STORY”; sui più importanti aggregatori come TuneIn e FM-world.

Per RTR 99 si tratta della nuova seconda rete, che va aggiungendosi alla già esistente Happy Station, che ha esordito nei mesi scorsi.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

L’ascolti e senti Parma: prende il via Radio Duchessa

Prende il via, lunedì 13 novembre, un nuovo progetto digitale.

Si tratta di Radio Duchessa, la nuova radio di Parma.

Il nome si rifà alla Duchessa Maria Luigia di Parma, tanto amata dai parmigiani che le attribuirono l’appellativo di «buona duchessa».

La nuova radio è strettamente legata alla sua città di origine, con il claim “L’ascolti e senti Parma”.

Radio Duchessa nasce nella seconda città per numero di abitanti dell’Emilia-Romagna, tra la pianura padana e gli appennini, divisa in due parti dal torrente omonimo.

Sede del ducato di Parma e Piacenza, la città emiliana si è da sempre contraddistinta per il suo ruolo chiave nell’arte, nell’architettura, nella musica e nella gastronomia.

Ulteriori dettagli su radioduchessa.it.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Cecchetto: Brenda Lodigiani ed Herbert Ballerina ospiti di Claudio Cecchetto

Primi programmi in conduzione su Radio Cecchetto.

La nuova emittente di Claudio Cecchetto, diffusa su web, app, oltre che in DAB+ in alcune aree italiane, ha preso il via lo scorso 19 aprile.

Il palinsesto al momento non ha prevede appuntamenti dal vivo, ma nella mattinata di mercoledì 14 giugno alle 11.30 c’è stata una intervista ‘live’ di Claudio Cecchetto a due protagonisti della comicità e dell’intrattenimento: Herbert Ballerina e Brenda Lodigiani.

L’annuncio è partito dai canali social dell’emittente che hanno riportato: “Tra poco ci divertiamo in diretta da Milano!”.

E alla fine il ringraziamento: “È stato un grande piacere avervi avuto in diretta”.

La programmazione di Radio Cecchetto prende il via alle 7.00 del mattino con “Consolle ’70”, a cui segue alle 8.00 “FM ’80”.

Dalle 9.00 alle 12.00 è la volta di “Radio mail”, mentre dalle 12.00 alle 14.00 la musica è protagonista con “RCC Non Stop”.

Dalle 14.00 alle 19.00 è in onda “Prove microfono – Riconosci la voce?”, mentre alle 7 e alle 8 di sera tornano “Consolle ’70” e “FM ’80”.

In serata, dalle 21.00 alle 24.00 viene riproposto “Radio mail” ed infine la notte di Radio Cecchetto è “RCC Non Stop”.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

“Viva Menorca Radio”: nasce la nuova voce dei minorchini

Prende il via un nuovo progetto alle Baleari: si tratta di “Viva Menorca Radio”, emittente – al momento solo digitale – rivolta a tutte le comunità dell’isola, che ha un’anima anche italiana. I dettagli nel comunicato.

“Viva Menorca Radio” è un progetto innovativo con una forte anima inclusiva, che non vuole essere la radio dei ‘non minorchini’ o la radio degli stranieri, ma anzi, rappresenta – unica nel suo genere alle Baleari – la prima radio che trova la sua essenza nel rivolgersi a tutte le realtà culturali presenti sull’isola (autoctone o di provenienza straniera).

La lingua principale di “Viva Menorca Radio” è lo spagnolo (per la precisione, il castellano), ma i principali contenuti sono proposti anche in inglese, francese ed italiano. Non si esclude che in futuro potrebbero aggiungersi anche altre lingue.

I programmi di infotainment, quotidiani e settimanali, seguono una linea editoriale multiculturale e multilinguistica, proposta con leggerezza e sempre con l’intento di intrattenere e non solo di informare.

La programmazione musicale, basata sui grandi classici e sulle ultime novità della musica internazionale, fatta eccezione dei programmi musicali a tema, propone in rotazione fissa brani spagnoli, italiani, francesi e britannici.

Tra gli obiettivi di “Viva Menorca Radio”, anche quello di andare in diretta il più possibile, non tanto dallo studio, quanto dalle situazioni che raccontano la vita e l’anima di questa meravigliosa isola, di consolidarsi come ‘radio degli eventi’ di Minorca: culturali, sportivi, tradizionali, di intrattenimento.

In attesa dell’attivazione del segnale FM, “Viva Menorca Radio” si può ascoltare in streaming su vivamenorca.es, sui principali aggregatori, scaricando l’app per i dispositivi mobile o sui dispositivi ‘Alexa’ tramite comando vocale.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]