Radio Monte Carlo si conferma radio ufficiale di Umbria Jazz

Radio Monte Carlo è radio ufficiale di Umbria Jazz anche per il 2024. I dettagli nel comunicato.

Un sogno iniziato nel 1973 e lo scorso anno, un’edizione magica, per festeggiare i 50 anni del festival più bello del mondo. Ora è tutto pronto per l’edizione 2024.Torna infatti, per la gioia di tutti gli appassionati della grande musica, l’appuntamento con Umbria Jazz, in programma a Perugia dal 12 al 21 luglio 2024.

Umbria Jazz è il festival nel quale l’intera città si trasforma in un immenso palcoscenico a cielo aperto. E Radio Monte Carlo ne è il cuore pulsante. La radio italiana del Principato di Monaco è per il quinto anno radio ufficiale del Festival, forte del rinnovo triennale dell’importante accordo di media partnership firmato lo scorso anno con Fondazione Umbria Jazz.

La passata edizione dall’elegante postazione su Corso Vannucci sono passati tutti: rappresentanti delle istituzioni, oltre 70 artisti – dai nomi più altisonanti agli esponenti della scena jazz emergente – insieme ai numerosissimi ascoltatori che hanno avuto l’opportunità di incontrare e di vedere finalmente all’opera i conduttori della propria radio preferita.

E squadra che vince non si cambia: dal 12 al 21 luglio, infatti, sempre dalla speciale postazione di Corso Vannucci, Radio Monte Carlo farà vivere a tutti gli ascoltatori, quelli presenti e quelli in tutta Italia, una vera emozionante esperienza grazie ai programmi in diretta e alle interviste che si susseguiranno per tutto il periodo di Festival.

I racconti e le interviste di Rosaria Renna e Filippo Firli in “Due come noi”, di Isabella Eleodori e Alberto Davoli in “Happy Together”, di Chiara Lorenzutti in “C’est la vie”, di Tamara Donà e Giancarlo Cattaneo in “Take it easy” e di Nick the Nightfly nel suo celeberrimo programma “Monte Carlo Nights” sono proprio mirate a coinvolgere l’ascoltatore facendogli assaporare appieno l’unicità dell’evento.

Il tutto per un totale di oltre 120 ore di diretta.

Per celebrare al meglio l’importante collaborazione, Radio Monte Carlo ha avviato una serie di iniziative editoriali e non solo per promuovere la manifestazione tramite una comunicazione su stampa, affissione, tv, radio e digital.

Attraverso un ricco e articolato percorso di avvicinamento sia on air che sui canali digital e social dell’emittente, Radio Monte Carlo comincerà a promuovere già da fine maggio, nel corso dei propri programmi, la manifestazione del capoluogo umbro, raccontandone gli aspetti più suggestivi e curiosi e offrendo la possibilità ai propri ascoltatori di prendere parte ai numerosi concerti in programma.

La partnership è infatti l’occasione per raccontare, attraverso le voci di Radio Monte Carlo, Umbria Jazz 2024 in tutte le sue sfumature, con l’ausilio del sito web (radiomontecarlo.net) e dei canali social dell’emittente.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Dieci giorni di dirette e ‘live’: Radio Monte Carlo saluta con successo l’edizione 2023 di Umbria Jazz

Si conclude la cinquantesima edizione di Umbra Jazz, importante evento musicale e culturale, seguito anche quest’anno da Radio Monte Carlo. I dettagli di questo 2023 sono presenti nel seguente comunicato.

Umbria Jazz di quest’anno non è stata soltanto la celebrazione di una storia. È stata una edizione che ha sottolineato come meglio non si poteva il grande presente di un festival in ottima salute, capace di proposte molto attraenti, confortato da una straordinaria risposta del pubblico. Per dieci giorni Perugia è stata una capitale della cultura musicale. Ancora più dei numeri, che sono da primato, parla il clima che si respirava nelle vie e nelle piazze dell’acropoli perugina con quel mix di festa, qualità della vita, musica che la città offre a cittadini e turisti durante Umbria Jazz. È soprattutto dalla forza della sua storia e dalla solidità del suo assetto, a partire dalla direzione artistica e dalle professionalità di un organico di assoluto livello, che il festival prende le energie per proiettarsi verso il futuro. L’Umbria potrà ancora contare sulla sua manifestazione simbolo.

I NUMERI:

Un incasso superiore ai 2,3 milioni per 40 mila paganti, con una media di 3.200 paganti all’Arena, oltre 500 al teatro Morlacchi e 150 alla Sala Podiani.

Di assoluto rilievo anche i dati social, con un flusso di pubblico nei canali del festival di oltre 2 milioni di utenti nei dieci giorni del festival: in particolare su Facebook 1.621.483 impressions organiche per oltre 68.000 click sui post, con una copertura della pagina di oltre 1 milione di utenti. Su Instagram una copertura di quasi 70mila con oltre 20mila visualizzazioni al giorno. Il media team di UJ ha prodotto 16 tera di materiali foto-video.

Radio Monte Carlo, radio ufficiale del festival, ha contribuito a questo ottimo risultato con 122 ore di diretta da Perugia, 70 interviste e oltre 10 live realizzati, con uno staff di 15 persone tra speaker e tecnici.

LA MUSICA:

Se si può sottolineare un tema caratterizzante di questa edizione, è stata la forma-canzone nelle sue diverse declinazioni: la canzone dello straordinario storyteller Bob Dylan; la più raffinata canzone d’autore italiana di Paolo Conte; le hit più celebri dei Police orchestrati da Stewart Copeland; le canzoni del repertorio popolare americano ma anche italiano, irlandese, latinoamericano di Rhiannon Giddens; le canzoni del rock blues di Joe Bonamassa e quelle legate alle radici folk di Ben Harper.

Anche tanto jazz: una edizione illuminata dai lampi del trio di Brad Mehldau, del quartetto di Branford Marsalis, del duo Enrico Rava-Fred Hersch, del quartetto di Bill Frisell, della band stellare di Herbie Hancock, delle star italiane Stefano Bollani e Paolo Fresu, ma pure dalla più soffusa atmosfera “da camera” dei concerti nella Galleria Nazionale dell’Umbria.

Di particolare rilievo quest’anno la qualità del programma dei concerti gratuiti, anche in omaggio alla formula con cui il festival fu pensato cinquanta anni fa: tra i circa 130 eventi gratuiti non si può non citare l’esplosivo esordio di Ranky Tanky.

CLINCS e UJ4KIDS sono ormai due sezioni consolidate (i corsi del Berklee College of Music di Boston) e in crescita (i laboratori per bambini e ragazzi). Grande successo e bellissimo clima per l’anteprima di UJ4KIDS in Corso Cavour, animato da band, famiglie e “movida”.

Umbria Jazz non si ferma. È già tempo di pensare all’immediato futuro, con UMBRIA JAZZ WEEKEND in programma a Terni dal 14 al 17 settembre, e poi sarà la volta di UMBRIA JAZZ WINTER a Orvieto (28 dicembre-1° gennaio), di cui ricorre il trentesimo anniversario.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Monte Carlo racconta “Umbria Jazz”

Ha preso il via la cinquantesima edizione di “Umbria Jazz”.

L’atteso evento, che si tiene a Perugia, conferma anche quest’anno la presenza di Radio Monte Carlo.

La radio con ‘la musica di gran classe’ racconta ogni giorno ciò che accade dall’appuntamento in corso dal 7 al 16 luglio, con dirette in loco, interviste e anticipazioni sui ‘live’ di ogni sera.

Protagonisti del palinsesto di RMC dal capoluogo umbro sono Rosaria Renna e Filippo Firli nel mattutino “Due come noi”, Isabella Eleodori e Alberto Davoli nel programma del primo pomeriggio “Happy Together”, Tamara Donà e Giancarlo Cattaneo nel preserale “Take It Easy” e l’immancabile Nick the Nightfly con il suo apprezzatissimo “Monte Carlo Nights”, presentatore dei concerti all’Arena Santa Giuliana.

Inoltre, Radio Monte Carlo ha creato su Spotify una playlist dedicata ai 50 anni di Umbria Jazz, con tutti i più grandi artisti che si sono esibiti nel tempo durante la manifestazione.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Prende il via “Umbria Jazz”: RMC è la radio ufficiale

Tutto pronto per “Umbria Jazz”, che quest’anno celebra il cinquantesimo anniversario.

Come sempre, il grande evento si terrà nel cuore di Perugia, proponendo artisti di grande livello in dieci giornate da non perdere.

Radio Monte Carlo sarà la radio ufficiale, con dirette e interviste, dal 7 al 16 luglio.

Protagonisti ‘on air’ dell’evento, Rosaria Renna e Filippo Firli in “Due come noi”, Isabella Eleodori e Alberto Davoli in “Happy Together”, Tamara Donà e Giancarlo Cattaneo in “Take it Easy”, oltre all’immancabile Nick the Nightfly.

Questo il calendario della manifestazione:

7 luglio – Bob Dylan

8 luglio – Stefano Bollani/Kyle Eastwood “Eastwood Symphonic” with Umbria Jazz Orchestra

9 luglio – Somi/Herbie Hancock

10 luglio- Mika

11 luglio – Brad Mehldau / Branford Marsalis

12 luglio – Rhiannon Giddens / Snarky Puppy

13 luglio – Ben Harper e Innocent Criminals

14 luglio – Stewart Copeland

15 luglio – Paolo Conte

16 luglio – Joe Bonamassa

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Umbria Jazz festeggia 50 anni: RMC è la radio ufficiale

Radio Monte Carlo è la radio ufficiale di Umbria Jazz. I dettagli nel comunicato.

Un traguardo da festeggiare: torna, per la gioia di tutti gli appassionati della grande musica, l’appuntamento con Umbria Jazz, in programma a Perugia dal 7 al 16 luglio 2023. Umbria Jazz 50th Anniversary propone un cartellone che – come da tradizione – presenta il meglio della musica italiana e internazionale.

Radio Monte Carlo, emittente del Gruppo RadioMediaset che nel 2020 ha siglato un importante accordo di media partnership con Fondazione Umbria Jazz, rinnovato per le prossime tre edizioni, è per il quarto anno radio ufficiale del Festival.

Per celebrare al meglio questa importante collaborazione, Radio Monte Carlo ha avviato una serie di iniziative editoriali e non solo per promuovere la manifestazione tramite una comunicazione su stampa, affissione, tv, radio e digital.

Attraverso un ricco e articolato percorso di avvicinamento sia on air che sui canali digital e social dell’emittente, Radio Monte Carlo comincerà a promuovere già da metà giugno, nel corso dei propri programmi, la manifestazione del capoluogo umbro, raccontandone gli aspetti più suggestivi e curiosi e offrendo la possibilità ai propri ascoltatori di prendere parte ai numerosi concerti in programma.

Un coinvolgimento a tutto tondo che spazia da interviste alle istituzioni fino al racconto in tempo reale dell’atmosfera che si respirerà a Perugia. Dal 7 al 16 luglio infatti, da una speciale postazione allestita nel cuore della città, Radio Monte Carlo farà vivere a tutti gli ascoltatori, quelli presenti e quelli in tutta Italia, una vera emozionante esperienza grazie ai programmi in diretta e alle interviste che si susseguiranno per tutto il periodo di Festival.

Le interviste di Rosaria Renna e Filippo Firli in “Due come noi”, di Isabella Eleodori e Alberto Davoli in “Happy Together”, di Tamara Donà e Giancarlo Cattaneo in “Take it easy” e di Nick the Nightfly nel suo celeberrimo programma “Monte Carlo Nights” sono proprio mirate a coinvolgere l’ascoltatore facendogli assaporare appieno l’unicità dell’evento.

Il tutto per un totale di 130 ore di diretta.

La partnership è infatti l’occasione per raccontare, attraverso le voci di Radio Monte Carlo, Umbria Jazz 2023 in tutte le sue sfumature. Il sito web e i social network di Radio Monte Carlo daranno ampio risalto alla manifestazione.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Monte Carlo saluta con entusiasmo Umbria Jazz 2022

Si è conclusa con successo l’edizione 2022 di “Umbria Jazz”.

Radio Monte Carlo ha seguito la manifestazione giorno per giorno, con una postazione nel centro di Perugia.

Presenti in loco, oltre al direttore Stefano Bragatto, i conduttori Rosaria Renna, Davide Lentini, Isabella Eleodori, Alberto Davoli e Nick the Nightfly.

“122 ore di diretta in 10 giorni, più di 60 interviste realizzate, oltre 10 esibizioni live in postazione, 5 speaker in diretta ogni giorno, centinaia di ascoltatori incontrati, migliaia di gadgets distribuiti. Questi sono solo alcuni dei numeri che hanno caratterizzato lo straordinario impegno che Radio Monte Carlo ha messo in campo per la 49esima edizione di Umbria Jazz. Sono stati 10 giorni di grande entusiasmo e grande lavoro!”.

A scriverlo sui social è stato lo stesso Bragatto, ringraziando tutti coloro che “sono stati impegnati nella postazione in Piazza Italia a Perugia e quanti, da Milano, hanno dato il loro contributo affinché tutto risultasse di altissimo livello”.

Infine, il direttore conclude il post dichiarando che “Radio Monte Carlo è fatta, e ascoltata, da persone meravigliose”.

Appuntamento alla prossima edizione!

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]