Destinazione Sanremo: Amadeus si racconta a Radio Subasio, nella prima intervista concessa alle radio

Ha preso il via “Destinazione Sanremo” su Radio Subasio. Amadeus è stato il primo ospite.

“La settimana di Sanremo deve essere una settimana di grandissima festa; anni fa il Festival è stato paragonato al Carnevale di Rio che dura tanti giorni e coinvolge un intero paese e l’ho trovato un binomio bellissimo. Essere paragonato a questo mi fa piacere”.

Così Amadeus ai microfoni di Radio Subasio, nella prima intervista concessa alle radio dopo il preascolto delle canzoni da parte degli addetti ai lavori.

Nel ribadire di far parte dei 2 mln di ascoltatori quotidiani dell’emittente, il direttore artistico e conduttore, oltre ad intonare come lo scorso anno il jingle di Radio Subasio, “lo rifaccio ancora, sono stonato ma fino a lì ce la faccio”, ha inaugurato lo spazio denominato “Destinazione Sanremo”.

Radio Subasio, a partire dal 22 gennaio, sta incontrando i protagonisti della 74esima edizione della kermesse per documentarne preparativi e emozioni.

Le interviste video – tre ogni giorno – vengono pubblicate sui social e sul sito radiosubasio.it, mentre dal 5 febbraio verranno proposte anche in diretta radio in collegamento dalla postazione di Radio Subasio a Sanremo presso Villa Nobel in corso Felice Cavallotti 116.

Rispondendo ad una delle domande di Manuel Saraca se sia meglio vincere o arrivare ultimi in classifica diventando poi fenomeno dell’anno “quest’anno la classifica avrà ancora meno importanza” ha detto Amadeus.

“Al termine delle serate daremo solo la top five – ha precisato – perché sabato sera (10 febbraio, ndr) saranno i primi 5 che andranno a giocarsi il titolo della canzone vincitrice. Credo sia importante che il brano al di là della posizione sia forte, passi in radio, venga ascoltato su tutte le piattaforme. L’importante è far parte di questa festa. Ai cantati in gara auguro che la loro canzone entri nell’orecchio e nella testa di chi ascolta e che la possano cantare il giorno dopo. Poi ognuno fa la sua strada. L’importante è essere a Saremo, perché i miei superospiti sono in gara”.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Destinazione Sanremo 2024: Radio Subasio entra nel vivo del Festival

Si avvicina il Festival di Sanremo e Radio Subasio entra nel vivo della manifestazione, già da lunedì 22 gennaio.

Lo farà con il ritorno di “Destinazione Sanremo” edizione 2024, uno spazio con le interviste ai protagonisti della kermesse, disponibili online su RadioSubasio.it e sui suoi canali social.

Ogni giorno, per un paio di settimane, tre appuntamenti video, con tante anticipazioni.

Dal 5 febbraio, poi, le interviste saranno trasmesse anche in radio, direttamente dalla posizione sanremese della superstation, presso Villa Nobel in Corso Felice Cavallotti 116.

Radio Subasio – dove la musica italiana ed i grandi artisti sono da sempre protagonisti della sua programmazione – è pronta dunque per vivere al meglio la 74esima edizione del Festival, che anche quest’anno unirà un panorama eterogeneo di cantanti e ospiti.

Ulteriori dettagli sono online cliccando QUI.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Subasio nelle località sciistiche: collegate Cortina e Sestriere

Radio Subasio espande il proprio segnale FM in due importanti località sciistiche.

La superstation del gruppo RadioMediaset è stata collegata a Cortina (Bl) e Sestriere (To).

Nella località veneta modula sugli 87.9, mentre in quella piemontese sui 105.7 MHz.

Entrambi i canali hanno diffuso diverse emittenti negli ultimi anni, tra cui RMC2.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

“Che Natale è” con Radio Subasio: un 25 dicembre tutto da cantare

Un Natale all’insegna degli auguri con Radio Subasio.

Tutto è pronto per i festeggiamenti del 25 dicembre che coinvolgeranno anche la nota superstation.

I veri protagonisti della giornata saranno gli ascoltatori che, durante le telefonate in diretta, potranno cimentarsi nel cantare “Che Natale è“.

Si tratta della canzone scritta per Radio Subasio da Piero Romitelli, Marco Colavecchio, Emilio Munda e Paolo Vallesi, interpretata da quest’ultimo insieme a Raf, Anna Tatangelo, Nina Zilli, Gaetano Curreri e Orietta Berti.

E insieme a loro, tutti i conduttori della radio, nel progetto voluto dal direttore Beppe Cuva.

Una giornata di auguri, buona musica e divertimento, nello stile che da sempre contraddistingue Subasio.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Paolo Vallesi insieme ad altri protagonisti della musica italiana interpretano la prima canzone di Natale di Radio Subasio

Radio Subasio presenta la sua prima canzone di Natale. I dettagli nel comunicato.

Non era mai stato fatto prima! Radio Subasio per il Natale 2023 ha il suo brano.

Dal titolo “Che Natale è“, vanta un gruppo di autori di assoluto rilievo: Piero Romitelli, Marco Colavecchio, Emilio Munda e Paolo Vallesi che figura anche tra gli interpreti.

Dei “Radio Subasio Friends”, il gruppo di cantanti amici della radio coinvolti nell’iniziativa, fanno parte anche Raf, Anna Tatangelo, Nina Zilli, Gaetano Curreri e Orietta Berti che hanno cantato le strofe singolarmente ed in coro il ritornello.

Ad unirsi alle voci famose, nel videoclip a corredo – che verrà pubblicato prossimamente sui social di Radio Subasio – anche i conduttori: Vera Torrisi, Gianluca Giurato, Stefano Pozzovivo, Leonardo Fabrizi, Katia Giuliani, Roberta Reversi, Ignazio Failla, Manuel Saraca, Alessandra Barzaghi, Davide Berton, Francesca Quaglietti.

A margine della registrazione del video è stato proprio l’ispiratore, Paolo Vallesi, a parlare della genesi del progetto, nato insieme ad un gruppo di strettissimi “collaboratori e amici”.

“Abbiamo scritto una canzone di Natale che in realtà aveva un testo diverso – ha raccontato – Ci piaceva molto e, benché inizialmente avessi pensato ‘posso anche cantarla io’, si capiva già che aveva un senso corale”. Dall’idea all’elaborazione più strutturata è stato un attimo.

“Ci siamo detti – ha proseguito – sarebbe bello se diventasse la canzone di Natale di un radio. L’amicizia con il direttore Beppe Cuva ha fatto il resto, perché quando ha ascoltato la canzone, gli è piaciuta tantissimo, chiaramente come canzone di Natale di Radio Subasio, perché al primo ascolto era ancora in forma anonima”.

Detto fatto, “è poi nato il testo in funzione – ha spiegato ancora il cantautore – e da lì l’asticella si è alzata sempre più. Inizialmente è stato affermato ‘sarebbe bello se il ritornello fosse cantato dai conduttori della radio’, una volta assodato è stato aggiunto ‘sarebbe bello che alcuni colleghi prestassero la propria voce’”.

E’ scattato allora il toto-nomi, alcuni coinvolti da Radio Subasio, altri dall’artefice di “Che Natale è” e ne è scaturita una rosa prestigiosa che ha aderito con grande entusiasmo.

“Se devo scegliere le voci italiane che più amo, più o meno sono tutte dentro questo progetto – ha concluso Vallesi, aggiungendo – il risultato è meraviglioso, tutto da godere; inoltre, visto che la prerogativa di Radio Subasio è far diventare le canzoni dei successi, vi abbiamo dato ‘Che Natale è’ a voi ora il compito di farla diventare una hit!”.

Allo scopo è stato coinvolto il pubblico con il gioco “Senza Radio Subasio che Natale è”.

Partecipare è facile; nel sito della radio il lyric video consente di cantare la canzone, in particolare il ritornello che va inviato tramite messaggio vocale al 348 0758060.

Tra tutti i partecipanti, soltanto chi a insindacabile giudizio del conduttore sarà stato il più intonato, originale e meritevole verrà chiamato in diretta per ascoltare la performance registrata e ricevere in regalo il calendario da tavolo 2024 di Radio Subasio.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radio Subasio: la canzone di Natale con “un gruppo di cantanti amici”

Che cosa succederà venerdì 1° dicembre?

Radio Subasio ha anticipato che “un gruppo di cantanti amici ha accettato di prestare la propria voce per interpretare la nostra canzone di Natale”.

Una iniziativa inedita – sottolineano – voluta per riempire di calore e note le Feste.

Ad essere chiamati in causa, non solo artisti affermati, ma anche i conduttori della superstation ed il coinvolgimento degli ascoltatori.

“Senza Radio Subasio che Natale è!” è il claim con cui si conclude l’annuncio sul sito della radio.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]