“Lo Zoo di 105” si appresta a festeggiare i suoi primi 25 anni

“Troppo grande… da 25 anni”.

È il claim riportato sui social da “Lo Zoo di 105”.

Il programma pomeridiano di Radio 105 si appresta a festeggiare il suo primo quarto di secolo.

Lo storico appuntamento delle 14.00 – che per un breve periodo è andato in onda anche al mattino – celebrerà l’importante ricorrenza in giugno.

“Ascolta ‘Lo Zoo di 105’, Festeggia con noi – 13 giugno 2024”, riporta il post in questione.

Il programma – che vanta da sempre importanti ascolti – è condotto sin dagli esordi da Marco Mazzoli – che ne è stato l’ideatore – e vede in Paolo Noise e Fabio Alisei, due delle ‘voci’ più presenti, ad eccezione di un breve periodo (tra il 2011 ed il 2013) in cui assieme a Wender passarono a Radio Deejay.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Lo Zoo di 105: Jonny Mele vince il Festival di San Jimmy

Si è conclusa l’edizione 2024 del Festival di San Jimmy allo “Zoo di 105”. Così viene annunciato il vincitore dalla pagina web del programma.

Con un punteggio di 2388 voti, viene proclamato vincitore di SanJimmy2024 Jonny Mele che, insieme a Sakr&Manfree, ha presentato il brano Drogati di meno; seguono i Depesce al secondo posto e Marco Mazzoli al terzo posto.

Che dire, abbiamo assistito senza ombra di dubbio a una edizione da record per infamitudine, dove tra magheggi, ladronerie, impasti, siti indiani e tattiche di dubbia moralità, tutti i concorrenti in gara si sono fatti valere.

È stata una lotta senza esclusione di colpi (anche molto bassi), e con situazioni al limite dell’assurdo: difficilmente questo SanJimmy potrà essere dimenticato.

L’impareggiabile Gerry Romano, prima dell’intervento dell’amabile Letizia Puccioni a decretare il vincitore, ha segnalato i meritevoli dei premi cosiddetti minori:

Premio Ladroneria a The Scumbeasty, per aver tentato di accaparrarsi voti attraverso immagini tutt’altro che lecite di parti anatomiche in bella mostra
Premio Zampetti a Marco Mazzoli, per clamorosi tentativi di corruzione culminati in una cena pagata dal buon Alessandro Borghese
Premio Video più visto dalle zie di Reggio Emilia alla vulcanica e irresistibile Stefanina, che con la sua Tromba ha spaccato di brutto
Premio Cirrosi Empatica a Sabrina Bambi, che fino all’ultimo ha messo in atto sdolcinatezze e carinerie a destra e a manca, culminate in una fornitura di vino al magnifico Direttore Artistico Paolo Noise, dal nome più che eloquente: Passerina
E infine il premio Nessuno ci caga ai temerari Paolino & Martin, per ovvi ma incomprensibili motivi

E quindi that’s all folks, anche quest’anno cala il sipario sul palcoscenico più irriverente della musica italiana, lasciando tutti, come ogni volta, con il dubbio amletico: l’onestà paga oppure no?

Quel che è certo, è che le emozioni e il divertimento hanno superato di gran lunga le aspettative, così come la qualità di tutti i brani in gara che, da qui al prossimo SanJimmy, ci inseguiranno come un tormentone.

Il Festival di San Jimmy è stato poi così salutato sui social da Paolo Noise.

Poi non dite che non si può fare musica per il solo piacere di farla. Il Festival di San Jimmy 2024 ha generato numeri mostruosi, pur non avendo alcun fine commerciale.

Hanno partecipato a questa edizione dei nomi stratosferici sia come giuria che in produzione dei brani. Le canzoni sono veramente bellissime TUTTE e ci siamo divertiti infinitamente a farci battaglia e farci scorrettezze senza senso.

Ma ci tengo tantissimo a dire a tutti che, anche se a volte ho perso l’uso delle vocali per lo stress, sono entusiasta per ciò che “Lo Zoo di 105” TUTTO è riuscito a mettere in piedi ancora una volta con le sole proprie forze.

Solo con l’entusiasmo e la voglia di fare il massimo per chi ci segue affamato di figate, senza deluderlo mai.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Il Festival di San Jimmy porta “Lo Zoo di 105” in diretta tv

Come ogni anno, “Lo Zoo di 105” ha divertito per una settimana i propri ascoltatori con “Il Festival di San Jimmy”.

La parodia del più celebre evento sanremese ha portato negli studi della radio diversi “giudici” inaspettati, quali Fabio Rovazzi, Alessandro Borghese, il Maestro Beppe Vessicchio, Enrico Papi e Jake La Furia.

Tantissimi i voti arrivati e che decreteranno il vincitore ufficiale lunedì 11 marzo.

Per Marco Mazzoli, Paolo Noise, Fabio Alisei e tutto lo staff del programma, una settimana che ha decretato anche una “prima volta”.

Venerdì 8 marzo, “Lo Zoo di 105” è stato trasmesso in diretta dalle 14.00 alle 16.00 in tv, sul canale 66 del digitale terrestre.

Un evento eccezionale o una puntata zero, in vista d’altro?

Di certo, l’appuntamento ‘live’ sul piccolo schermo ha ulteriormente arricchito l’offerta di Radio 105 TV.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

“Lo Zoo di 105” torna in onda da lunedì 15 gennaio

Marco Mazzoli annuncia il ritorno in onda de “Lo Zoo di 105”.

Il programma sarà nuovamente in palinsesto da lunedì 15 gennaio, come sempre dalle 14.00 alle 16.00 su Radio 105.

In una storia su Instagram, il conduttore ringrazia il supporto degli ascoltatori, ma anche la collaborazione stessa della radio.

La ripartenza de “Lo Zoo di 105” era slittata in seguito a problemi di natura contrattuale di parte dello staff del programma.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Slitta la ripartenza de “Lo Zoo di 105”: Marco Mazzoli spiega che cosa sta accadendo

In questi giorni, Radio 105 sta proponendo una versione “compilation” dello “Zoo di 105”.

Il programma sarebbe dovuto ripartire lunedì 8 gennaio.

Questo non è successo e la motivazione l’ha chiarita Marco Mazzoli in una storia su Instagram.

Riportiamo fedelmente le sue parole.

“Fingiamo che lo Zoo sia un’azienda, una società” – esordisce Mazzoli “composta da tanti liberi professionisti. Io sono l’amministratore delegato che ha il potere decisionale su tutto quello che è artistico, ma non su tutto quello che riguarda i compensi. Ognuno di noi tratta il proprio contratto direttamente con la radio. Ci sono contratti annuali, che devono essere rinnovati qualche mese prima e discussi per capire se i termini vanno bene, sia da una parte che dall’altra”.

“Questa cosa non è avvenuta” – sottolinea il conduttore “sono stati presentati i rinnovi proprio il giorno prima che chiudessimo la stagione ed erano più o meno quelli di prima, senza considerare che molti dello Zoo, a causa della pandemia, hanno dovuto tagliare lo stipendio del 15%. Si aspettavano tutti che almeno quella parte venisse reintegrata, e non lo è stata. E quindi da lì è scoppiato il bordello”.

“Per farvi capire” – aggiunge Mazzoli“è vero che noi siamo dei privilegiati, perchè facciamo il lavoro a mio avviso più bello del mondo, però comporta tante ore. Lo Zoo praticamente ti porta via la giornata. Per poter far parte della squadra dello Zoo devi rinunciare a gran parte della tua vita, perchè è così, ti porta via tutto il giorno, tra produzione, scrittura, recitazione, montaggi e tutto il resto”.

“Ovviamente noi siamo dei precari, perchè noi non è che abbiamo un accordo ventennale. Noi ogni anno, in base ai risultati, rinnoviamo i contratti e continuiamo a portare a casa e a portare nelle vostre casse questo bellissimo e meraviglioso programma, che tanto amate. E quindi, porti i risultati, ti aspetti anche un altro tipo di risultato, no? Perchè non è che puoi andare in banca e dire ‘Vorrei un mutuo, io conduco il programma più ascoltato d’Italia’”, conclude nella storia di Instagram.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Marco Mazzoli e Paolo Noise ospiti di “Dalla parte degli animali”

Marco Mazzoli e Paolo Noise sotto una veste inedita.

In una delle recenti puntate del programma di Rete4 “Dalla parte degli animali”, i conduttori dello “Zoo di 105” hanno presentato i loro ‘figli pelosi’.

Si chiamano rispettivamente Gino, Camilla e Zack.

Con loro vi è un legame fortissimo, che i dj raccontano, descrivendo la quotidianità vissuta.

Da veri animalisti convinti, il servizio su Marco Mazzoli e Paolo Noise (ed i loro tre cani) è disponibile cliccando qui sotto.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]