“Todo cambia”: lunedì 21 giugno, la Festa di Rai Radio3

In occasione della “Festa della musica”, lunedì 21 giugno riapre la storica Sala A di via Asiago per un appuntamento imperdibile in onda su Rai Radio3.

Nel comunicato Rai che condividiamo, tutti i dettagli di una serata che sarà trasmessa anche su RaiPlay.

Lunedì 21 giugno 2021 dalle 19, musica, teatro, cinema e poesia tornano dal vivo nella Sala A di via Asiago.

In occasione della Festa della musica, Rai Radio3 vuole festeggiare riaprendo la storica sala di Rai radio, con una diretta radiofonica ricca di ospiti del mondo della musica, del teatro e del cinema.

La suggestione che ispirerà la serata è il cambiamento, inteso come ritorno alla normalità per tutti quei settori artistici che per tanti mesi sono stati interdetti a causa della pandemia.

Radio3 nei linguaggi che più appartengono al canale, quelli della musica, del teatro, del cinema, della poesia darà vita a una serata condotta da Stefano Catucci, in diretta anche su RaiPlay dalle 19 alle 23.30.

In apertura, il viaggio attraverso i capolavori di uno dei maestri della musica italiana, intrapreso da una delle voci più emozionanti e intense del nostro paese, Ginevra Di Marco che, al fianco del tastierista Francesco Magnelli e del chitarrista Andrea Salvadori, proporrà brani tratti dal progetto “Quello che conta – Ginevra canta Tenco” oltre a regalare agli ascoltatori la sua versione di “Todo cambia” di Mercedes Sosa, che ha ispirato l’intera serata.

Alle 19.20 nello spazio di Hollywood Party Steve Della Casa ed Enrico Magrelli avranno ospiti Anna Ferzetti e Lucia Mascino, che si racconteranno, tra cinema e musica. Alle 20.00 il testimone passerà a “Tutta l’umanità ne parla”, il talk impossibile di Radio3: solo qui può accadere che Gioachino Rossini componga al volo un brano per Ella Fitzgerald: il genio del teatro musicale e la grande interprete jazz saranno gli ospiti di Edoardo Camurri e Pietro del Soldà, nella puntata speciale per la giornata della musica.

Alle 20.40 sarà la volta di Umberto Orsini, una delle più prestigiose presenze del teatro italiano. Alle 21.10, la grande musica con il Quartetto di Cremona composto da: Cristiano Gualco violino; Paolo Andreoli violino; Simone Gramaglia viola; Giovanni Scaglione, violoncello. Il programma pensato per Radio3 si aprirà con la Serenata italiana di Hugo Wolf, testimonianza della predilezione del compositore per il nostro paese e per le sue tradizioni musicali, ispirato dal romanzo di Joseph von Eichendorff, Vita di un perdigiorno. Seguirà il primo quartetto per archi di Sergej Prokofiev e si chiuderà con il capolavoro di Franz Schubert il quartetto in la minore “Rosamunde”.

Alle 22.10 il reading della poetessa Maria Grazia Calandrone “La voce dei poeti“ per ritrovare “Il tempo perduto”. La chiusura in grande stile è affidata a Enrico Rava, figura di riferimento internazionale del jazz italiano, che si esibirà alla testa del suo Quartetto, formato da alcuni dei musicisti più interessanti della nuova generazione: Francesco Diodati alla chitarra, Dario Deidda al contrabbasso, Enrico Morello alla batteria.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it