ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Sperimentazione per l’estate di Radio1

1 luglio 2015
577 Visualizzazioni

Gr ogni mezz’ora, sport, musica di qualità e sperimentazione di nuovi format. È il filo conduttore della programmazione estiva di Radio1 Rai, che per la prima volta anche a luglio e agosto mantiene intatto l’impianto informativo dei notiziari: 35 al giorno, sempre in diretta, nelle 24 ore.

“Il nostro nuovo palinsesto sta registrando un crescente interesse nel pubblico, come testimoniano anche gli ultimi dati Eurisko”, dice il direttore di Radio 1 Flavio Mucciante. “Da qui la decisione – spiega – di rafforzare il rapporto con i nostri ascoltatori e non fare regali alla concorrenza, procedendo a pieno regime con grande impegno produttivo su tutte le principali trasmissioni della rete, che passano dai consueti nove a undici mesi di programmazione con alcuni spazi, soprattutto nel mese di agosto, dedicati alla sperimentazione di nuovi format”.

Al via il 6 luglio il tour de France con gli inviati della redazione sportiva, che poi si sposteranno a Kazan, in Russia, per raccontare dal 27 luglio i Mondiali di nuoto. Cronaca, arte, impegno sociale, l’attualità con i mille occhi del web e tanto altro ancora tra le proposte estive di Radio1: l’immigrazione da un altro punto di vista nel programma “I nuovi italiani” di Francesca Sabatinelli e Fabrizio Silvestri, testimonianze di extracomunitari che ce l’hanno fatta, realizzando nel nostro Paese il loro futuro; un’originale rilettura della musica “black” con l’inedita coppia Luca Ward e Luca Sapio in “Latitudine soul”, storie, aneddoti, curiosità e musica live nella ricostruzione delle atmosfere da club di Memphis, Philadelphia e Chicago degli anni Sessanta e Settanta.

Poi l’intreccio tra vicende storiche e performance sportive in “Numeri primi” di Francesco Graziani, mentre Nicolas Ballario conduce “Contemporai “, un viaggio tra i protagonisti del mondo dell’arte, contemporanea e non. Giulia Blasi con “Hashtag Radio1” racconta l’attualità attraverso i commenti dei più caustici e arguti blogger. Il sabato si va a pescare tra gli eccezionali documenti dell’Audioteca Rai con il programma “Ma com’era il ’68 ?”, un documentario in otto puntate di Italo Moscati, presentato da Barbara Condorelli. La domenica Raffaele Roselli chiama gli ascoltatori all'”Imbarco Immediato”, una trasmissione di viaggi al confine tra la citazione di ciò che già si conosce e la sorpresa per nuove scoperte. Festival estivi, interviste esclusive, indie, classici e hit del momento: l’appuntamento con la musica è su Radio1 Music Club condotto da John Vignola, King Kong di Silvia Boschero e due nuovi programmi. La versione quotidiana di Brasil con Max De Tomassi e, nel weekend, “Tropicalia” con Mauro Zanda.

(Comunicato stampa)

Potrebbero interessarti

La radio ai tempi degli smart speaker: al Pirellone di Milano, un convegno sul futuro del mezzo
News
1147 visualizzazioni
News
1147 visualizzazioni

La radio ai tempi degli smart speaker: al Pirellone di Milano, un convegno sul futuro del mezzo

Nicola Franceschini - 16 novembre 2018

Quali sono le prospettive dell'informazione e dell'intrattenimento in radio nell'era 4.0? E come cambia la modalità di ascoltare e interagire…

Salmo, ignorato dalle radio, monopolizza Spotify e FIMI
News
614 visualizzazioni
News
614 visualizzazioni

Salmo, ignorato dalle radio, monopolizza Spotify e FIMI

Nicola Franceschini - 16 novembre 2018

E' in classifica con ben nove brani nella top ten "download e streaming" di FIMI. Il caso, più unico che…

Aeranti-Corallo: troppo poche le frequenze digitali per le “locali”
News
315 visualizzazioni
News
315 visualizzazioni

Aeranti-Corallo: troppo poche le frequenze digitali per le “locali”

Nicola Franceschini - 16 novembre 2018

“L’emittenza locale può attualmente operare solo in dieci dei trentanove bacini pianificati dall'Agcom con la delibera Agcom n. 465 del…