Solo il 13% degli svizzeri ascolta esclusivamente la radio FM

Il digitale, nel settore radiofonico, continua a crescere in tutto il mondo.

La Svizzera rappresenta un modello particolarmente virtuoso, in questo ambito.

Da una recente indagine, resa nota all’edizione 2020 del “Convegno SSR per i rivenditori” tenutosi a Berna pochi giorni fa, è risultato che soltanto il 13% degli elvetici fruisce ancora (ed in maniera esclusiva) della banda FM, a fronte di un 36% di ascoltatori “only digital”.

Il 38% invece segue la radio con più device, aprendosi al digitale pur mantenendo anche una ‘sintonizzazione’ analogica.

In quattro anni e mezzo, la fruizione dell’IP è cresciuta del 6%, mentre quella del DAB+ è stata pari al 16%.

Nell’ultima primavera 2020, in uno dei periodi più difficili dell’emergenza covid, su 100 minuti di ascolto della radio, 71 sono stati in digitale e 29 in analogico.

Come già evidenziato qualche settimana fa, l’obiettivo della Svizzera è quello di spegnere le frequenze FM nel mese di agosto 2022 per quanto concerne l’emittenza pubblica, mentre la data prevista per i privati (che si dovranno esprimere entro fine novembre 2020) è quella di gennaio 2023.

(Si ringrazia Andrea Lombardo per la collaborazione)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it