Rai Stereonotte rivive per una settimana su Rai Radio Techetè

7 Febbraio 2021
693 Visualizzazioni
Le trasmissioni di Rai Stereonotte iniziarono l’8 novembre 1982.

Da mezzanotte e trenta fino alle 6 del mattino, i conduttori – che si alternavano ogni ora e mezza – trasmettevano musica in totale libertà: soul, jazz, rock, blues, d’autore, italiana e di importazione, senza vincoli con playlist o case discografiche, ma solo grazie alla passione totale dei dj, che arrivavano nella sede della Rai di Via Po 14 con le loro cartelle piene di Lp.

Da Lunedì 8 Febbraio, per una settimana, tutto il palinsesto di Rai Radio Techetè sarà dedicato alla storia della trasmissione: per sette giorni il canale radiofonico trasmetterà 24 ore su 24 puntate ed estratti del programma dei primi anni e le interviste ai conduttori, il primo dei quali è stato Stefano Bonagura.

Tutto fu possibile grazie alla nascita in Rai dei tre canali di stereofonia: Rai Stereouno, Rai Stereodue e, appunto, Rai Stereonotte, pensata per gli ascoltatori che, causa lavoro o insonnia, facevano le ore piccole. A occuparsi di questa fascia fu un funzionario di Radio Tre che ha fatto la storia di Radio Rai: Pierluigi Tabasso.

Malgrado lo scetticismo iniziale, Stereonotte ebbe subito un successo strepitoso e in poco tempo diventò un programma di culto, fondamentale per i giovani di allora, che si sintonizzavano per scoprire le nuove tendenze musicali, soprattutto quelle inglesi e americane. La settimana scelta da Radio Techetè per questa celebrazione non è stata casuale: il 13 febbraio ricorre infatti l’anniversario della morte di Ernesto De Pascale, una delle voci tra le più amate del programma.

Le puntate storiche ritrasmesse su Rai Radio Techetè provengono da registrazioni private di ascoltatori che sono state raccolte e documentate sul sito ViaPo14.it.

A corredo di questo prezioso materiale, anche alcune interviste ai conduttori Ernesto Assante, Alberto Castelli, Luciano Ceri, Patrizia De Rossi, Teresa De Santis, Felice Liperi, Stefano Mannucci, Fabrizio Stramacci, Giampiero Vigorito, al conduttore di Planet Rock – programma che dava la linea ai colleghi di Stereonotte – Luca De Gennaro, al tecnico e fonico Radio Rai Gianni Del Bove Orlandi e a Giovanni De Liguori, appassionato collezionista, curatore del sito ViaPo14.it.

Stereonotte, peraltro, è ancora oggi in onda, tutte le notti dall’ 1.30 alle 3 sulle frequenze di Rai Radio1, con le voci di Luca Sapio, Lele Sacchi, Paola De Angelis, Max De Tomassi e Duccio Pasqua, che in ogni puntata trasportano gli ascoltatori in un’area musicale differente con suoni e storie da tutto il mondo.

(Ufficio Stampa Rai)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Potrebbero interessarti

Giornata Internazionale della Donna: la programmazione di Rai Radio
Primo piano
41 visualizzazioni
Primo piano
41 visualizzazioni

Giornata Internazionale della Donna: la programmazione di Rai Radio

Redazione - 7 Marzo 2021

L'8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna. In occasione dell'importante ricorrenza, Rai Radio dedica una programmazione speciale, descritta…

Fiorello e Amadeus insieme in radio: un’ipotesi che piacerebbe a molti
Primo piano
250 visualizzazioni
Primo piano
250 visualizzazioni

Fiorello e Amadeus insieme in radio: un’ipotesi che piacerebbe a molti

Redazione - 7 Marzo 2021

La prima fonte a gettare l'amo è stata Dagospia nella mattina di sabato 6 marzo: "In Riviera gira voce che…

Al via, la nuova Veronica My Radio
Primo piano
213 visualizzazioni
Primo piano
213 visualizzazioni

Al via, la nuova Veronica My Radio

Redazione - 7 Marzo 2021

Nuovo logo, nuovo palinsesto. Prende il via la nuova "Veronica My Radio". L'emittente pesarese, presente in FM sui 92.7-92.9 ed…