Radio Ticino: con la fase 2, un nuovo palinsesto rinnovato a maggio

La nuova stagione di Radio Ticino non parte a settembre, ma a maggio.

E’ questa la scelta su cui ha optato l’emittente della Svizzera Italiana, per far fronte alla difficile situazione attuale e rilanciare la radio (e l’eventuale raccolta pubblicitaria), in vista di un’estate che “non sarà come le altre”.

Radio Ticino – che si può ascoltare nella sezione “World” della app di FM-world – ha sede a Locarno e propone un ricco palinsesto che è stato potenziato proprio in questi giorni.

«Di solito quest’operazione la si fa a settembre, dopo le vacanze, non a maggio» – spiega il direttore artistico dell’emittente Matteo Vanetti, in una intervista rilasciata a Tio.ch – «ma in concomitanza con la fine del lockdown abbiamo ritenuto importante cambiare marcia anche noi».

Con l’inizio della fase 2, la radio torna ad essere un punto di riferimento anche per chi utilizza l’auto e per lo staff di Radio Ticino, dunque, è adesso il momento giusto per “pigiare l’acceleratore”.

Nuovo palinsesto, ma anche nuovi contenuti: «Finora abbiamo raccontato in modo molto emozionale quanto succedeva in Ticino e nel mondo» – spiega Vanetti – «Ora, anche se questa parte non è terminata, lo spirito sarà diverso. Parleremo di come ci si prepara a ripartire e di chi deve combattere contro la crisi».

In attesa di una lente e graduale ripartenza del mercato, in Svizzera il Parlamento ha dato il via libera a un pacchetto di aiuti da 65 milioni di franchi a sostegno di giornali, radio e tv.

L’ultima parola ora spetta al Consiglio federale.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it