Radio Cuore si fa in tre

3 Giugno 2019
3959 Visualizzazioni

Da oltre trent’anni, Radio Cuore è una delle emittenti che fa della musica italiana il proprio punto di forza.

Nata nel 1986, la superstation in passato ha avuto un periodo di diffusione a livello nazionale, con ascolti che hanno raggiunto anche i 2 milioni nel giorno medio ieri.

Tuttora il “brand” è ancora noto nelle zone non servite dal segnale FM. Attualmente raggiunge parte di 9 regioni.

La novità arriva dallo streaming. Collegandosi al sito radiocuore.it ora l’emittente dispone di tre canali: Radio Cuore Italia (ovvero la versione diffusa a livello nazionale), Radio Cuore Toscana (la programmazione relativa alla propria regione d’origine) e Radio Cuore Ricorda.

Quest’ultima, il cui logo riporta in realtà “Radio Cuore Remember”, propone solo musica italiana d’annata, con successi prevalentemente anni ’60/’70/’80/’90.

Nella pagina dello streaming sono presenti anche le altre emittenti del gruppo: Radio Sportiva, Radio Blu, Gammaradio, Radio Fantastica e Radio Reporter.

Radio Cuore Ricorda è raggiungibile, in maniera diretta, dal sito radiocuoreremember.it

Potrebbero interessarti

Rai Radio Techetè ripropone le radiocronache del secondo scudetto del Napoli di Maradona
Primo piano
7 visualizzazioni
Primo piano
7 visualizzazioni

Rai Radio Techetè ripropone le radiocronache del secondo scudetto del Napoli di Maradona

Redazione - 29 Novembre 2020

La stagione calcistica 1989/1990 vedeva per la seconda volta il trionfo del Napoli. Soltanto tre anni prima, la squadra partenopea…

Il “Gran premio della radio”: nel ’93, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi premiavano le migliori emittenti dell’epoca
Primo piano
61 visualizzazioni
Primo piano
61 visualizzazioni

Il “Gran premio della radio”: nel ’93, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi premiavano le migliori emittenti dell’epoca

Redazione - 29 Novembre 2020

Domenica 7 novembre 1993 si svolgeva al City Square di Milano, la premiazione della prima edizione del 'Gran Premio della…

“Perchè i media nazionali considerano poco le radio regionali?”: la riflessione di Gigio Rosa
Primo piano
13 visualizzazioni
Primo piano
13 visualizzazioni

“Perchè i media nazionali considerano poco le radio regionali?”: la riflessione di Gigio Rosa

Redazione - 29 Novembre 2020

"Secondo voi, il mestiere dello speaker radiofonico è rappresentato più da chi trasmette in un network che copre la nazione…