ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Radio 105 lancia il claim “Proud to be different”

24 settembre 2018
800 Visualizzazioni

L’annuncio era stato anticipato alla serata di presentazione dei palinsesti Radio Mediaset, ma ora il claim è ufficialmente operativo.

Radio 105 rivendica con orgoglio la propria “differenza” e lo fa con uno spot, disponibile (anche) on-line all’indirizzo www.105.net/video/home/252020/radio-105-proud-to-be-different-ecco-il-nostro-nuovo-spot-tv.html

Questo il comunicato stampa che spiega la nascita del nuovo claim:

In questi giorni, in tv in rotazione sulle reti Mediaset scorrono le immagini dei programmi di punta di Radio 105 accompagnate da una vera e propria affermazione: “Proud to be happy”, “Proud to be real”, “Proud to be wild”, “Proud to be fast”, “Proud to be fun”, “Proud to be smiley”, “Proud to be fan”, “Proud to be home”, “Proud to be trap”.

In sintesi, “Proud to be different”.

Il valore da cui parte la campagna è infatti quello della “diversity”: Radio 105 è un’emittente dalle molte anime, caratterizzata da un’ampia varietà di stili, programmi, personalità rivolti a un pubblico anch’esso eterogeneo.

RadioMediaset ha scelto di comunicare con il claim “Proud to be different” il posizionamento della sua emittente ammiraglia: unica perché differente, differente perché rara, varia, controcorrente, diversa, originale, un unicum nel panorama radiofonico italiano.

La colonna sonora è stata realizzata ad hoc da Charlie Charles, guru della musica trap, che ha creato una nuova versione del suo celeberrimo brano “Peace & Love” – cantato da Sfera Ebbasta e Ghali – appositamente per lo spot di Radio 105. Charlie Charles, con il programma “105 Trap”, è uno dei grandi protagonisti della nuova stagione radiofonica di Radio 105. Negli spot sono presenti testimoni d’eccezione quali Negramaro, Sfera Ebbasta e Gue Pequeno.

La pianificazione è costituita da un primo flight declinato su tv (cinque soggetti a rotazione fino al 29 settembre), radio, digital e social (con un’importante campagna Facebook e Instagram) e da un secondo flight declinato su stampa e out of home in programma nelle prossime settimane.

Potrebbero interessarti

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete
News
238 visualizzazioni
News
238 visualizzazioni

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete

Nicola Franceschini - 19 ottobre 2018

Confindustria Radio Televisioni interviene sulla tutela dei diritti in rete. Oggi, il presidente Franco Siddi ha partecipato al Convegno "Uso…

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo
News
1049 visualizzazioni
News
1049 visualizzazioni

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Aeranti-Corallo, l'associazione di categoria che rappresenta la maggiorparte delle radio e tv locali, interviene sull'assegnazione delle frequenze per il DAB+.…

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor
News
1374 visualizzazioni
News
1374 visualizzazioni

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Fa quasi "tenerezza" pensare a quanto accadeva oggi, 64 anni fa. Era il 18 ottobre 1954, quando la Texas Intruments…