“L’Italia chiamò”: anche la radio aderisce alla maratona del Mibact

13 Marzo 2020
527 Visualizzazioni

E’ in onda per tutta la giornata di venerdì 13 marzo, dalle 6.00 alle 24.00, la maratona “L’Italia chiamò”.

Si tratta di una iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, in onda sul canale youtube del Mibact e su centinaia di altri siti di news e di emittenti, che mettono a disposizione le proprie frequenze e i propri spazi per dare un contributo al “risorgimento” del nostro Paese.

L’obiettivo dell’intera maratona, sotto l’hashtag #iorestoacasa, è quello di raccogliere fondi per la Protezione Civile e raccontare al mondo come reagisce un grande Paese quando è in difficoltà.

Tra i temi affrontati, quello delle storie di chi sta tenendo aperte le scuole attraverso la tecnologia, assicurando a migliaia di ragazzi la continuità didattica.

Si parla degli imprenditori e dei manager che con lo smart working stanno reinventando le proprie aziende per continuare ad essere le protagoniste del tessuto produttivo del nostro Paese.

Ci sono collegamenti con i tanti artigiani e wwworkers distribuiti in ogni angolo d’Italia che continuano ad animare le loro piccole imprese artigiane sfruttando le leve del digitale.

Inoltre, vanno in scena momenti di festival culturali, produzioni teatrali, concerti e mostre sospese o cancellate: performance, interviste, canzoni, poesie, tutte in streaming dalle case degli artisti.

Numerose le adesioni al progetto da parte (anche) del mondo della radio.

Annunciati, tra gli altri, Massimo Cerofolini (Rai Radio 1), Pierluigi Diaco ed Enrico Galletti (RTL 102.5), Massimo Giannini (Radio Capital), Linus (Radio Deejay), Stefano Mannucci (RTL 102.5), Anna Pettinelli (RDS), Barbara Sala (RTL 102.5), Nicola Savino (Radio Deejay), Marino Sinibaldi (Rai Radio3), Simone Spetia (Radio 24), Filippo Solibello, Marco Ardemagni, Claudia De Lillo aka Elasti (Caterpilla AM, Rai Radio2) ed altri ancora.

La diretta è disponibile anche per gli utenti di FM-world cliccando qui sotto.

Per donare:
Conto corrente di tesoreria 22330.
Intestato a Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento della protezione civile CF 97018720587
Coord. Bancarie IBAN: IT49J0100003245350200022330
BIC: BITA IT RR ENT
Causale: L’ITALIACHIAMO’
CIN: J

Potrebbero interessarti

Rai Radio Techetè ripropone le radiocronache del secondo scudetto del Napoli di Maradona
Primo piano
7 visualizzazioni
Primo piano
7 visualizzazioni

Rai Radio Techetè ripropone le radiocronache del secondo scudetto del Napoli di Maradona

Redazione - 29 Novembre 2020

La stagione calcistica 1989/1990 vedeva per la seconda volta il trionfo del Napoli. Soltanto tre anni prima, la squadra partenopea…

Il “Gran premio della radio”: nel ’93, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi premiavano le migliori emittenti dell’epoca
Primo piano
61 visualizzazioni
Primo piano
61 visualizzazioni

Il “Gran premio della radio”: nel ’93, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi premiavano le migliori emittenti dell’epoca

Redazione - 29 Novembre 2020

Domenica 7 novembre 1993 si svolgeva al City Square di Milano, la premiazione della prima edizione del 'Gran Premio della…

“Perchè i media nazionali considerano poco le radio regionali?”: la riflessione di Gigio Rosa
Primo piano
13 visualizzazioni
Primo piano
13 visualizzazioni

“Perchè i media nazionali considerano poco le radio regionali?”: la riflessione di Gigio Rosa

Redazione - 29 Novembre 2020

"Secondo voi, il mestiere dello speaker radiofonico è rappresentato più da chi trasmette in un network che copre la nazione…