“La telecamera in studio condiziona”: Rosario Pellecchia, ospite di Marco Montemagno, parla della ‘visual radio’

Rosario Pellecchia, uno dei conduttori più popolari della radiofonia italiana, è stato ospite di una interessante diretta di Marco Montemagno.

Il noto esperto del mondo della comunicazione ha toccato vari argomenti con la ‘voce’ di “105 Friends”, dando spazio anche alle domande emerse dal pubblico.

Tra gli argomenti affrontati, uno spettatore ha chiesto a Ross – in onda ogni mattino alle 10.00 con Tony Severo su Radio 105 – se la telecamera in studio condiziona chi fa radio.

Pellecchia, pur rispettando chi trasmette in versione ‘visual’, non ha negato la preferenza – nel suo caso – verso una trasmissione strettamente radiofonica.

“Secondo me sì, la telecamera condiziona” – ha dichiarato Ross – “io sono contento che nel nostro caso abbiamo un canale televisivo, ma non abbiamo la cosiddetta radiovisione. Soltanto alcuni programmi sono in diretta radio e tv. Io non sono un grandissimo sostenitore di radio e televisione insieme, perchè il sapere di non essere visto ti concede molta più attenzione a quello che devi dire.

“La radio è radio” – ha aggiunto – “va bene che alcuni contenuti vengano proposti ‘visual’, ma essere costantemente ripreso per me è no.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it