BBC: 95 anni fa, la prima trasmissione radiofonica

Era il 14 novembre 1922 quando a Londra prendeva il via la prima trasmissione radiofonica della BBC.

La società era stata fondata poche settimane prima, il 18 ottobre 1922 con il nome di British Broadcasting Company Ltd dal General Post Office (GPO) britannico e da un gruppo di sei compagnie di telecomunicazioni: Marconi Company, Radio Communication Company, Metropolitan-Vickers (Metrovick), General Electric, Western Electric e British Thomson-Houston (BTH) per trasmettere servizi radio sperimentali.

John Reith diventò il suo primo direttore generale.

A partire dal 1925, la BBC raggiungeva circa l’80% dei britannici attraverso una rete di stazioni ripetitrici e regionali.

Il monopolio della BBC sui servizi radiofonici persisterà fino agli anni ’70.

Il decennio precedente, tuttavia, era già caratterizzato da fermenti di nuove realtà pirata, come la celebre Radio Caroline, che crearono non poca concorrenza (osteggiata) alla radiofonia pubblica.

In risposta, la BBC riorganizzò e rinominò i suoi canali radio. Il Programma Luce fu diviso in Radio 1, che offriva musica “Popolare” e Radio 2, che proponeva musica “più orecchiabile”. Il “Terzo” programma divenne Radio 3, che offriva musica classica e una programmazione culturale. “Il servizio per la casa” divenne Radio 4, che mandava in onda notizie e contenuti non musicali, come quiz, letture, drammi e commedie.

Così come i quattro canali nazionali, anche una serie di stazioni radio locali della BBC nacquero nel 1967, inclusa Radio Londra.

Radio 5 fu lanciata nel 1990 come stazione radio sportiva ed educativa, ma fu sostituita da Radio 5 Live nel 1994, a seguito del successo ottenuto dalla radio nel servizio realizzato nel 1991 per seguire la Guerra del Golfo.

Oggi l’offerta radiofonica digitale di BBC è estremamente variegata e diversificata, con decine di emittenti, tra locali e nazionali.

Un servizio pubblico che rappresenta tuttora un punto di riferimento per molti Paesi del mondo.