Aeranti-Corallo chiede più sostegno al settore radiotelevisivo locale in fase di emergenza

18 Marzo 2020
337 Visualizzazioni

E’ stato accolto il differimento chiesto da Aeranti-Corallo del termine per l’inoltro della comunicazione annuale del contributo dovuto all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e per il relativo pagamento.

Tale differimento – riporta un comunicato – è stato sollecitato in quanto numerose imprese non hanno, allo stato, personale amministrativo in servizio in grado di espletare i relativi adempimenti.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha ora disposto, con delibera n. 111/20/CONS del 16 marzo u.s., pubblicata in data odierna sul proprio sito internet, il differimento al 15 giugno 2020, per le imprese con ricavi nel settore delle comunicazioni elettroniche e dei servizi media inferiori a euro 50 milioni (relativi all’esercizio finanziario 2018 ovvero all’esercizio oggetto dell’ultimo bilancio o, per i soggetti non tenuti alla redazione del bilancio, di altra scrittura contabile equivalente approvati alla data del 4 novembre 2019), del termine (originariamente scadente il 1° aprile 2020) per l’espletamento degli adempimenti di cui agli articoli 3 e 4 della delibera Agcom n. 434/19/CONS (pagamento del contributo e inoltro della comunicazione annuale).

Aeranti-Corallo sollecita ora la previsione di specifiche norme per il sostegno del settore radiotelevisivo locale nell’attuale fase emergenziale, da introdursi nell’ambito della legge di conversione del decreto legge n. 18/2020 (DL “Cura Italia”), attualmente all’esame del Parlamento, ovvero nell’ambito di un decreto legge recante ulteriori misure urgenti.

Il coordinatore Aeranti-Corallo, avv. Marco Rossignoli, ha affermato, al riguardo, che “le emittenti radiotelevisive locali stanno svolgendo, in questo delicato momento per il Paese, un importantissimo ruolo di informazione continua sul territorio.”

Rossignoli ha conseguentemente chiesto un “forte e concreto sostegno al settore radiofonico e televisivo locale, stante l’evidente interesse pubblico di tale attività”.

(Comunicato stampa)

Potrebbero interessarti

Radio Italia Anni 60 si espande in Sicilia
News
167 visualizzazioni
News
167 visualizzazioni

Radio Italia Anni 60 si espande in Sicilia

Nicola Franceschini - 5 Luglio 2020

Radio Italia Anni 60 estende la propria copertura in Sicilia. Il circuito, attualmente presente in tredici regioni italiane con programmi…

Cinquant’anni fa nasceva l'”American Top 40″
News
135 visualizzazioni
News
135 visualizzazioni

Cinquant’anni fa nasceva l'”American Top 40″

Nicola Franceschini - 4 Luglio 2020

Compie cinquant'anni l'"American Top 40", uno dei programmi radiofonici più famosi del mondo. L'esordio avveniva il 4 luglio 1970. A…

‘I love my radio’: arriva la versione di “Sei nell’anima” dei Negramaro
News
56 visualizzazioni
News
56 visualizzazioni

‘I love my radio’: arriva la versione di “Sei nell’anima” dei Negramaro

Redazione - 4 Luglio 2020

Lunedì 6 luglio, arriva in radio “Sei nell’anima" in un’inedita versione dei Negramaro, registrata in esclusiva per 'I Love My…