Powered by 22HBG

ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP
ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP
ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Il 13 febbraio si celebra la “Giornata Mondiale della Radio”

Nicola Franceschini
12 febbraio 2018
188 Visualizzazioni

Il 13 febbraio è il World Radio Day. Quest’anno si tratta della settima edizione, celebrata per la prima volta nel 2012, a seguito della Conferenza Generale dell’UNESCO che ne aveva riconosciuto l’importanza; l’anno successivo fu istituita dalle Nazioni Unite come Giornata Mondiale.

La giornata viene celebrata proprio il 13 febbraio perché è il giorno in cui, nel 1946, venne fondata la Radio delle Nazioni Unite.

Il World Radio Day riconosce la radio come fondamentale mezzo di comunicazione, sostiene la collaborazione internazionale tra le stazioni emittenti e incoraggia la creazione di reti e comunità per promuovere l’accesso all’informazione, la libertà di espressione e l’uguaglianza di genere sulle onde radio; inoltre evidenzia il contributo della radio al dibattito democratico attraverso l’informazione, l’intrattenimento e l’interazione con gli ascoltatori.

Ogni appuntamento ha avuto un tema specifico: nelle precedenti edizioni, si è passati dall’uguaglianza di genere, alla partecipazione dei giovani, al ruolo della radio in situazioni umanitarie e di calamità.

Soltanto nel 2017, sono stati oltre 500 gli eventi tenutisi a livello mondiale per festeggiare uno dei mezzi di comunicazione più longevi, ma che nello stesso tempo tempo, meglio sono riusciti ad adattarsi alle nuove tecnologie.

L’argomento che sarà affrontato in questo 2018 è “Radio e sport”.

Il sito dell’UNESCO riporta: “Mentre attendiamo un anno di eventi sportivi importanti – eventi che hanno la capacità di unire i cuori e le menti delle persone di tutto il mondo – chiamiamo tutte le stazioni radio di tutto il mondo per mostrare la bellezza dello sport in tutta la sua diversità. Festeggiamo gli sport tradizionali che ci collegano al nostro patrimonio culturale, gli sport di base che ancorano nelle nostre comunità e le storie ispiratrici che sfidano gli stereotipi di genere e coprono, allo stesso modo, eventi sportivi sia maschili che femminili”.

Il World Radio Day 2018 si concentrerà sui seguenti sotto-temi dell’UNESCO:

Diversità nella copertura sportiva: attraverso la copertura di giochi tradizionali e di base, la radio può ricollegare le persone con il loro patrimonio culturale, promuovendo la libertà di espressione e diversità attraverso l’espressione culturale;

Parità di genere nella copertura sportiva: la copertura sportiva è estremamente potente nel plasmare norme e stereotipi sul genere. La radio ha la capacità di sfidare queste norme, promuovendo una copertura equilibrata degli sport maschili e femminili e un ritratto equo degli sportivi indipendentemente dal sesso;

Pace e sviluppo attraverso la copertura sportiva: attraverso una maggiore copertura degli sport per le iniziative di pace e di sviluppo, i valori universali della non violenza, della solidarietà e della tolleranza sono riconosciuti e celebrati.

Il sito www.worldradioday.org sarà in diretta tutto il giorno, con contenuti gratuiti, articoli e blog; anche l’Italia sarà presente con propri appuntamenti e iniziative.

Potrebbero interessarti

Alex Benedetti è il nuovo station manager di Virgin Radio
News
122 visualizzazioni
News
122 visualizzazioni

Alex Benedetti è il nuovo station manager di Virgin Radio

Nicola Franceschini - 15 febbraio 2018

Alex Benedetti è il nuovo station manager di Virgin Radio, l’emittente rock del Gruppo RadioMediaset. Con un’importante esperienza radiofonica alle…

RMC: un nuovo sito che racconta l’attualità in immagini
News
147 visualizzazioni
News
147 visualizzazioni

RMC: un nuovo sito che racconta l’attualità in immagini

Nicola Franceschini - 14 febbraio 2018

Più notizie, una grafica glamour e accattivante, una migliore fruibilità per chi naviga e la possibilità di ascoltare in ogni…

Ascolti e device: come cambiano le scelte del pubblico
News
192 visualizzazioni
News
192 visualizzazioni

Ascolti e device: come cambiano le scelte del pubblico

Nicola Franceschini - 13 febbraio 2018

E' Radio1 la radio più ascoltata attraverso l'apparecchio radio tradizionale, Radio 105 la prima tramite smartphone, Radio Deejay al vertice…