fbpx

Le graduatorie Tv (e visual radio): il Triveneto

A cura di Mauro Roffi

Parto stavolta dalla provincia di Trento, dove ovviamente la situazione è un po’ più semplice rispetto ad altre parti d’Italia. Al primo posto è uno storico e solido gruppo radiotelevisivo locale, con l’emittente RTTR, che precede di poco nel punteggio totale l’altra nota Tv locale Trentino Tv.

Decisamente più indietro – ma comunque al terzo posto – c’è Telepace Trento.

A seguire, ecco due antenne venete con una storica presenza in regione, prima Telepadova 7 Gold e poi Telenuovo (Telenuovo Retenord, per la precisione). Si prosegue con le venete con Antenna Tre e poi con Canale Italia 83 e Telechiara; ma anche la seconda Telepace presente successivamente in graduatoria è con ogni probabilità quella veronese.

Si torna poi in sede locale con History Lab, seguita da un’altra veneta, Tva. Ancora, ci sono le lombarde Telecolor (però in versione ‘Telecolor Trento’) e Telereporter. Fra le altre emittenti giudicate ‘idonee’, ecco poi le locali Tnn, Tml e 19, la padovana Tv7 Triveneta e, finalmente, l’unica Radio della regione in ‘versione televisiva’, Radio Nbc Stereo Rete Regione.

Passiamo alla provincia di Bolzano, dove ovviamente, al di là della graduatoria, fa storia a sé la presenza della Ras, con tutte le sue emittenti radio-tv ‘in tedesco’. La graduatoria è capeggiata comunque, comprensibilmente, dalla storica Vb33 e poi c’è, a proposito di Tv in tedesco, Peer Tv Sudtirol. Seguono Canale Italia 83, Telenuovo Retenord e RTTR.

Una situazione particolare sembra essere, poi, quella di Alto Adige Tv (compare infatti la scritta ‘in corso di autorizzazione’), anzi, in sigla, Sttn, solo sesta. A seguire, ci sono inoltre Trentino Tv, Antenna Tre Veneto, Canale Italia 84 e 19.

Ce la fanno anche, fra le altre, Sud Tirol Tv e, naturalmente e di nuovo, una Radio-Tv qui ‘di casa’ come Nbc Stereo.

Passiamo a una regione importante come il Veneto, dove peraltro, un po’ come in Lombardia, non sembra esserci stata, in questa fase (purtroppo, temiamo, solo in questa fase) una selezione molto feroce delle emittenti presenti. La graduatoria è capeggiata da Telenuovo Retenord (il gruppo veronese è presente stavolta con un’unica denominazione), seguita da una (di nuovo) molto forte Antenna Tre Veneto e poi da Canale Italia 83 che ‘a casa sua’ si difende quindi molto bene (e ha anche una storica presenza nella radiofonia locale, come noto). Tocca poi alla vicentina Tva e a Rete Veneta (del cui gruppo fa parte anche Antenna Tre, peraltro), quindi a Telearena (a sua volta collegata a una Radio scaligera) e a Tv7 Triveneta.

Solo ottava è Telepadova – 7 Gold, comunque protagonista in sede regionale (e non solo), seguita da un’altra nota sigla locale, TNE Telenordest. A seguire, ecco Telechiara e poi Telemantova (del gruppo di Telearena), presente qui anche se ‘fa riferimento’ a una vicina provincia lombarda.

La graduatoria prosegue con Telepace e poi con Tele Belluno Dolomiti, punto di riferimento per una specifica area della regione (è stata tuttavia giudicata ‘idonea’ anche la sola Teledolomiti), cui segue Televenezia (il suo gruppo è anch’esso storicamente presente nella radiofonia).

Una nota particolare è per il quindicesimo posto, perché è occupato da Radio Birikina Tv e diciamo che almeno in Veneto e nel vicino Friuli-Venezia Giulia questa stazione nata da un solidissimo gruppo radiofonico non poteva non ottenere attenzione e un punteggio non penalizzante. Birikina non è comunque certo l’unica ‘Radio-Tv’ del ‘gruppo Zanella’ presente in graduatoria, perché ci sono anche, sia pure più indietro, Radio Piterpan Tv, Radio Sorrriso Tv e Radio Bellla e Monella Tv.

È presente in graduatoria, va comunque detto subito, naturalmente, anche Company Tv, al ventitreesimo posto. Né poteva mancare Cafè Tv 24, anch’essa una bella iniziativa radiotelevisiva ‘made in Veneto’, diciassettesima.

Sedicesima è invece Telecittà e diciottesima La9, che trova spazio almeno nel suo Veneto, a differenza di altre parti d’Italia. Ci sono anche, poi, Serenissima (la sigla del gruppo Garbo da cui è nata Canale Italia), Canale Italia 84, 7 Gold Plus e 68 Veneto, un’altra Tv da tanti anni presente in regione.

Le ‘Radio-Tv’ non venete sono rappresentate da Radio Radio Tv, diciannovesima, mentre ce la fa anche, ventiquattresima, una ‘Radio-Tv’ veronese di relativamente recente nascita (non certo come sola Radio, naturalmente), ovvero Radio Adige 640. Fra le Tv di altre regioni non mancano in graduatoria, fra le altre, Teleromagna, Telestense, Udinese Tv e persino Cremona 1, mentre per Tv7 Azzurra – Il Tredici rimandiamo il discorso al Friuli.

Un’ultima nota per Prima Free, giudicata sì idonea ma con un punteggio che mi sembra onestamente inadeguato in rapporto alle sue iniziative e produzioni.

La nota dolente è invece quella del Friuli-Venezia Giulia, dove non poche domande delle Tv non hanno trovato risposta positiva.

I primi due posti non potevano comunque non essere occupati da una ‘storica coppia’ che predomina in sede televisiva nella regione. La prima delle due stavolta è la triestina Telequattro (del gruppo di Rete Veneta), mentre è seconda Telefriuli. Si piazza molto bene al terzo posto Udinese Tv, che non è certamente solo un raro esempio di Tv locale nata da una squadra di calcio ma anche una presenza di rilievo nel campo dell’informazione friulana.

Quarta è Telepadova – 7 Gold, che precede la storica Telepordenone. Al sesto posto, invece, c’è il13, Tv d’informazione nata qualche anno fa sempre a Pordenone e che attualmente si appoggia anche alla rete di Tv7 Azzurra (l’originaria seconda rete della padovana Tv7 Triveneta), anch’essa presente in graduatoria.

Ci sono poi le Tv venete vere e proprie, ovvero (nell’ordine e fra le altre), Antenna Tre Veneto, Canale Italia 83 e Telechiara, che però è preceduta, al nono posto, da Radio Sorrriso Tv, prima Radio Tv del gruppo Zanella in questo caso, visto che precede la stessa Radio Birikina Tv, Radio Piterpan Tv e Radio Bellla e Monella Tv. Non manca anche qui Cafè Tv 24.

Va però citata anche, ad un dignitoso diciassettesimo posto, la triestina Teleantenna.it, il cui nome rimanda ad una nota sigla storica della radiofonia locale del passato della città giuliana.

C’è poi Media 24, nata in tempi relativamente recenti nel vicino Veneto orientale, che riesce a precedere È Tv Friuli, una delle ultime iniziative con questa sigla sorte in varie parti d’Italia ad opera del ‘gruppo Baronio’. C’è poi anche Canale 18 e si trova spazio pure per Social Chef Tv Fvg e Chef Channel Fvg, mentre riescono a farcela anche emittenti ultralocali come Video Tele Carnia, TeleAlto But e la recentemente avviata goriziana Sl og A.

È stata giudicata idonea infine – situazione che ci riguarda più direttamente – anche Radio Gioconda Tv di Udine.

Chi non c’è invece – e soprattutto sul piano storico è doloroso – è la nota coppia di emittenti di Monfalcone TvmCanale 6 e poi una recente iniziativa partita con non poche ambizioni a Pordenone (ne abbiamo dato notizia anche su Fm-world), ovvero Pn Tv – BH Tv, appena ‘evoluta’ in FVG Channel.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it