RTL 102.5 infiamma Napoli, la piazza balla con “70-80-90” di Massimo Alberti

Grande successo per la presenza di RTL 102.5 al Pizza Village di Napoli. I dettagli nel comunicato.

Applausi. Le mani in alto e la musica di 70-80-90 all’ora con RTL 102.5 e Massimo Alberti alla consolle.

La vera novità di questa edizione del Pizza Village: la prima radio d’Italia fa ballare Napoli.

La piazza s’infiamma e tutti cantano perché la musica mixata da Massimo Alberti piace a grandi e piccoli. Impossibile rimanere fermi, balla tutta l’Italia.

Poi arrivano i grandi ospiti di RTL 102.5, che nel pomeriggio vengono intervistati in diretta nel corso di “Protagonisti” sul truck, posizionato a due passi dal grande palco. C’è la musica, la pizza, il divertimento e gli Europei di calcio, raccontati sempre in diretta sulla prima radio d’Italia.

Stasera sono attesi Noemi e Rhove.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Al via a Napoli il “Pizza Vilage 2024”: dieci giorni animati da RTL 102.5

Dal 14 al 23 giugno, torna a Napoli il “Pizza Village”.

Ad animare l’evento ci sarà RTL 102.5, in diretta dal proprio radio truck alla Mostra d’Oltremare dalle 11.00 alle 13.00 con Angelo Baiguini e Charlie Gnocchi in “W l’Italia” e dalle 19.00 alle 21.00 con Francesco Fredella e Gianni Simioli in “Protagonisti”.

Dalle 21.00, Diego Zappone e Edoardo Donnamaria si collegheranno con “La Suite 102.5” direttamente dal Pizza Village, mentre dalle 21.45, Massimo Alberti animerà l’evento con il suo “‘70 ‘80 ‘90 all’ora”.

“Anche a Napoli faremo ballare l’Italia con la musica più bella degli anni ’70, ’80 e ’90, mixata da Massimo Alberti che, ogni venerdì, dalle 18:00 alle 19:00, è in onda sulla prima radio d’Italia. Non mancheranno i tantissimi artisti ospiti di RTL 102.5 che vi faranno divertire”, dichiara il presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Mario Volanti (Radio Italia): “Sono felice che Napoli possa condividere una grande serata di musica dal vivo con noi”

Manca meno di un mese alla prima edizione partenopea dell’evento “Radio Italia Live – Il Concerto”.

Particolarmente soddisfatto il presidente ed editore Mario Volanti che, in vista della serata in programma nella suggestiva Piazza del Plebiscito, ha dichiarato: “Sono felice che questa piazza, luogo storico di eventi musicali, possa condividere per la prima volta una grande serata di musica dal vivo con noi e con tutti gli artisti partecipanti”.

L’appuntamento si terrà giovedì 27 giugno alle 20.40 e sarà trasmesso, con per il consolidato ‘live’ milanese, su tutte le piattaforme audio e video di Radio Italia, ma anche su Sky Uno, Tv8 e Now.

Alla conduzione si alterneranno Giuditta Arecco, Daniela Cappelletti, Marco Falivelli, Mauro Marino, Enzo Miccio, Manola Moslehi, Paoletta ed Emiliano Picardi, mentre ad introdurre tutti gli artisti sarà Luca Ward.

Saturnino eseguirà dal vivo la nuova sigla iniziale dell’evento.

Ma chi saranno gli artisti, accompagnati dalla Radio Italia Live Orchestra diretta dal Maestro Bruno Santori?

Ecco l’elenco ufficiale del cast, in ordine alfabetico: Alessandra Amoroso, Annalisa, Biagio Antonacci, gli Articolo 31, Elodie, Francesco Gabbani, Irama, Angelina Mango, i Ricchi e Poveri, Rocco Hunt, Rose Villain e Tananai.

Per accedere gratuitamente alla piazza in occasione del concerto sarà necessario accreditarsi sul sito radioitalia.it a partire dalle ore 12.00 di venerdì 21 giugno, cliccare nella sezione “Richiesta accrediti” e seguire le istruzioni.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

“Radio Italia Live” per la prima volta a Napoli

Mercoledì 15 maggio si terrà a Milano l’ormai abituale e atteso evento “Radio Italia Live – Il Concerto” in Piazza Duomo.

Come sempre, attese migliaia di persone per una serata che sarà trasmessa su tutte le piattaforme, tra radio, tv e web.

Lo show, con grandi artisti del panorama italiano, esordirà per la prima volta a Napoli il mese successivo.

L’appuntamento è per giovedì 27 giugno in Piazza del Plebiscito.

Lo ha annunciato il sindaco Gaetano Manfredi, in collegamento telefonico con Mario Volanti, editore e presidente di Radio Italia Solo Musica Italiana.

“Il legame di Napoli con la musica, in tutte le sue forme e oggi tramite i linguaggi contemporanei delle nuove generazioni, è indissolubile” – ha spiegato on air il primo cittadino – “questo grande evento di Radio Italia suggella il ruolo da protagonista della nostra città a livello nazionale e internazionale”.

Lo spettacolo – ad ingresso gratuito – sarà accompagnato dalla Radio Italia Live Orchestra, diretta dal Maestro Bruno Santori.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Radiomusica

Radiomusica: L’editore Risi racconta a FM-World la storia di una stazione milanese che ha sempre guardato verso Napoli

Sono passati ormai quarant’anni da quando Radiomusica esordiva a Milano, ai tempi sui 95,450 MHz e una postazione cittadina. Negli anni la radio ha sviluppato la rete lombarda, cambiando spesso frequenza e postazioni. Ma ascoltandola oggi, nella nuova veste  di radio/televisione online, possiamo affermare che una cosa non è cambiata: l’attenzione alla musica che viene da Napoli e di conseguenza ai suoi artisti.

Abbiamo recentemente avuto occasione di intervistare l’editore e voce storica di Radiomusica Gaetano Risi: quello che segue  il resoconto della nostra conversazione che potete ascoltare direttamente nel podcast a questo indirizzo.

L’intervista

Marco Hugo Barsotti: Presentati per chi non ti conosce.

Gaetano Risi: Sono Gaetano Risi, editore di Radiomusica, gruppo che nasceva nel 1983 a Milano.

MHB: La storia di Radiomusica penso sia interessante visto che ha così tanti anni di vita. Raccontacela…

GR: Siamo partiti con l’FM nell’83 e poi man mano, come tutti, abbiamo incominciato a scegliere delle zone di copertura non solo a Milano ma in vari impianti in Lombardia. Negli anni abbiamo cercato sinergie con altre aziende che stavano acquisendo impianti per le loro reti nazionali. Siamo stati tra i primi a Milano, poi abbiamo cambiato frequenza più volte fino ad arrivare ai 94  (93.950 poi arrotondati) dove siamo rimasti diversi anni. Poi lo abbiamo ceduto a Radio Classica e ci siamo concentrati sul web.

Programmazione e contenuti

MHB: Prima di arrivare al web, che tipo di programmazione e contenuti avevate?

GR: All’inizio, per distinguerci, abbiamo puntato sulla musica napoletana, uno spazio che ancora oggi non abbiamo abbandonato anche se ridotto.

MHB: Oggi siete diventati una radio online al 100%. Niente FM o DAB. Vi mancano le frequenze FM o siete soddisfatti così?

GR: Essere ancora qui oggi è già un successo, tra Covid, perdita di investitori pubblicitari ecc. Siamo soddisfatti della scelta di puntare sul web per allargare il bacino di utenti, anche se all’inizio gli smartphone non erano ancora diffusi. Siamo stati pionieri.

MHB: Rispetto al passato, com’è cambiato il vostro pubblico?

GR: Purtroppo i radioascoltatori più anziani li abbiamo persi, ma erano destinati a scomparire comunque. Questione di età. Oggi siamo seguiti soprattutto all’estero grazie alla musica napoletana, ma è difficile avere dati precisi dagli aggregatori. Riceviamo però feedback diretti tramite social e messaggistica. Quindi posso dire che si, abbiamo perso ascoltatori ma li avremmo persi anche con l’FM, in quanto…

MHB: …in quanto passavano a miglior vita, esattamente come mi avevano detto a Europa Radio. Ma poi loro sono rinati online e voi pure…

GR: Esatto: posso dire che online abbiamo acquisito ascoltatori.

Radiotelevisione

MHB: Avete anche un canale TV. Quanto è importante?

GR: È importante per raggiungere chi non ha più il classico radioricevitore in casa. I palinsesti sono diversi tra radio e TV. Stiamo valutando anche la radio digitale ma per ora ci concentriamo sulle app e sullo streaming.

MHB: Alcune radio puntano sulla prominenza, cioè essere in zone particolarmente visibili nelle varie app. Voi fate test di posizionamento per aumentare l’ascolto?

GR: Non è una priorità per noi essere in alto. Chi ci cerca sa dove siamo. Preferiamo il passaparola e i download delle nostre app. Siamo felici di come stanno andando le cose con la nostra “creatura”.

I giovani e la radio

MHB: Cosa ne pensi del futuro della radio tra 10-20 anni? I giovani la ascoltano sempre meno.

GR: Secondo me può resistere ancora, i ragazzi di oggi quando saranno adulti potrebbero riscoprirla. La radio è sempre stata tramandata tra generazioni, se dovrà essere ci vorrà comunque tempo prima che muoia definitivamente.

MHB: Hai qualcos’altro da aggiungere che non ti ho chiesto?

GR: Voglio ricordare i bei tempi di Radio Milano Palmanova, la prima dove ho lavorato.
Momenti indimenticabili che hanno alimentato la mia passione per la radio.
Ma lasciami concludere guardando avanti: siamo felici di continuare la nostra avventura e vedere cosa succederà con il prossimo switch off FM. Sarà una democratizzazione interessante. (M.H.B. per FM-World)

Radio Deejay e m2o protagoniste a Napoli con Wad

Piazza Ciro Esposito a Napoli sarà protagonista di un grande evento con Radio Deejay e m2o. I dettagli nel comunicato.

Si sta avviando velocemente al sold out l’appuntamento di sabato 7 ottobre in piazza Ciro Esposito a Napoli dove, anche quest’anno, è rinnovata la collaborazione tra Red Bull 64 Bars Live, Radio Deejay e m2o. Saranno le radio partner ufficiali dell’evento e racconteranno l’avvicinamento alla data dello show attraverso i microfoni e i loro social network. Fino a venerdì 22 settembre, inoltre, si potranno vincere i biglietti dell’evento attraverso il Premio Fedeltà su Radio Deejay e fino a domenica m2o grazie a Play With Us.

Sarà di nuovo Wad, speaker di Radio Deejay e Radio m2o, ad animare insieme a dj Val S il palco del pre-show dove dj e artisti emergenti locali si alterneranno sullo stesso palco degli ospiti principali per scaldare il pubblico di Red Bull 64 Bars Live. I primi ad esibirsi saranno Rue Diego e il dj Liltony, seguiti da Emanuelino e Vettosi, ospite anche alla prima edizione dell’evento, con il dj Ceru167 in console. A seguire Nello Taver, Plug, Neves e Yung Snapp, con Wad in console.

“È un onore per me presentare, per il secondo anno consecutivo, il Redbull 64 Bars, uno degli eventi più importanti sul calendario europeo” afferma Wad. “Ancora di più farlo in una delle capitali del rap italiano come Napoli, simbolo di realness e poesia. Il rap è da sempre legato ai quartieri, sin dalla sua creazione nel Bronx di New York. Oggi Scampia rappresenta la rinascita di un quartiere che a livello artistico ha ottenuto e continua ad ottenere riconoscimenti rilevanti a livello mondiale. Non vedo l’ora di tornare su quel palco.”

La struttura del palco di Red Bull 64 Bars Live, rinnovata per la seconda edizione, permetterà agli spettatori di vivere un’esperienza diversa nel mondo delle liriche e delle sonorità dell’evento.

Scampia sarà allo stesso tempo cornice e protagonista dello show: forte il legame con gli artisti locali coinvolti anche per questa seconda edizione.

Red Bull 64 Bars Live avrà una nuova, sorprendente scenografia, che vedrà protagonisti il padrone di casa GEOLIER, alla sua seconda partecipazione, l’uomo dei record degli ultimi due anni LAZZA, l’icona della scena rap napoletana LUCHÈ, il simbolo dell’hip hop romano e italiano NOYZ NARCOS, la talentuosissima ROSE VILLAIN, reduce dall’uscita del suo primo disco “Radio Gotham” e il rapper, producer e hitmaker multiplatino di Olbia SALMO, supportati dall’eclettico MILES in cabina di regia. Gli artisti, su uno stage immersivo a 360 gradi, si esibiranno in una scaletta ricca di momenti unici e sorprese, portando dal vivo brani tratti dai Red Bull 64 Bars, oltre alle hit del proprio repertorio, senza nessuna interruzione: un flusso continuo e senza pause per una performance non-stop che li vedrà coinvolti in una vera e propria maratona di puro rap.

L’evento si inserisce nel progetto ‘Napoli, Città della Musica’ del Comune di Napoli volto a valorizzare i talenti che animano la città, mettere a sistema, e internazionalizzare la creatività musicale partenopea. Il tutto rendendo protagonisti i singoli territori che diventano così protagonisti del cambiamento.

Le associazioni attive nel sociale del quartiere di Scampia avranno la possibilità di acquistare il biglietto per assistere allo show a un prezzo calmierato, grazie alla collaborazione tra Red Bull e TicketOne. I biglietti saranno disponibili per l’acquisto su redbull.com/64barslive e in diversi punti vendita fisici nei quartieri di Scampia, Piscinola e Secondigliano.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]