Marino Sinibaldi intervistato da Linus: “I consumi culturali sono cambiati durante la pandemia, la radio ha a che fare con un pubblico più ‘ricco'”

Marino Sinibaldi ha ufficialmente lasciato la direzione di Rai Radio3, dopo 12 anni.

Come preannunciato nei giorni scorsi, a prendere il suo posto è Andrea Montanari.

Sinibaldi ha parlato della propria lunga esperienza a “Deejay chiama Italia”, dove è stato ospite telefonico di Linus e Nicola Savino nella puntata di giovedì 1° aprile.

Linus e Sinibaldi hanno avuto modo di confrontarsi più volte in dibattiti pubblici, uno tra i quali si è tenuto tre anni fa a Bologna e documentato da FM-world.

Nel corso del programma mattutino di Radio Deejay, l’ex-direttore della terza rete si è soffermato sullo stato attuale della radiofonia:Lascio Radio3 in un momento in cui l’emittente è in uno stato di salute eccezionale. Abbiamo aumentato gli ascolti e abbiamo incrementato gli accessi ai podcast, soprattutto in ambito di libri narrati e di romanzi”.

Sinibaldi ha sottolineato che “I consumi culturali sono cambiati enormemente durante la pandemia. Ci sono intere generazioni che hanno scoperto quanto è ricca la rete, ovviamente perché costrette a stare in casa. Nel nostro caso, il fatto che mancasse musica e teatro ha giocato a nostro favore e abbiamo colmato questo ‘vuoto’. Oggi quindi bisogna sfidare un pubblico che è più ‘ricco’ di prima. Io penso che sia sempre meglio avere a che fare con un pubblico ricco, che quindi alza l’asticella delle sue richieste e delle sue esigenze”.

Linus ha concluso questa analisi, sostenendo che “Finisce l’epoca delle radio trasversali. Il successo di certe emittenti è legato all’approfondimento.

(Si ringrazia Matteo Cataldi per la collaborazione)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Lutto a Rai Radio3: è morta Rossella Panarese

È morta nella notte l’autrice e conduttrice Rai, Rossella Panarese.

A dare la notizia stamani in diretta durante “Prima pagina”, come riporta l’Ansa, è stato il direttore di Rai Radio3 Marino Sinibaldi.

Al suo nome – si legge – era legata la divulgazione scientifica nella radio sin dagli anni ’90. Da una sua idea nacque circa venti anni fa il programma di approfondimento, intitolato “Radio3 Scienza” e ancora oggi in programmazione, di cui era anche conduttrice.

“Pensavamo a Rossella Panarese ogni volta che avevamo bisogno di un parere giusto, di una soluzione intelligente” – riporta il profilo Twitter di Rai Radio3 – “Il suo equilibrio e il suo entusiasmo costruttivo ci proteggevano dalla tentazione dello sconforto e della noia. Dava senso al nostro essere Noi, e gliene siamo grati.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Marino Sinibaldi: “Il pubblico della cultura ha trovato in Radio3 lo spazio per continuare a seguire le proprie passioni”

L’ultima indagine RadioTER, relativa al secondo semestre 2020, ha indubbiamente messo in evidenza il successo di Rai Radio3.

L’emittente ha registrato una importante crescita di ascolti ed il direttore Marino Sinibaldi non trova casuale, in epoca di pandemia, un riscontro del genere.

“Nell’attuale situazione” – dichara – “il successo negli ascolti di Radio3 ha un grande significato. Intanto per l’inequivocabile dato quantitativo: Radio3 è tra tutte le radio italiane, pubbliche e private, quella che negli ultimi mesi è cresciuta di più. Ma soprattutto perché con i teatri, i cinema, le sale musicali, i musei e le biblioteche inaccessibili il pubblico della cultura ha trovato in Radio3 lo spazio per continuare a seguire le proprie passioni e a coltivare, nel tempo difficile della pandemia, il gusto della bellezza, dell’intelligenza, dell’arte e della socialità”.

Sinibaldi conclude sottolineando che “Siamo fieri che questa importante funzione del Servizio Pubblico abbia incontrato così tanti nuovi ascoltatori e nuove ascoltatrici.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Il direttore di Rai Radio3 Marino Sinibaldi nominato Presidente del Centro per il Libro e la Lettura

Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio3, è stato nominato Presidente del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell).

Si tratta dell’istituto autonomo del ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo che ha il compito di attuare politiche di diffusione del libro e della lettura in Italia, nonché di promuovere il libro e la cultura italiana all’estero.

La nomina è avvenuta da parte del Ministro Dario Franceschini e l’obiettivo sarà quello di proporsi ‘come punto di riferimento per il mondo professionale in tutte le sue molteplici componenti e come luogo di incontro, di dialogo e di scambio per gli operatori pubblici e privati che quotidianamente operano nei vari ambiti della produzione, della conoscenza e della diffusione del libro e dell’editoria’.

Per la sua attività culturale, Sinibaldi ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra i quali il Premio Ischia – Giornalista dell’anno, il Premio Alassio, il Premio Flaiano ed è stato nel 2015 nominato Commendatore della Repubblica italiana.

“Nel ringraziare Diego Mariani per il suo impegno – ha sottolineato il ministro Franceschini in una nota – auguro a Marino Sinibaldi buon lavoro. Il Centro per il libro e la lettura rappresenta un’importante istituzione per diffondere la lettura e quella di Marino Sinibaldi è una nomina di alto valore culturale: sono sicuro che con la sua esperienza e la sua professionalità sarà capace di dare nuovo impulso e nuovo slancio in un settore vitale per il nostro Paese”.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]