“Italiane”, donne che hanno lasciato il segno: il nuovo podcast di RaiPlay Sound

Si chiama “Italiane” ed è un podcast dedicato alle donne che hanno lasciato il segno.

I dettagli nel seguente comunicato Rai.

Da Grazia Deledda a Rita Levi Montalcini, da Francesca Cabrini a Nilde Iotti, da Matilde Serao a Anna Magnani, da Susanna Agnelli a Oriana Fallaci. Ma ci sono anche Rosina Ferrario, la prima pilota di aereo, e la prima regista, Elvira Notari.

Figlie del popolo o aristocratiche, del nord o del sud, raffinate o meno, famose o sconosciute al grande pubblico, tutte hanno lasciato un segno nella storia del nostro Paese; tutte hanno contribuito alla crescita collettiva delle donne, alla loro emancipazione e alla consapevolezza d’essere protagoniste.

A loro è dedicato il podcast Italiane, una produzione Rai Per il Sociale in esclusiva su RaiPlay Sound: un affresco di circa 250 storie dal Risorgimento ad oggi, tante donne a cui dire grazie e verso le quali si sente il dovere civile di conservarne la memoria e proseguirne l’impegno.

I primi 20 ritratti saranno online l’8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della Donna; dal primo aprile saranno pubblicati poi altri 20 episodi ogni 15 giorni, fino a ottobre. Per ribadire anche attraverso la continuità della programmazione che l’attenzione alla questione di genere non si esaurisce in una Giornata.

Italiane è un dizionario biografico tratto dagli omonimi libri editi dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Rai Per il Sociale lo ha realizzato in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità della PCM, la Direzione Rai Radio e RaiPlay Sound.

“Il racconto del nostro Paese, attraverso le storie delle italiane che hanno contribuito alla crescita di tutta la nostra collettività – commenta la Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonettiè un doveroso riconoscimento civile nei confronti di queste donne e un necessario atto di responsabilità verso le generazioni future. Sono grata alla Rai per questa iniziativa, che considero un valido esempio di servizio pubblico. Coltivare la memoria delle donne che, nelle loro diversità, hanno saputo rendersi protagoniste della storia italiana, e proporle come modelli a cui ispirarsi, sono azioni che danno impulso a liberare nuove energie e a proseguire, con determinazione e consapevolezza, nel nostro percorso di dignità, di libertà e di pari opportunità”.

“Il podcast Italiane – sottolinea il senatore Giuseppe Moles, Sottosegretario con delega all’informazione e all’editoria – rappresenta un’opportunità importante per valorizzare una rilevante pubblicazione realizzata dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria, attraverso una modalità di comunicazione al passo con i tempi e immediatamente fruibile. Una prova che i contenuti di qualità, uniti ad un utilizzo professionale della tecnologia, possono diffondere in un formato accattivante storie in grado di ispirare le nuove generazioni”.

(Comunicato stampa)

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Giornata Internazionale della Donna: la programmazione di Rai Radio

L’8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna.

In occasione dell’importante ricorrenza, Rai Radio dedica una programmazione speciale, descritta nel seguente comunicato.

Su Rai Radio1, un 8 marzo che non si è mai sentito. Per la Giornata mondiale della donna, nelle trasmissioni di Radio1 verranno invitate a parlare solo donne, esperte in ogni campo: attualità, politica, sport, sociale, esteri, salute, cultura, ambiente. Saranno garantite certo alcune simboliche “quote azzurre”, ma verrà ribaltata almeno per un giorno la sproporzione che troppo spesso quasi ovunque infrange il principio costituzionale della parità.

Principio che è alla base della campagna sociale di Rai Radio1 “Senza donne non ne se parla – No Women No Panel”. Gli hashtag del giorno saranno dunque #staffettaRadio1 #donneprotagoniste #8marzo. Molti gli approfondimenti previsti, dal dramma dei femminicidi a quello della tratta al gender pay gap, dal prezzo pagato dalle donne nella tragedia della pandemia al protagonismo positivo anche in campo scientifico.

Su Rai Radio2 la giornata si intitola “La voce delle donne” e prevede un palinsesto totalmente dedicato all’universo femminile, da Caterpillar AM a I Lunatici, passando da il Ruggito del Coniglio, Radio2 Social Club, Non è un Paese per Giovani, La versione delle Due, Numeri Uni e Caterpillar.

La playlist di quel giorno sarà composta di sole cantanti donne. Verrà, inoltre, realizzato un promo con numerose versioni audio in cui ogni voce femminile del canale leggerà alcuni versi la poesia di Alda Merini “A tutte le Donne”.

Su Radio3, alle 20.30, nell’ambio dello spazio del Teatro, andrà in onda lo spettacolo dal titolo “DENTRO. Una storia vera, se volete”. Drammaturgia e regia Giuliana Musso. Con Giuliana Musso e Elsa Bossi, musiche originali Giovanna Pezzetta. Consulenza musicale e arrangiamenti Leo Virgili, produzione La Corte Ospitale.

Su Radio Rai Gr Parlamento, alle 20.00, la puntata di “La Sfida della Solidarietà” avrà ospiti Maria Pia Bonanate (autrice di “Io sono Joy”) e suor Rita Giarretta, fondatrice di Casa Ruth, ricordando anche il lavoro di Talitakum, la rete contro la tratta, capitanata da suor Gabriella Bottani.

Donne ancora protagoniste mercoledì 10 alle 10.00 con “Sue Eccellenze”, la trasmissione di Rai RadioLive condotta da Giuliana Carosi e Alessia Lautone, che continua a evidenziare il mondo femminile in ogni campo con un’ospite d’eccezione: Claudia Bovini, direttrice editoriale della casa editrice Star Comics, una realtà nata a Perugia, alla fine degli anni ‘80, diventata negli anni una colonna portante del fumetto italiano.

(Comunicato stampa)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]

Giornata Internazionale della Donna: speciale “Gli occhi della storia” su Giornale Radio

Quali sono le origini della Giornata Internazionale della Donna?

Quali le conquiste sociali, economiche e politiche dell’ultimo secolo e quali ancora le discriminazioni?

Di questo e di altro si occuperà Giornale Radio, nella giornata dell’8 marzo.

Tabata Caldironi curerà uno speciale de “Gli occhi della storia” in onda alle 10.00.

Il programma sarà trasmesso su tutte le piattaforme audio e video di Giornale Radio.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: [email protected]