Noemi ed Ermal Meta presentano il Concerto del Primo Maggio, in onda su Rai3 e Rai Radio2

Si avvicina l’appuntamento con l’abituale “Concertone” del Primo Maggio. I dettagli nel comunicato.

Saranno Noemi ed Ermal Meta i conduttori dell’edizione 2024 del Concerto del Primo Maggio di Roma, promosso da Cgil, Cisl, Uil, organizzato da iCompany e che quest’anno si terrà per la prima volta al Circo Massimo di Roma e sarà in diretta su Rai3, Rai Radio2, RaiPlay e Rai Italia.

Entrambi gli artisti affermati hanno calcato più volte il palco del Concertone (Noemi nel 2012, 2015, 2020 e 2021 ed Ermal Meta nel 2017, 2018, 2020 e 2021) ma quest’anno per la prima volta si cimenteranno nel ruolo di presentatori di un evento che intercetta e racconta sempre più i linguaggi e le istanze del panorama musicale attuale italiano.

“La mia felicità è immensa – commenta Noemie sono onorata di condurre una festa così importante, fatta di musica e condivisione. Ho frequentato molte volte il Concertone, prima tra la folla fin da piccola e poi sul palco come Cantante. Calcare il palco del Primo Maggio da conduttrice in una location come il Circo Massimo nella nostra splendida Roma è una grande emozione”.

“È una grande emozione e responsabilità salire sul palco del Primo Maggio – aggiunge Ermal Metaquesta volta anche come conduttore. Sono felice di questa nuova avventura, soprattutto perché la condividerò con Noemi, una donna e un’artista che stimo da sempre”.

Con loro anche BigMama, che presenterà la prima parte del Concertone: un’artista grintosa che, proprio a partire dalla sua esibizione sul palco del Primo Maggio (2022), ha spiccato il volo verso il meritato successo.

Il Concertone, come da tradizione, sarà trasmesso (a partire dalle ore 15.15 e fino alle 00.15 con una pausa dalle 19.00 alle 20.00 per le edizioni dei telegiornali) in diretta su Rai3 e Rai Radio2 e andrà in onda su RaiPlay e Rai Italia.

Il Primo Maggio 2024 avrà anche un’anteprima live condotta da BigMama e in esclusiva per RaiPlay, con inizio fissato per le 13.15 circa.

“Costruiamo insieme un’Europa di pace, lavoro e giustizia sociale” è lo slogan che Cgil, Cisl e Uil hanno scelto per la Festa dei Lavoratori 2024.

La linea artistica del Concertone 2024 si svilupperà attorno al concept “Ascoltiamo il Futuro #1M2024”, con l’intenzione di segnare una nuova importante tappa nella narrazione musicale che il Primo Maggio porta avanti da tempo, nel tentativo di raccontare il presente della fervente scena musicale nazionale, immaginandone il futuro.

Come ogni anno, saranno 3 gli artisti vincitori del Contest 1MNEXT attraverso il quale il Concerto del Primo Maggio ricerca nuovi talenti che, scelti attraverso le varie fasi di selezione, verranno poi invitati ad esibirsi durante il Concertone 2024. Uno di essi sarà scelto e premiato durante la diretta Tv del Primo Maggio quale vincitore di 1MNEXT 2024.

Questi i 12 finalisti di 1MNEXT 2024, selezionati attraverso il voto della Giuria di Qualità e Giuria popolare web: Atarde (Ancona), Belly Button e il Coro Onda (Roma), Didi (Lendinara – Ro), Fra’ Sorrentino (Marino – Rm), Giglio (Torino), La Musica Di Forte (Copertino – Le), Macadamia (Roma), Margherita Principi (Fano – Pu), Moonari (Roma), Soloperisoci (Roma), Tigri Da Soggiorno (Roma) e Velia (Roma).

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Cartoons in Jazz Christmas, il concerto di Natale di Radio Classica

Il Natale di Radio Classica sarà con il concerto Cartoons in Jazz Christmas. I dettagli nel comunicato.

Come ormai da tradizione Radio Classica, canale radiofonico del gruppo Class Editori, celebra il Natale coniugando la grande musica ai passi dell’innovazione tecnologica con l’intenzione di rendere mainstream il ‘bello’ senza la necessità di abbassarne la qualità.

L’emittente ha organizzato quest’anno il tradizionale Concerto di Natale della città meneghina domenica 17 dicembre sera, in collaborazione con il Conservatorio Musica Verdi di Milano, presso la Sala Verdi segnando un tutto esaurito con una platea assortita di ogni età, giovani compresi.

L’evento era intitolato Cartoons in Jazz Christmas, unendo il mondo dei Cartoons alla musica Jazz.

Radio Classica ha messo l’educazione dell’ascoltatore da sempre al centro della propria proposta editoriale perché “è il fruitore che deve prepararsi, non la musica imbruttirsi per rendersi appetibile”.

L’emittente è ricevibile in FM a Milano, Como, Lecco e Brianza, in DAB+ in Lombardia, Piemonte, Liguria e Costa Azzurra, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia e con una propria app con una notevole scelta di reload e podcast in tutto il mondo.

Il Concerto di Natale, presentato sia live che in radio da Luca Zaramella, coordinatore dell’emittente, sarà anche trasmesso su Radio Classica la Vigilia di Natale alle 9 e alle 19 e anche il giorno di Natale alle ore 12 insieme alla speciale programmazione festiva che l’emittente multiregionale di grande musica, informazione finanziaria e cultura dedicherà a queste giornate speciali.


Radio Classica è in continua evoluzione, basti pensare alle modalità d’ascolto. Non c’è più solo l’apparecchio radiofonico ma è oggi possibile ascoltarla da qualunque tipo di device. Chi non capirà il cambiamento probabilmente farà molta fatica nei prossimi anni.

Così, nel tempo, Radio Classica ha saputo aderire a questo processo e si è riposizionata cercando sempre di dare al proprio pubblico qualcosa che non si trova altrove. Magari è la personalità di chi sta dietro ad un microfono o magari perché trasmettiamo grande musica. Forse il fatto che abbiamo una buona struttura per divulgare informazione finanziaria e cultura. O, come qualcuno dice, perché sappiamo essere competenti, divulgativi e forse anche divertenti. Oppure, più semplicemente, perché abbiamo capito che quando “il mondo classico” vuole essere mainstream finisce sempre per essere trash, fatte salve pochissime eccezioni. Mainstream e trash non sono necessariamente sinonimi, anzi. Si può o meglio si dovrebbe, essere mainstream senza cadere nel trash perché divulgare la bruttezza non è divulgazione, bensì il suo esatto contrario e si fa solo danno.

Ogni forma d’arte richiede un impegno nell’accostamento. È il fruitore che deve prepararsi, non la musica imbruttirsi per rendersi appetibile. Si può partire da un repertorio più facile e immediato, ma non banalizzare la musica a beneficio di chi non vuole fare alcuno sforzo per comprenderla.

Il Concerto di Natale “Cartoons in Jazz Christmas”, che ha riproposto in chiave jazzistica le composizioni delle più note opere di animazione e organizzato insieme al Conservatorio Musica Verdi Milano, ne è stato l’esempio.

L’unione di musica e disegno, infatti, da sempre suscita emozioni e diverte intrattenendo i più piccoli ma anche gli adulti … e tutti coloro che l’altra sera erano presenti in SalaVerdi ne sono stati la prova. Per chi invece non è riuscito ad entrare, dal momento che il concerto era soldout, l’appuntamento e su Radio Classica – FM streaming www.radioclassica.fm e DAB – domenica 24 dicembre ore 9 e ore 19 e lunedì 25 dicembre ore 12. Buon ascolto e buon Natale… e come ogni anno la solita frase che è anche la più vera: grazie a tutti, è stato bellissimo!

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Il Concerto di Natale della Polizia di Stato nella sede di Rai Radio

Giovedì 7 dicembre alle 20.30 si terrà – presso la Sala A di via Asiago 10 a Roma, sede di Rai Radio – il Concerto di Natale della Banda Musicale della Polizia di Stato.

“Natale in Musica” è il titolo dell’evento.

A dirigere l’orchestra, il Maestro Maurizio Billi.

A condurre la serata sarà Simona Rolandi.

L’evento sarà trasmesso da Rai Radio1 e RaiPlay.

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

I Darkness in concerto in diretta su Radiofreccia

Martedì 14 novembre, a partire dalle 21.00, Radiofreccia trasmetterà in diretta il concerto dei Darkness in radio e in televisione al 258 del digitale terrestre.

Lo annuncia un comunicato dell’emittente.

La rock band inglese è in Italia per celebrare i 20 anni dal grande album di debutto “Permission To Land” con tre concerti e martedì 14 novembre salire sul palco dell’Alcatraz di Milano. Già sold out gli show di lunedì 13 a Roma e quello di mercoledì 15 a Nonantola (Modena).

Pubblicato il 7 luglio del 2003, “Permission To Land” è l’album di debutto che ha subito spalancato ai Darkness le porte del successo. Grazie al suo rock a tinte glam, la band di Justin Hawkins ha saputo immediatamente prendere d’assalto le classifiche britanniche centrando il primo posto ed entrando nella Top 40 di quelle americane.

Un successo dettato da show esplosivi e da un mix energico e divertente tradotto anche in una serie di video rimasti nell’immaginario degli appassionati, come quello della hit ‘I Believe In A Thing Called Love’, che raggiunse il secondo posto nella classifica dei singoli UK, o ‘Love Is Only A Feeling’.

“Permission To Land” fu tanto un successo di pubblico quanto di critica e valse ai Darkness il premio come Best Rock Album ai premi della prestigiosa rivista specializzata Kerrang! e Best British Album ai BRIT Awards del 2004.

(Comunicato stampa)

Roberto Vecchioni positivo al covid, salta il concerto di Radio Number One

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato da Radio Number One, relativo al concerto che Roberto Vecchioni avrebbe dovuto tenere venerdì 8 settembre.

Roberto Vecchioni nella giornata di oggi è risultato positivo al Covid. Non potrà quindi essere protagonista dell’evento Musica e Parole previsto per venerdì 8 settembre in Piazza Vecchia a Bergamo. Il cantante già ieri aveva dovuto rinunciare al concerto in programma questo giovedì a Pescara. “Sto benone” aveva comunque scritto sui suoi profili social, rassicurando i fan.

È pertanto annullato l’evento di venerdì 8 settembre che Radio Number One aveva proposto nell’ambito della manifestazione Landscape Festival inserita nel programma di Bergamo Brescia capitale della cultura 2023.

“Abbiamo accolto nel pomeriggio di oggi la notizia con grande dispiacere – spiega il direttore di Radio Number One Angelo De Robertisauguriamo a Roberto Vecchioni di riprendersi al più presto e di venire a trovarci in uno dei prossimi appuntamenti targati Radio Number One”.

Confermatissimo invece l’evento di questa sera (giovedì 7 settembre) alle ore 21 quando sul palco di Piazza Vecchia salirà Noemi accompagnata dalla conduttrice di Radio Number One, Vittoria Marletta. L’accesso alla zona palco all’interno della piazza è gratuito fino ad esaurimento posti.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]

Il concerto “Finalmente a casa” di Francesco Gabbani in radiovisione su RTL 102.5

Francesco Gabbani festeggia il suo compleanno con un concerto – nella sua Carrara – in radiovisione su RTL 102.5. I dettagli nel comunicato.

RTL 102.5 è radio ufficiale di Francesco Gabbani in Carrara “Finalmente a casa”, il concerto evento che segna il ritorno a casa di Francesco Gabbani. Il 9 settembre, nel giorno del suo compleanno, il cantautore festeggia con un concerto in radiovisione su RTL 102.5. A partire dalle 21:00, in diretta da Carrara, gli ascoltatori della prima radiovisione d’Italia potranno seguire la diretta su RTL 102.5 (canale 36 del digitale terrestre, 736 di Sky) e sulla piattaforma RTL 102.5 Play.

Quello di Carrara non sarà solo un concerto, bensì un qualcosa di diverso e di speciale che Gabbani sognava di pianificare da anni. Per questo è stata scelta una location capace di accogliere al meglio una grande quantità di persone in un grande spazio in cui verranno allestite aree di ristoro sul modello di grandi festival internazionali. Un appuntamento speciale, insomma, dove Francesco Gabbani conta di radunare tutto il suo pubblico, coinvolgendo i suoi concittadini, e di poter dare, nel tempo, una continuità e una cadenza fissa periodica all’appuntamento. L’allestimento prevedrà un grande palco, una scaletta appositamente studiata per l’occasione, una produzione scenografica e una scrittura dello storyboard a sé stanti.

La scelta di fare un concerto a Carrara ha, per Gabbani, un significato del tutto speciale. Rappresenta il cementare ulteriormente il senso di appartenenza verso la sua città, unita al desiderio di festeggiare lo scorrere del tempo assieme ai suoi supporters, che per lui sono una famiglia, da accogliere nel luogo che per lui è casa.

Siccome mi imbarazzo durante i festeggiamenti del mio compleanno quando le persone mi danno i regali ho pensato, sarà meglio che organizzi un concerto? Mi è piaciuta l’idea di festeggiare ma facendolo a Carrara, nella mia città. Questo concerto/festa ha un po’ un senso di chiusura del cerchio, perché io sono nato e cresciuto a Carrara, continuo ad essere affezionato a questo luogo, le mie canzoni e la mia musica partono dall’ispirazione di aver vissuto questo luogo. Quindi mi piace l’idea di tornare e festeggiare con i miei concittadini, con i fan che arriveranno un po’ da tutta Italia e con il percorso artistico fatto fino ad oggi. Mi auguro sia un momento pieno di emozione“, ha dichiarato Francesco Gabbani a RTL 102.5.

(Comunicato stampa)

* Per comunicati e segnalazioni: [email protected]