Radio, Tv e guai dello switch-off: il caso del Veneto

A cura di Mauro Roffi

Asian young adult man watching TV and changing channel with remote control. Narrow focus on buttons and hand in foreground, cropped view.

Continueranno a trasmettere le emittenti radiofoniche in ‘radiovisione’ o comunque legate a stazioni in Fm nel caso, purtroppo tutt’altro che raro, in cui siano state escluse dalla nuova fase della Tv digitale terrestre, con i vari switch-off regionali ancora in pieno corso? L’interrogativo non può avere una risposta uniforme, in quanto molto differenziate sembrano essere le situazioni e di vario tipo anche le scelte fatte dagli editori in questione.

In Veneto fa spicco il caso di Company Tv, che, come comunica lo stesso sito della notissima emittente radiofonica, “non è più visibile nel digitale terrestre”, anche se possibile “vederci in streaming, sulla nostra app o installando l’app nella tua Smart Tv”.

Ma ci sono situazioni ancor più ‘complicate’ come quella di Radio Adige Tv a Verona, giovane ‘emittente radio-tv’ che aveva consentito la ‘rinascita’ in una nuova modalità di un marchio davvero storico come quello di Radio Adige, dopo la sua scomparsa dalla Fm scaligera.

Anche in questo caso però l’esclusione dal ‘nuovo digitale terrestre Tv’ non ha significato chiusura delle attività. Lo spiega in una recentissima intervista a ‘Di Più Tv’ (che ha il merito di segnalare settimanalmente le più varie emittenti locali) Giorgia Preti, giornalista e brand manager di Radio Adige Tv.

“Tutto inizia da Radio Adige, nata 46 anni fa a Verona, emittente in Fm – spiega Preti – . Quattro anni fa Radio Adige si è evoluta: siamo passati dalle classiche frequenze radio al digitale terrestre, diventando Radio Adige Tv, ‘la prima radiovisione di Verona’. Nel 2022 infine, con la crescente domanda di trasmissioni on demand siamo diventati una Web Tv, solo su Internet”.

Peccato che in Veneto i limitatissimi spazi a disposizione sulle nuove reti di diffusione digitale non abbiano consentito di continuare a diffondere i programmi di Radio Adige Tv sui televisori ‘tradizionali’ ma le trasmissioni proseguono e il palinsesto non manca ugualmente di interesse.

“La nostra redazione nasce per parlare del territorio veronese e del Veneto, quindi l’informazione è territoriale ed è una parte fondamentale di Radio Adige Tv – prosegue Preti – . Le informazioni arrivano ogni ora con un breve notiziario, mentre alle 12 e alle 19 va in onda il ‘Tg Daily’, telegiornale approfondito con le notizie della mattina e di fine giornata”.

E ci sono molti altri programmi, naturalmente: “Partirei da ‘Tutti amici’, condotto da Alain Marchetti, in onda alle 8,30 dal lunedì al venerdì: curiosità e attualità alternate a interviste a personaggi locali. Io conduco ‘Buongiorno Verona live’, in onda alle 11.30 dal lunedì al venerdì: oltre all’attualità e alle notizie della mattinata, ogni giorno c‘è un’intervista esclusiva in diretta. Infine ‘Verona economia live’, condotta dal direttore Matteo Scolari, in onda dal lunedì al venerdì alle 18 e in replica alle 21”.

Nel panorama televisivo veneto, alle prese con uno switch-off che qui ha ‘tagliato’ troppe emittenti (contrariamente ad altre regioni), ci sono infine anche casi ‘particolari’. A Vittorio Veneto da molti anni era in onda su scala strettamente locale La Tenda Tv, che aveva avuto varie vicende in Dtt, appoggiandosi anche, per un certo periodo, al mux della compianta Eden Tv. In ogni caso la Tv in questione, legata al mondo cattolico, era finora rimasta in onda sul canale 112 nella sua ristretta zona di diffusione, pur non comparendo in alcuna lista delle emittenti ‘ammesse alla nuova fase della Tv digitale’ né avendo avuto assegnazione di numerazioni Lcn.

Non poteva evidentemente andare avanti così ed è di pochi giorni fa infatti l’annuncio della fine delle trasmissioni in digitale terrestre, anche se si andrà avanti in altre modalità. La notizia è stata comunicata da un dispiaciuto Federico Campo Dall’Orto, fondatore dell’emittente e volto storico del canale: “Siamo stati raggiunti da un avviso che ci obbliga a spegnere il nostro canale televisivo del digitale terrestre, il canale 112, quello che vi tiene compagnia da quasi 15 anni 24 ore al giorno. Vi dò questa notizia con non poco dispiacere. Purtroppo queste nuove leggi dello Stato sui canali televisivi impediscono che una realtà come la nostra possa esistere. Cercheremo comunque di tornare in onda”.

Tuttavia anche La Tenda Tv non chiude: “Continueremo il nostro operato sul sito internet, sulle nostre pagine social e sul canale Youtube, lì continueranno le nostre trasmissioni”.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it