Grave incendio nella greca Real FM

A cura di Mauro Roffi

Un grave incendio è scoppiato pochi giorni fa, in piena notte, nell’edificio che ad Atene ospita la stazione radiofonica Real FM e anche il quotidiano Real News; per la precisione, il tutto è avvenuto a Maroussi, un sobborgo settentrionale della capitale greca.

Secondo il portale di notizie real.gr, l’incendio è avvenuto per un non meglio precisato ‘grave malfunzionamento tecnico dei trasmettitori dei segnali radio’. Ma ci sono elementi che portano a sospettare ben altro: parti di un ordigno esplosivo sarebbero state trovate sul posto, il che farebbe pensare a un incendio doloso.

La stazione radiofonica in questione, Real Fm appunto, e gli altri media di informazione del gruppo (ci sono anche alcuni siti internet) appartengono al noto giornalista e conduttore radiofonico greco Nikos Chatzinikolaou.

“Il rogo, che ha causato danni significativi, ma fortunatamente nessuna vittima, ha attirato la condanna dei leader politici in Grecia e altrove nell’Unione europea” – riporta l’attento sito kmetro0.it. Fra i leader politici citati ce n’è uno molto noto in Europa e nel mondo, Alexis Tsipras, ora a capo dell’opposizione.

“La libertà di stampa non è limitata né messa a tacere da atti terroristici” – ha invece dichiarato in Parlamento il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis.

Gli elementi inquietanti comunque non mancherebbero davvero: “Real Group ha riferito sul suo sito web che le telecamere di sicurezza hanno mostrato due persone con la testa coperta che posizionavano i contenitori e la lattina”.

Nessun ferito, comunque, solo “un tecnico del suono evacuato e curato per inalazione di fumo. Gli uffici di una compagnia di navigazione all’ultimo piano dell’edificio hanno subito i danni maggiori. Il giornale si trova al primo piano e la stazione radio al secondo”.

Tuttavia Chatzinikolaou lancia forti accuse: “Vogliono farci chiudere”. Il giornalista ha fondato la sua società dei media nel 2007.

E non si tratta neppure di un episodio isolato, perché attacchi simili c’erano già stati in passato. In particolare, in febbraio “due ordigni incendiari sono esplosi davanti alle abitazioni di un giornalista e di un agente di polizia ad Atene, causando danni materiali senza provocare vittime”.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it