Diverse radio romane in concessione a Sport Network

A cura di Mauro Roffi

Si amplia e sviluppa l’attività di Sport Network, la concessionaria pubblicitaria nata su una ‘base sportiva’ (quotidiani e periodici sul tema) ma gradualmente cresciuta negli ultimi anni, sotto la guida dell’AD Aldo Reali. C’è stato un ampliamento, fra l’altro, nel campo televisivo ma anche (parzialmente) in quello radiofonico.

L’operazione che ha più colpito nel nostro settore è stata quella che ha riguardato le Tv locali, con emittenti leader in concessione per la pubblicità nazionale, inizialmente sulla base dell’‘eredità’ lasciata a Sport Network dalla nota concessionaria Publishare; poi però le Tv locali in concessione si sono ampliate, in dimensioni e quantità. Ma anche per le Radio c’è qualche novità nel 2022.

Di tutto questo ha parlato primaonline con un articolo di Emanuele Bruno, che ha raccolto le dichiarazioni appunto di Reali: “Il 2022 è partito con buone premesse di crescita per Sport Network, in un anno che per lo sport è stato aperto dalle Olimpiadi Invernali e si chiuderà con i Mondiali di calcio in Qatar. La concessionaria di pubblicità guidata da Aldo Reali si presenta al mercato con un rafforzamento deciso di alcuni dei propri asset strategici”.

Per la Tv, c’è in concessione prima di tutto 7 Gold, circuito nazionale di Tv locali che si è affidato di recente a Sport Network (non senza polemiche da parte della precedente concessionaria Prs) ed è specializzato in trasmissioni di ‘talk calcistico’. Sempre a tema sportivo è l’altra forte Tv nazionale in concessione, SuperTennis.

Ci sono poi, come si diceva, le Tv locali: secondo Reali, “raccolgono consensi le supertstation areali, le nostre regionali leader: da TeleNorba alle più recenti acquisizioni di TeleCupole in Piemonte, Tele Chiara e TVA nel Veneto, passando per le altre grandi emittenti storiche con Canale 21 per la Campania e il Lazio o Antenna Sicilia e Videolina per le isole e tante altre”.

Detto che in concessione ci sono anche i citati quotidiani sportivi e altri di diverso orientamento politico (‘Il Giornale’, ‘Libero’, ‘Il Tempo’, ‘Il Fatto Quotidiano’), veniamo alle Radio. Qui la specializzazione specifica è sulle Radio romane, parecchie delle quali, come noto, sono decisamente dedite a infinite discussioni su questioni calcistiche, ma c’è anche, in alcuni casi, Radio Sportiva (sempre ‘in tema’).

Scrive primaonline: “La concessionaria ha inoltre rinforzato il solido panel di partnership radiofoniche – già presente da 5 anni con Radio Sei, Retesport e Radio Roma Capitale – con gli arrivi di altre importanti Radio laziali (Radio Centro Suono, Radio Centro Suono Sport e Radio Rock), tutte per la pubblicità locale. Nelle altre regioni, sempre in ambito locale, viene proposta ai clienti Radio Sportiva (Sardegna, Campania e Puglia)”.

E, sempre secondo Reali, “questa offerta radiofonica concentrata nel mondo dello sport e della musica rappresenta un’altra leadership a livello locale”.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it