fbpx

Con le riaperture, ascolti radio in crescita?

Graduali riaperture, ritorno alle zone gialle, primi passi verso una ‘normalità’ fino alle 22.00.

Lunedì 26 aprile rappresenta una data importante per l’Italia che cerca di ‘mediare’ tra l’emergenza sanitaria ancora in atto e quella economica, sempre più impattante.

Rimane il coprifuoco notturno, ma si potrà tornare a pranzare/cenare all’aperto, praticare sport di squadra, frequentare cinema e teatri.

Un passaggio graduale, monitorato settimana per settimana, che determinerà poi l’andamento delle riaperture stesse nelle settimane a seguire.

Da tutto questo, la radio ne trarrà beneficio? Il calo degli ascolti tramite autoradio – che resta il device ampiamente più seguito – nell’indagine RadioTER relativa al secondo semestre 2020 potrebbe giungere ad una svolta.

Le limitazioni del 2021 sono già molto più ‘permissive’ rispetto al lockdown della primavera 2020, molta gente si muove ogni giorno in auto per raggiungere il lavoro, ma è altrettanto vero che la sera gli spostamenti sono ancora sporadici, a vantaggio di un medium più ‘casalingo’ qual è la televisione.

Attualmente è in corso l’indagine relativa al secondo trimestre 2021 che potrà mostrare eventuali effetti delle riaperture sul seguito della radio.

Non resta che attendere, augurandoci che la ripartenza dell’economia possa avere ripercussioni positive anche sul fatturato del mezzo.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it