C’è posto in radio per una direzione artistica “under 30”?

Negli anni ’70, l’ondata della “radio libere” è stata caratterizzata dai giovani dell’epoca.

Ispirati da quanto ascoltavano dall’estero via onde medie, diedero vita ad un modo diverso di comunicare, “svecchiando” la radiofonia pubblica, a quei tempi più istituzionale e ingessata.

Oggi molti di quei giovani sono editori, direttori artistici e figure ancora di riferimento della radiofonia contemporanea.

E i giovani che trasmettono attualmente in radio sono comunque sotto la guida di professionisti di età adulta.

Oggi ci sarebbe spazio per una direzione artistica “under 30” nella radiofonia italiana? Sarebbe possibile “rischiare” e “sperimentare” qualcosa di diverso e innovativo, senza la supervisione di chi la radio la fa da 30 o 40 anni?

Ne parliamo nel podcast di questa settimana.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it