ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP
ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Un rinnovato “Inno di Mameli” per Radio1 dal 1° gennaio 2019

2 Gennaio 2019
1283 Visualizzazioni

La programmazione di Radio1 è notoriamente contraddistinta dall’Inno di Mameli a inizio e fine giornata.

Alle 4.58 ed alle 23.58, il celebre “Fratelli d’Italia” accompagna quotidianamente gli ascoltatori della prima rete RAI.

Dal primo gennaio 2019, tuttavia, è arrivata una novità.

L’inno diretto dal Maestro Claudio Abbado con la Berliner Philharmoniker è stato sostituito.

Ora, l’esecuzione proposta è quella diretta dal Maestro Fabio Luisi ed eseguita dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Si tratta di una registrazione avvenuta domenica 16 dicembre 2018, in apertura del XXII Concerto di Natale nell’Aula del Senato.

L’idea è nata proprio per valorizzare l’Orchestra della Radio e della TV di Stato.

Potrebbero interessarti

Il futuro delle città, tra 5G ed Intelligenza Artificiale: l’opinione di Fulvio Giuliani
Eventi
264 visualizzazioni
Eventi
264 visualizzazioni

Il futuro delle città, tra 5G ed Intelligenza Artificiale: l’opinione di Fulvio Giuliani

Nicola Franceschini - 23 Maggio 2019

"Smart City" non fa rima con "Big City". Il futuro delle città connesse, sostenibili ed attrattive può riguardare anche centri…

Radio Capodistria festeggia 70 anni aprendo le porte agli ascoltatori
Eventi
413 visualizzazioni
Eventi
413 visualizzazioni

Radio Capodistria festeggia 70 anni aprendo le porte agli ascoltatori

Nicola Franceschini - 22 Maggio 2019

Nasceva il 25 maggio 1949, in un mix di lingue che univa italiano, sloveno e croato. Stiamo parlando di Radio…

Intelligenza artificiale e 5G: quale l’impatto nelle città del futuro? Anche FM-world a convegno
Eventi
265 visualizzazioni
Eventi
265 visualizzazioni

Intelligenza artificiale e 5G: quale l’impatto nelle città del futuro? Anche FM-world a convegno

Nicola Franceschini - 21 Maggio 2019

Che impatto avranno l’intelligenza artificiale ed il 5G nelle Smart cities e nella vita di tutti i giorni? Ricercatori, professionisti…