ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP
ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Suedtirol1, Bruno, Subasio e Norba: quando le “locali” battono i “network”

12 Novembre 2017
1026 Visualizzazioni 1 Commenti

Che cos’hanno in comune Suedtirol 1, Radio Bruno, Radio Subasio e Radionorba? Sono le uniche emittenti locali (o forse sarebbe meglio dire “non nazionali”) che nei loro territori di pertinenza superano i network negli ascolti.

La recente indagine TER – Tavolo Editori Radio (disponibile all’indirizzo www.fm-world.it/news/radio-usciti-dati-ter-rtl-102-5-quasi-8-milioni-mezzo) ha ribadito infatti un elemento chiaro: in quasi tutta Italia, regione per regione, sono sempre i network nazionali che occupano il vertice degli ascolti. Un fattore che può dipendere da vari aspetti che va dalla popolarità del marchio, alla qualità dei programmi, alla capillarità delle frequenze.

Molte emittenti regionali ottengono comunque posizioni di rilievo, ma solo le quattro citate in apertura si trovano da sole al numero uno.

Anche se i casi sono diversi, per tutte vale lo stesso concetto: una forte vicinanza col proprio territorio. Il caso alto-atesino di Suedtirol 1, peraltro, è accentuato dalla lingua, che soprattutto in provincia di Bolzano la vede fortemente in testa con un totale di 129.000 ascoltatori nel Giorno Medio Ieri, a fronte dei 109.000 di Radio1 Rai e dei 105.000 di RTL 102.5.

In Emilia Romagna, Radio Bruno consolida la propria leadership grazie a 521.000 contatti nel G.M.I. su un totale di 708.000 ascoltatori. In questo caso, il secondo posto è appannaggio di RTL 102.5 (489.000), seguita da Radio Deejay (434.000) e da Radio 105 (404.000).

Ancora più nette le vittorie di Radio Subasio e di Radionorba, entrambe prime in ben due regioni. Per la superstation più ascoltata d’Italia, di recente entrata in Radio Mediaset, il primo posto si registra sia in Umbria (226.000) che nelle Marche (283.000), mentre “la radio del Sud” domina sia nella sua Puglia (679.000), sia nella vicina Basilicata (93.000).

Nel resto d’Italia, è RTL 102.5 ad aggiudicarsi il maggior numero di regioni, con primati netti nel nord e nel sud, mentre RDS si consolida come la radio del centro.

Potrebbero interessarti

145 anni fa la nascita di Guglielmo Marconi, oggi celebrato a Bologna e a Tokyo
Eventi
618 visualizzazioni
Eventi
618 visualizzazioni

145 anni fa la nascita di Guglielmo Marconi, oggi celebrato a Bologna e a Tokyo

Nicola Franceschini - 25 Aprile 2019

Il 25 aprile 1874, esattamente 145 anni fa, nasceva a Bologna Guglielmo Marconi. Per celebrarlo, la Fondazione Guglielmo Marconi dedica…

Primo trimestre 2019: cresce l’ascolto della radio rispetto ad un anno fa
Chart e trend
425 visualizzazioni
Chart e trend
425 visualizzazioni

Primo trimestre 2019: cresce l’ascolto della radio rispetto ad un anno fa

Nicola Franceschini - 24 Aprile 2019

Risultano essere in crescita gli ascolti del mezzo "radio" nel primo trimestre 2019, rispetto al periodo equivalente dello scorso anno.…

AGCOM chiede il rinnovo della convenzione a Radio Radicale
News
377 visualizzazioni
News
377 visualizzazioni

AGCOM chiede il rinnovo della convenzione a Radio Radicale

Nicola Franceschini - 23 Aprile 2019

L'AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) chiede al Governo di prorogare la convenzione con Radio Radicale. La richiesta deriva…

Un commento

  1. Pingback: Tiziano Ferro conduttore radiofonico su Radio Subasio - FM-World