ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

RDS con Reboani

30 Novembre 2011
299 Visualizzazioni

Comunicato stampa RDS

 

Si inaugura domani, venerdì 2 dicembre alle 18.00, nei prestigiosi spazi espositivi della Galleria La Nuvola di Via Margutta, la mostra ‘Must Have’ di Marcello Reboani, a cura di Melissa Proietti. Una trentina di opere raffiguranti i must have di style: i capi da avere a tutti i costi, gli accessori irrinunciabili, le borse e le scarpe cult. Energia e metamorfosi dei materiali, i materiali quotidiani delle opere si contrappongono a quelli ‘ricchi’ della società dei costumi, auspicando una perfetta fusione tra arte e vita.

Reboani tocca la scultura in termini provocatori, opere che meglio si possono definire con il termine “assemblage”, coniato proprio per definire le operazioni di collage tridimensionale. Opere in tecnica mista, stratificazioni, tavole in legno sovrapposte e mescolate ad alluminio, rame, acciaio, vetro e piombo che hanno consacrato Marcello Reboani artista eclettico tra i più seguiti e apprezzati dai collezionisti. In mostra anche una produzione inedita di carte geografiche, planisferi in tecnica mista, arcipelaghi e isole visitate dall’artista.

 

Arte e cultura rappresentano un importante valore aggiunto anche alla filosofia di un’impresa. Per questo RDS ha statuito con Marcello Reboani una collaborazione profonda e duratura che affonda le sue radici nella svolta ambientalista della radio, contemporanea all’assunzione dell’impegno nel sociale del Maestro, e che ha reso possibile una antinomia apparentemente inattuabile, la fusione tra “segno e suono” con un ulteriore e prezioso valore aggiunto: il rispetto per l’ambiente.

Venti quadri scultura, realizzati da Reboani con materiali riciclati ed ecosostenibili rappresentanti artisti rock e pop internazionali, costellano oggi gli ambienti operativi del network e allietano il privato di molti degli artisti che sono stati ospitati dalla radio.

Eduardo Montefusco, presidente di RDS, ha permeato la sua impresa di opere d’arte, in un luogo che per antonomasia è tutt’altro che visuale, la radio appunto,  nella convinzione che le cose belle arricchiscano la vita, aprano la mente, predispongano alla creatività e migliorino l’ambiente di lavoro. Meglio ancora se in perfetta armonia con la “green philosophy” della radio.

Potrebbero interessarti

Dopo R101 e Virgin, Mediaset pronta per una terza radio in tv
News
390 visualizzazioni
News
390 visualizzazioni

Dopo R101 e Virgin, Mediaset pronta per una terza radio in tv

Nicola Franceschini - 21 Febbraio 2019

La "voce" che girava da tempo è stata confermata: Mediaset ha acquisito il canale lcn 66 del digitale terrestre da…

La radio nelle piccole regioni: che cosa si ascolta in Molise?
News
575 visualizzazioni
News
575 visualizzazioni

La radio nelle piccole regioni: che cosa si ascolta in Molise?

Nicola Franceschini - 20 Febbraio 2019

E' una regione talvolta messa in secondo piano, per via delle dimensioni ridotte e del conseguente scarso numero di abitanti,…

“Facciamo radio per gli italiani alle Canarie”: la storia di Axel24
News
741 visualizzazioni
News
741 visualizzazioni

“Facciamo radio per gli italiani alle Canarie”: la storia di Axel24

Nicola Franceschini - 20 Febbraio 2019

Ci siamo già parzialmente occupati in passato di un fenomeno curioso e interessante: le radio in lingua italiana all'estero. Come…

Lascia un commento