“Rai Radio pronta per rilevare gli ascolti tramite meter”: Roberto Sergio replica a Paolo Salvaderi (RadioMediaset)

Roberto Sergio (Direttore Rai Radio) replica a Paolo Salvaderi (AD RadioMediaset), che aveva definito una “boutade” l’annuncio Rai di procedere alle rilevazioni degli ascolti con una ricerca autonoma basata su meter.

Questa la dichiarazione che conferma l’intenzione di approcciarsi ad un nuovo metodo di indagine.

Lo scorso 15 settembre, Rai Radio ha annunciato di essere pronta per l’inizio di una foto degli ascolti in autonomia, basata su meter.

Roberto Sergio, Direttore Rai Radio, aveva dichiarato che la fase test è ormai in avvio e che la ricerca partirà all’inizio del 2021, meno che Ter non decida di inserire una simile metodologia a integrazione della contestata Cati. Paolo Salvaderi, Ad di Radio Mediaset, ha poco dopo il racconto di annuncio una “boutade”, accusando Rai Radio di essersi sempre opposta all’ampliamento della Cati con l’ampliamento dei numeri della telefonia mobile.

Puntuale la replica di Sergio, attraverso le pagine di Prima Comunicazione: “La ricetta per svecchiare Ter sarebbe l’inserimento di più numeri cellulari nella Cati? Sappiamo tutti che le persone non rispondono alle indagini telefoniche, una maggior ragione sui cellulari. Qualcuno di noi È disposto a farsi intervistare per 45 minuti sul proprio cellulare per dire quali radio ha ascoltato in passato e perché?

Se questa è la direzione per svecchiare l’indagine, siamo ben lieti di procedere con la nostra ricerca basata su metro, ovvero ciò che Salvaderi chiama una boutade. Grazie a questa nostra boutade, avremo dati di ascolto veri, minuto per minuto, poche ore dopo la messa in onda dei programmi.

Con la soluzione Salvaderi, Ter si arricchirà di nuovi contatti di persone che non rispondono, per avere un vago quadro sulla brand awareness delle radio, in genere una decina di mesi dopo la messa in onda. Penso che non ci sia bisogno di spiegare altro”.

(Comunicato stampa)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it