fbpx

Rai Isoradio: il nuovo palinsesto della “radio che cammina con gli ascoltatori”

È stato presentato il nuovo palinsesto di Rai Isoradio, “la Radio da Viaggio” che diventa “la Radio del Viaggio”.

Nel comunicato, tutti i dettagli riguardanti le novità dell’emittente dedita all’infomobilità.

Una Radio che cambia e che si muove con gli ascoltatori. La nuova Isoradio non sarà solo “la Radio da Viaggio”, ma diventa “la Radio del Viaggio”. Per il Canale di Rai Radio da sempre dedicato all’info-mobilità, si apre infatti una nuova stagione, con un palinsesto ricco di appuntamenti alcuni dei quali già iniziati e altri, invece, pronti a partire. Un Palinsesto che viaggia con gli ascoltatori, li segue e insieme a loro racconta l’Italia, dando voce e volto ai territori. Ogni casello, ogni ingorgo diventano per Isoradio, un modo nuovo e un’opportunità per conoscere il Belpaese e gli italiani. Isoradio sarà la radio che cammina con le persone e mentre lo fa guarda, scopre e racconta, provando ad accendere l’immaginazione, il sogno e anche la speranza. L’info-mobilità resta la spina dorsale del canale, ma il corpo si arricchisce di programmi che permetteranno di raccontare la prossimità del quotidiano.

A cominciare da “Colazione da Simona” – di e con Simona Arrigoni – che al mattino, dalle 9.00 alle 10.00 dal lunedì al venerdì cercherà di fornire risposte semplici a domande complesse. Uno sportello aperto. Al centro del programma i temi sociali che impattano sulla vita quotidiana delle persone: pensioni, multe, cartelle esattoriali, bonus: cosa fare e cosa non fare. Con il linguaggio semplice che si usa al tavolo della colazione, davanti ad un cappuccino o ad un caffè.

A seguire, tutti i giorni della settimana escluso il venerdì, “Le Casellanti”, in onda dalle 10.00 alle 11.00. Dietro ogni Casello autostradale c’è un pezzo di Italia da scoprire: Sabina Stilo, Giulia Nannini, Nicoletta Simeoni, vanno alla ricerca di tradizioni e di sapori sul territorio. Il programma è anche un viaggio nei dialetti alla scoperta delle nostre radici.

“Questa Italia” di e con Andrea Piersanti. Il programma, in onda dalle 12.00 alle 13.00 dal lunedì al giovedì, ripercorre le tappe del Viaggio in Italia del giornalista e scrittore Guido Piovene. A distanza di 50 anni, Andrea Piersanti torna sulle tracce di Piovene per scoprire come è cambiata l’Italia e come sta ancora cambiando, a causa della grave crisi economica e sociale che sta attraversando. Un documento storico che con l’aiuto del materiale di archivio, consegna ai radioascoltatori una fotografia del Paese: com’era com’è come sarà.

Nel pomeriggio di Isoradio dalle 16.00 alle 17.00, c’è “La svolta” con Luciana Biondi e Manuela De Vito. Dal lunedì al giovedì, due voci storiche della radio raccolgono le testimonianze degli ascoltatori. Le storie di persone normali che si trovano momento cruciale della loro vita: quando un fallimento può diventare un’opportunità di rinascita.

Igor Righetti sarà “L’Autostoppista”. Dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 18.00, il conduttore diventerà “conducente”. Tra gag, imitazioni e battute, con lui i personaggi famosi del mondo dello spettacolo e della politica mettono a nudo il loro lato più ironico e scanzonato.

Sempre dal lunedì al venerdì, “Incroci” – in onda dalle 18.00 alle 19.00 – racconta, con Emanuele Granelli, l’attualità attraverso le metafore sportive. Se ad esempio Draghi alzasse la posta sui vaccini e puntasse all’obiettivo del mezzo milione di iniezioni al giorno, la notizia verrebbe commentata con un atleta del salto in alto per spiegare i dettagli della sfida, le tecniche, i rischi, la paura. Nel programma, spazio anche per gli sport minori, con Alessandra Montico.

Federico Vespa e Silvia Salemi sono i conduttori di “Il mio Campo libero”, in onda dal lunedì al venerdì dalle 19.00 alle 20.00. Un appuntamento quotidiano per raccontare in ogni puntata un anno della nostra vita, attraverso la musica, lo sport-soprattutto il calcio- il costume. Correndo indietro nel tempo, ogni anno è una sfida a ritroso nel tempo.

Nella sera di Isoradio, poi c’è un ritorno attesissimo. Dalle 20.00 alle 21.00, arriva “Alto Gradimento revisited“ con Renzo Arbore e Dario Salvatori. Dal lunedì al venerdì il grandissimo Renzo Arbore, con Dario Salvatori, amico e critico musicale, ripercorreranno puntata dopo puntata, il suggestivo viaggio radiofonico, di un programma che ha fatto epoca e che Gianni Boncompagni portò al successo per 15 anni: “Alto Gradimento”. A cinquant’anni dall’inizio dello storico programma radiofonico, Arbore, il protagonista di quella fortunatissima stagione, si rimette in gioco. E con la magia naturale dei grandi artisti attualizza e dà nuova vita a quei personaggi cult che allora come adesso, raccontano il “carattere” degli italiani, i loro pregi e i loro difetti.

Sette giorni su sette, poi “I SenzaNotte”: un viaggio tra chi vive di notte, di e con Roberto Poletti. Un programma in onda dalle 22.00 alle 23.00 per raccontare le storie, i sogni, le paure di chi la notte la vive per lavoro, per scelta o per necessità. La fotografia variegata di un’Italia silenziosa che non ti aspetti perché nessuno la racconta e che pure esiste ed è lì affianco a noi.

Infine, nel weekend, Isoradio parla di donne e con le donne. “Parla con Lei” in onda sabato e domenica dalle 16.00 alle 17.00, programma di e con Monica Setta è un nuovo format con un sottotitolo chiaro: “Quando le Donne fanno la differenza”. Interviste tutte al femminile in cui pubblico e privato si intrecciano. Racconti di grandi protagoniste dell’attualità che spiegano quando e perché le donne fanno la differenza nella politica nell’economia nella società. E la prima donna a fare la differenza è lei la conduttrice e autrice, Monica Setta, volto noto della televisione italiana: fa la differenza su Rai Isoradio.

La conferenza di presentazione, in versione on-line, si è tenuta alla presenza del Direttore di Rai Radio Roberto Sergio e della Direttrice e Vicedirettore di Isoradio Angela Mariella e Marco Lanzarone.

L’incontro è iniziato con un commosso saluto a Enrico Vaime, recentemente scomparso, citato da Roberto Sergio, direttore Rai Radio, come uno dei più grandi creatori di format e programmi radio.

Sergio ha quindi sottolineato le linee guida del riposizionamento di Isoradio: informazione, intrattenimento e storytelling. “Isoradio nasce molti anni fa e ha sempre onorato la sua mission. Oggi, abbiamo ritenuto necessario un restyling per far sì che il canale sia sempre più compagno di viaggio di tutti coloro che sono sulle strade italiane, per lavoro o per vacanza”.

Novità anche tecnologiche. “Come sapete in Rai Radio abbiamo vissuto nell’ultimo triennio una rivoluzione tecnologica che ci ha portato ad essere oggi un polo produttivo multimediale moderno, flessibile ed efficiente. Tutto ciò ovviamente riguarda anche Isoradio che a brevissimo sarà dotata di nuovi studi all’avanguardia tecnologica e dotati delle attrezzature per la visual radio. Isoradio non sarà 24 ore su 24 in modalità visual come Radio 2 – non avrebbe senso – ma potrà aprire delle finestre visual per programmi o rubriche ad hoc. E grazie ai contributi video contiamo di poter rafforzare la presenza del canale sui social e su tutte le piattaforme digitali native video”.

Al rilancio del canale è stata chiamata la neo direttrice Angela Mariella, che ha spiegato nel dettaglio le novità di palinsesto.

Sergio ha poi concluso con un riferimento alla situazione attuale. “Stiamo vivendo un periodo ormai lungo di difficoltà sotto ogni punto di vista. Nei nostri programmi, abbiamo così deciso di raccontare sì l’Italia con tutte le sue difficoltà del momento ma anche e soprattutto l’Italia che riparte o che non si è mai fermata. Credo che questo sia lo spirito giusto per affrontare oggi la sfida che un canale come Isoradio ci propone”.

(Comunicato stampa)

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it