Strasburgo: apprensione per il giornalista radio di Europhonica rimasto ferito

12 Dicembre 2018
1653 Visualizzazioni

C’è apprensione per le condizioni di salute di Antonio Megalizzi, il giornalista del progetto radiofonico universitario Europhonica, ferito nell’attentato di Strasburgo.

Il giovane cronista si trovava con altre due colleghe a seguire l’ultima seduta plenaria dell’anno nella città francese.

La prima notizia era circolata a meno di due ore dall’attentato.

In un post sui social network, l’emittente scriveva: “Lo staff italiano di Europhonica attualmente a Strasburgo è rimasto coinvolto nell‘incidente di questa sera. Sono giunte prime notizie alla redazione: i nostri tre colleghi italiani sarebbero fuori pericolo. Vi terremo aggiornati. Vi preghiamo di non intasare le loro linee telefoniche”.

A seguire, l’europarlamentare Brando Benifei, informato dalla redazione della radio, aveva definito “non gravi” le condizioni del cronista.

La Farnesina, nelle prime ore di mercoledì, ha invece aggiornato sulle condizioni di Megalizzi, inserendolo nell’elenco delle persone rimasta ferite in modo non “lieve”.

A sua volta, però, l’emittente universitaria ha replicato, in un post pubblicato attorno alle 9.30: “Riguardo allo staff italiano di Europhonica a Strasburgo e al collega ferito: non possiamo confermare alcuna notizia sulla sua salute attuale. Chiediamo ai colleghi della stampa di rispettare la privacy del nostro collega. Saremo pronti a comunicare qualsiasi notizia verificata appena la avremo”.

Europhonica è un progetto promosso da RadUni (l’associazione italiana operatori radiofonici universitari) insieme alle emittenti universitarie di Francia, Spagna, Portogallo e Germania.

Il suo obiettivo è raccontare l’Europa attraverso la voce degli studenti universitari, selezionati per costituire una redazione radiofonica europea.

Una volta al mese è in diretta da Strasburgo, in concomitanza con la sessione plenaria del Parlamento Europea.

Inoltre la redazione italiana (formata da 14 studenti provenienti da tutta la penisola) lavora settimanalmente andando in onda anche dall’Italia, proponendovi focus, approfondimenti, interviste, curiosità sul tema Europa.

Potrebbero interessarti

La radio è femmina? Speciale “Salotto” dedicato alle donne
Podcast
142 visualizzazioni
Podcast
142 visualizzazioni

La radio è femmina? Speciale “Salotto” dedicato alle donne

Redazione - 25 Febbraio 2021

Si avvicina la "Giornata internazionale della donna" e, in vista della ricorrenza, FM-world anticipa i tempi dedicando una serata alle…

Radio Italia festeggia 39 anni
Primo piano
44 visualizzazioni
Primo piano
44 visualizzazioni

Radio Italia festeggia 39 anni

Redazione - 25 Febbraio 2021

Il 26 febbraio 1982 nasceva Radio Italia. L’esordio dell’emittente avveniva in un’epoca in cui molte realtà dell’area milanese era concentrate…

Digital radio: attivato il mux CRDAB Liguria
Primo piano
291 visualizzazioni
Primo piano
291 visualizzazioni

Digital radio: attivato il mux CRDAB Liguria

Redazione - 24 Febbraio 2021

Genova da oggi dispone di un mux contenente radio locali, superstation ed emittenti native digitali. Si tratta di "CRDAB Liguria".…