Radio Barbagia ha festeggiato i suoi 45 anni

Con un convegno tenuto lo scorso 6 novembre presso l’Auditorium della biblioteca Satta a Nuoro dal titolo ‘Giornali, Radio, Tv, le sfide della comunicazione nell’era digitale’ Radio Barbagia, la prima emittente della città (la seconda è Radio Nuoro Centrale), legata alla Diocesi, ha festeggiato due eventi: il primo è il compimento del 45° anno di vita, il secondo l’inaugurazione dei suoi nuovi studi.

Al convegno hanno preso parte Monsignor Antonello Mura, vescovo di Nuoro-Ogliastra, che ha parlato di ‘Mezzi di comunicazione e pastorale della Chiesa’, Don Francesco Mariani, direttore dell’emittente dal 1981 al 2016 ed oggi direttore del settimanale collegato ‘L’Ortobene’, con ‘Le Radio libere e l’esperienza di Radio Barbagia’, il direttore di ‘Avvenire’ Marco Tarquinio, Antonella Fancello, docente di amministrazione digitale all’Università di Sassari, Lorenzo Paolini, direttore editoriale dell’‘Unione Sarda’, e il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sardegna Francesco Birocchi.

Moderatrice la giornalista Simona De Francisci, condirettrice del tg di Videolina.

Monsignor Mura ha sottolineato: “Oggi abbiamo messo in collegamento i due organi di informazione della Diocesi: Radio Barbagia e ‘L’Ortobene’. Siamo una voce importante per questo territorio, che ha un gran bisogno di informazione e formazione”.

Molto interessante anche l’intervento dell’ex direttore dell’emittente Don Mariani, che ne ha tracciato in sintesi la storia.

Non poteva però esimersi dal parlare anche l’attuale direttore di Radio Barbagia, il giornalista di Videolina Graziano Canu. Lui è in Radio sin dalla sua nascita e ha raccontato con il suo storico programma mattutino ‘Buongiorno dai 103’ l’attualità, la cronaca, l’informazione, oltre che drammi quale la piaga dei sequestri di persona e le vicende di persone in difficoltà, sino ad arrivare all’anno scorso, quando c’è stata una raccolta fondi per l’Ospedale San Francesco di Nuoro.

“Il primo merito di Radio Barbagia – ha detto Canuè quello di essere sopravvissuta alla crisi dopo il boom delle Radio libere negli anni ‘70. È nata con lo spirito della Radio di servizio, a cui non è mai venuta meno”.

Ripercorriamo allora brevemente la storia dell’emittente barbaricina, che è nata in prove tecniche (2 ore al giorno) il 6 novembre del 1976, per volontà di Monsignor Giovanni Melis, Don Rosario Menne e Don Ciriaco Vedele, suo primo storico speaker per 2 anni.

Ma la data che viene ricordata maggiormente è in realtà quella del 1° maggio del 1977, quando partirono ufficialmente le trasmissioni H24. L’emittente è stata sempre ospitata di fianco alla cattedrale di Nuoro, in piazza Santa Maria della Neve 10, ma solo fino al giugno di quest’anno, quando è invece cominciato il trasferimento nella nuova sede di piazza Vittorio Emanuele 8, al piano superiore della palazzina che ospita anche il citato settimanale diocesano ‘L’Ortobene’.

Nel 1981 venne invece fondata la cooperativa produzione e lavoro di Radio Barbagia.

L’emittente trasmette su 4 frequenze: 103 MHz da Nuoro Ortobene, 91.900 da Punta Badde Urbara, 97.200 da Capo Comino e 92 da Siniscola. Pur essendo legata alla Diocesi, è anche una Radio a suo modo ‘commerciale’, che sa stare sul mercato e così, senza certo rinunciare alla FM, ha saputo anche evolversi, ricorrendo ai social, al web e naturalmente al DAB.

Cosa dire ancora di questa combattiva emittente? Forse una cosa: tanti sinceri auguri per altri 45 anni in compagnia dei suoi fedeli ascoltatori.

(Hanno collaborato Pierpaolo e Giuseppe Podda)

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it