Radio Alba festeggia in musica i suoi 45 anni

Martedì scorso, 12 ottobre, piazza San Paolo ad Alba, in Piemonte, ha accolto al palaAlba la festa dell’emittente locale Radio Alba, che ha appena compiuto 45 anni di vita. Come ha spiegato Andrea Vico, speaker di Radio Alba, a ‘Gazzetta d’Alba’, si è trattato di una serata dedicata alla musica, che si è aperta con un’intervista a Gabriele Roberto, compositore che dalle Langhe è arrivato in Giappone, dove ha lavorato alla colonna sonora di film di successo.

Dopo l’intervista, il palco è stato allestito per il concerto dei Santaré, band braidese formata da soli imprenditori nata nel 2001; i componenti sono Filippo Cavallo, Fabrizio Vegli e Andrea Bergesio. In estate, sono stati loro ad aggiudicarsi il premio Alba capitale della cultura d’impresa, durante il Radio Alba Festival.

A proposito dell’emittente piemontese, ci piace segnalare anche l’intervista di Marcello Pasquero, speaker di Radio Alba, a lavocedialba.it. Pasquero parla in specifico del suo ‘Marcello Press’, in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11. Il programma si occupa delle notizie e degli approfondimenti del territorio ed è naturalmente condotto dal giornalista roerino, che è anche direttore organizzativo di Alba Capitale della Cultura d’Impresa.

“Ho cominciato a Radio Alba sei anni fa – racconta Pasquero – . Inizialmente facevo dieci minuti a settimana con Dieghito e commentavamo la prima pagina dei giornali. Avevo già avuto un’esperienza a Radio Valle Belbo con il programma ‘Poco calcio minuto per minuto’, ma non avevo mai parlato al microfono e la prima volta ero un po’ intimorito. Pian piano i dieci minuti sono diventati un quarto d’ora, il quarto d’ora mezz’ora e quando Paolo Ciliutti è andato in pensione, si è deciso di inserirmi in pianta stabile appunto con il programma di approfondimento di notizie del territorio ‘Marcello Press’, giocando sull’inglese e sul fatto che all’epoca ero presidente di un’associazione giovani di Priocca. All’inizio le notizie erano di respiro regionale, ora mi occupo solo di Langhe e Roero. Questo è il punto di forza della Radio, un luogo di contatto diretto con il territorio”.

Alla domanda ‘Com’è cambiata Radio Alba in questi anni?’, la risposta di Pasquero è stata assai interessante: “Quando sono entrato a far parte del team, la Radio stava rinnovando gli studi. Dalla morte di Alberto Levi, chi ha preso le redini è stata la sorella Antonella e successivamente Claudio Rosso, che ha dato una nuova impronta al progetto. L’idea era quella di non guardare più alle grandi città, ma di concentrarsi sul territorio. Poi sono arrivati lo streaming, i video, l’app, i social, le live. Il rinnovo dei locali ci ha permesso di ricevere gli ospiti, gli imprenditori locali, gli amministratori: finalmente gli studi erano a posto e la Radio di Alba degli albesi: un lavoro che continua e che deve continuare”.

Non è finita qui perché Pasquero, fra le altre cose, si occupa pure di ‘Lunedì Sport’, in onda ogni lunedì dalle 18 alle 20: “Questo è un programma di cui sono particolarmente orgoglioso, nato due anni e mezzo fa. Mia moglie, con cui cerco di non litigare, fa la regia, io mi occupo della parte sportiva. Fino ad oggi abbiamo ospitato circa 100 società sportive diverse. Il mio obiettivo è dare questo spazio a tutte le 200 società sportive, per raccontarsi. In quelle due ore leggiamo i risultati sportivi di tutti gli sport, rugby, badminton, scherma… Il calcio è meno della metà della trasmissione”.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it