ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

Prix Italia: a Radio3 il premio nella categoria Documentary e Reportage

29 settembre 2018
362 Visualizzazioni

E’ giunto alla sua settantesima edizione il Prix Italia, concorso internazionale organizzato dalla RAI.

Obiettivo: premiare la qualità, qualsiasi sia il medium con cui è espressa, radio, tv e internet.

Anche quest’anno sono stati numerosi gli enti radiotelevisivi pubblici e privati che hanno partecipato all’evento che è tornato a Capri, sede della location che ospitò la prima edizione.

L’Italia si è distinta grazie a RAI e Gedi, che hanno ottenuto importanti riconoscimenti.

E’ stata in particolare Radio3 a portare a casa l’ambito premio (nella categoria Radio Documentary e Reportage), grazie ad “Il sottosopra”, un viaggio sonoro nelle miniere della Sardegna, accompagnato da chi ha vissuto quei luoghi.

Francia e Finlandia completano il gruppo dei premiati in ambito radiofonico, con “Mon prince viendra”, una fiction di genere comico romantico trasmessa oltralpe da Arte Radio, e con “Queen of the cold land”, opera che riflette sul senso di un’identità nazionale.

Non riguardano la radio, invece, i riconoscimenti a Gedi, che ottiene il Premio Speciale Signis con il documentario “Un unico destino. Tre padri e il naufragio che ha cambiato la nostra storia” ed una Menzione Speciale con “Daphne. Chi era Daphne Caruana Galizia e perché è stata uccisa?”, sul recente omicidio della giornalista investigativa maltese.

Potrebbero interessarti

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete
News
238 visualizzazioni
News
238 visualizzazioni

Confindustria Radio TV chiede più tutela dei diritti in rete

Nicola Franceschini - 19 ottobre 2018

Confindustria Radio Televisioni interviene sulla tutela dei diritti in rete. Oggi, il presidente Franco Siddi ha partecipato al Convegno "Uso…

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo
News
1049 visualizzazioni
News
1049 visualizzazioni

DAB+: insufficenti le frequenze per le radio locali, secondo Aeranti-Corallo

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Aeranti-Corallo, l'associazione di categoria che rappresenta la maggiorparte delle radio e tv locali, interviene sull'assegnazione delle frequenze per il DAB+.…

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor
News
1374 visualizzazioni
News
1374 visualizzazioni

64 anni fa, la radio diventava mobile con i primi ricevitori a transistor

Nicola Franceschini - 18 ottobre 2018

Fa quasi "tenerezza" pensare a quanto accadeva oggi, 64 anni fa. Era il 18 ottobre 1954, quando la Texas Intruments…