fbpx

Nuova Tv digitale: in Sardegna c’è già un’altra graduatoria

Non parte bene il varo della nuova fase della Tv digitale in Italia per ciò che riguarda le emittenti locali. Nei giorni scorsi avevamo riferito delle operazioni in corso in Sardegna, giunte già ad una fase cruciale e al tempo stesso (pareva) avanzata, tanto che si pensava già all’ultimo miglio (per così dire), ovvero le assegnazioni Lcn e la conclusione della fase di trattative con i proprietari delle reti di trasmissione.

Ma le cose hanno già assunto un aspetto problematico, perché il Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni ha ora annullato la graduatoria delle emittenti ‘in posizione utile’ (con 24 nominativi) diffusa nei giorni scorsi sulla base degli esiti della famosa ‘seduta pubblica’ con le Tv stesse, chiamate a specificare la preferenza in fatto di reti trasmissive e di banda richiesta. Questa graduatoria era poi già la seconda della serie, dopo una prima (un po’ più ‘corposa’) resa nota all’inizio del mese.

Ma ora, con le rettifiche ministeriali di queste ore e la diffusione della nuova graduatoria, si riparte quasi da capo e la seduta pubblica dovrà essere rifatta.

La nuova graduatoria si amplia adesso di nuovo a 27 nominativi (con alcuni già presenti nella prima graduatoria e poi ‘esclusi’ dopo la seduta pubblica), che sono stati ‘riammessi alla fase successiva’. Spiccano le inclusioni di Videolina 2 e Videolina 4, che attualmente diffondono Radiolina versione Tv e Sa Radiolina; l’assenza di queste due emittenti nella graduatoria successiva aveva infatti stupito, come avevamo notato la volta scorsa. Ci sono anche Odeon 24, Sardegna Due e Telegolfo Sardegna, mentre ancora non abbiamo trovato nella lista Telegì e Super Tv.

Non sono presenti invece stavolta l’outsider Eja Tv (attivata in tempi relativamente recenti) e la inedita (la sigla aveva infatti incuriosito) Sardegna News 24.

Inutile a questo punto fare previsioni: questa lista potrebbe non essere l’ultima della serie, anzi è probabile che non lo sia (ci sarà infatti presto un’altra seduta pubblica) e i ricorsi sono nell’ordine delle cose. La navigazione della nuova Tv digitale non sarà tranquilla e tutte le altre regioni italiane devono fin d’ora metterlo in conto.

Mauro Roffi
mauro.roffi@fm-world.it

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it