fbpx

Max Gazzè protagonista di “Subasio Music Club”

Max Gazzè sarà il prossimo protagonista di “Subasio Music Club” su Radio Subasio.

Tutti i dettagli sono riportati nel seguente comunicato stampa.

La leggerezza che non è sinonimo di superficialità e l’ironia che quando è “auto” diventa una qualità da apprezzare, grazie a Max Gazzè dilagheranno a Subasio Music Club.

Il musicista, interprete e compositore mercoledì 16 giugno alle 21:00 per la prima volta, regalerà agli ascoltatori di Radio Subasio un’ora di musica live con intervista, per amplificare molti aspetti della sua multiforme personalità.

Roberto Gentile condurrà e co-condurrà insieme al pubblico gli spazi destinati alle parole, visto che 50 ascoltatori avranno la possibilità di essere collegati in video e di interagire con l’artista.

Facebook Live sulla pagina di Radio Subasio assicurerà la visione del programma che verrà trasmesso in simulcast in FM ed in streaming su radiosubasio.it.

Sarà un privilegio sperimentare il mix di estro artistico, testi accurati e composizioni sperimentali che rendono unica ogni performance di Max Gazzè.

Come quella offerta al Festival di Sanremo con Il Farmacista, un brano provocatorio che dietro la metafora del dialogo con l’amata critica neppure troppo sottilmente quanti affermano di avere la verità sempre in tasca.

Proposto a distanza di 3 anni dall’ultima partecipazione festivaliera con La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, è tratto da “La matematica dei rami”, album registrato in presa diretta, senza sovraincisioni, in sinergia con la Magical Mistery Band, in cui figura anche Daniele Silvestri.

“Le menti che si aggregano ad altre menti creano un’intelligenza maggiore – ha commentato Max Gazzè – e tutto questo è sfociato in canzoni. Il senso di ogni brano è pensato collettivamente”.

Entusiasmo coinvolgente, prezioso in un momento di rinascita, illuminerà Subasio Music Club che ambisce a creare momenti di magia, in linea con il pensiero dello stesso Gazzè.

“La musica è un processo che fa sì che nel momento in cui io suono qualche cosa metto in sintonia corpo e mente, sia in me che sono in stato di grazia, sia in chi ascolta che sente questa grazia e ‘produce arte’ insieme a me – ha recentemente affermato – L’opera d’arte è un processo che coinvolge chi la crea e chi la vive, chi contempla un quadro percepisce la bellezza e la rende viva”.

* Archivio News –> www.fm-world.it/news

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it