fbpx

Le radio ricordano Avicii, scomparso a soli 28 anni

Ha molto colpito l’improvvisa scomparsa di Avicii, nome d’arte di Tim Bergling, uno dei più noti disc jockey e produttori discografici a livello mondiale.

Nato a Stoccolma nel 1989, aveva iniziato ad esprimersi con la musica elettronica già all’età di 18 anni.

Il suo è stato un continuo crescendo, prima col successo di “Levels” che fece anche da colonna sonora alla festa dei trent’anni di Radio Deejay, e poi con il boom di “Wake me up”, il brano cantato da Aloe Blacc e diventato celebre proprio grazie alla versione di Avicii, rendendolo di fatto più popolare dell’originale.

E’ il 2013 e Avicii si posiziona ai vertici delle playlist di tutte le radio.

Le produzioni negli anni sono continuate e proprio negli ultimi tempi, Netflix aveva trasmesso un documentario che ne raccontava il suo percorso artistico, chiamato “Avicii: True Stories”.

Avicii ha perso la vita in Oman il 20 aprile 2018. Profonda l’immediata commozione arrivata da amici, colleghi e dai tantissimi fan, sparsi in tutto il mondo, che hanno ballato la sua musica.

Molte radio, a livello globale, lo hanno ricordato, riproponendo i suoi più grandi successi, già entrati nella storia della dance e dell’elettronica.