ASCOLTA LA RADIO CON LA NOSTRA APP

K Rock: una lunga maratona per salutare l’FM

21 dicembre 2017
752 Visualizzazioni

Ultimi giorni di trasmissione in FM per K Rock. La storica emittente di Scandiano (Re), che continuerà a diffondere la propria programmazione sul web, ha organizzato una lunga maratona nella giornata di sabato 23 dicembre.

Ad aprire la diretta, dalle 9.00, sarà Mirko Colombo, mentre da mezzogiorno ad oltranza si alterneranno gli speaker che hanno fatto la storia della radio.

Lo staff della radio la anticipa come una grande festa e dice, tramite un post su Facebook, di guardare al futuro con ottimismo, addentrandosi in una nuova esperienza.

La storia di K Rock è così raccontata dal sito dell’emittente:

“Nasce nel 1990 principalmente da Bruno Bocedi e Fausto Sassi. Era il periodo delle radio libere, delle radio locali, dove le più intraprendenti pian piano dalla città si allargano a tutta la provincia e non solo, gettando basi sempre più solide nel loro pubblico, alimentandolo con la propria voglia di regalare musica. Negli anni successivi le radio locali iniziano a scomparire; ma Krock rimane, cresce e si trasforma..

Luciano Ligabue, nel libro “Sulla sua strada”, definisce Krock ‘una delle poche radio dure e pure sopravvissute all’invasione dei network e ai tentativi di monopolizzazione dei media.

Quando ancora era Mondoradio Krock vede far parte del proprio staff nomi importanti della musica Italiana, tra cui il più risonante è Luciano Ligabue, che oltre ad essere fan e amico, fu conduttore nel 1988, poco prima di intraprendere con successo la sua carriera musicale.

Ma a transitare da Krock sono moltissimi i volti della musica Italiana e Internazionale, tra cui ricordiamo Vinicio Capossela, After Hours, Van de Sfroos, Pittura Fresca, Timoria, Negrita, Litfiba, Sepultura, Skid Row Peter Doherty, Tito e Tarantula, Nico (cantante dei Velvet Underground) Blasters e molti altri ancora. Alcuni di loro sono stati lanciati da questa emittente così Rock e così seguita.

Moltissimi i cantanti e le band presentate, seguite e fatte esibire al vicino e famosissimo Corallo di Scandiano, tempio indiscusso del Rock Italiano e partner fraterno. Sul palco del Corallo hanno suonato centinaia di star, provenienti non solo dall’Italia ma da ogni parte del mondo. C’è chi può dire di essere diventato un nome affermato nel panorama musicale italiano dopo aver avuto la possibilità di esibirsi su un palco come quello del Tempio del Rock di Scandiano, nuove promesse a cui Krock ha dato una possibilità e tanta visibilità, una palestra del Rock che ha fatto tanto per molti, e che ancora oggi lo può raccontare.

Unica radio nel suo genere che trasmette musica rock nel senso più vasto della parola: dal rock più classico al pop rock, dal folk al country, dal grunge al blues e al funk senza tralasciare il rock italiano ed i grandi interpreti della nostra terra.”

LEGGI ANCHE:

– RadioRai, tra nuova app, potenziamento del DAB+ e radiovisione

– Emilia-Romagna: K Rock lascia l’FM, arriva Radio Birikina

Potrebbero interessarti

Si conclude l’indagine RadioTER 2018: tra qualche settimana, i dati “annuali” e del “secondo semestre”
News
292 visualizzazioni
News
292 visualizzazioni

Si conclude l’indagine RadioTER 2018: tra qualche settimana, i dati “annuali” e del “secondo semestre”

Nicola Franceschini - 16 dicembre 2018

Lunedì 17 dicembre si conclude l'indagine relativa alla quarta tranche trimestrale 2018 dell'indagine RadioTER. Fino al 15 gennaio 2019, le…

“Sanremo Giovani” in radio con Tamara Donà e Melissa Greta Marchetto
News
235 visualizzazioni
News
235 visualizzazioni

“Sanremo Giovani” in radio con Tamara Donà e Melissa Greta Marchetto

Nicola Franceschini - 15 dicembre 2018

La Città dei Fiori è pronta per ospitare la settimana dedicata a Sanremo Giovani. La sezione dedicata agli emergenti, quest'anno…

E’ morto Antonio Megalizzi, il giovane reporter radio di Europhonica
News
456 visualizzazioni
News
456 visualizzazioni

E’ morto Antonio Megalizzi, il giovane reporter radio di Europhonica

Nicola Franceschini - 14 dicembre 2018

Antonio Megalizzi non ce l'ha fatta. Il giornalista trentino che si trovava a Strasburgo per il progetto radio Europhonica è…