Informazione, ironia, intrattenimento: la radio dopo i fatti di Washington

Ha lasciato tutti increduli l’assalto al congresso di Washington, in vista della certificazione dell’elezione di Joe Biden a Presidente degli Stati Uniti.

Una vicenda che ha spiazzato tutti, in primis i media che nella serata del 6 gennaio hanno dovuto gestire un fatto più unico che raro.

La giornata di festa e l’orario (serale per l’Italia) ha permesso a poche emittenti di coprire da subito la cronaca di quanto avveniva, se non negli spazi dei notiziari.

Rai Radio1, in primis, ha confermato ancora una volta la capacità di essere in diretta e di proseguire con il racconto della vicenda americana per tutta la notte.

L’assalto al congresso è diventato conseguentemente la notizia più commentata all’apertura delle dirette del mattino di tutte le radio.

Chi lo ha fatto informando, chi dando un taglio ironico alla vicenda e chi aprendo con la notizia ma spostando poi l’attenzione su altri temi, come del resto dev’essere, in base alla ‘natura’ dell’emittente stessa.

Di certo, nel nostro ‘piccolo’, possiamo constatare che dai dati dell’app di FM-world, Rai Radio1 è stata l’emittente più seguita per tutta la notte (con una media di contatti decisamente superiore rispetto alla media) e ancora così è, prendendo come ultimo aggiornamento quello delle 8.30.

In un mondo sempre più ricco di media e di device, la radio conferma un ruolo importante quando la gente ha ‘fame’ di notizie.

* FM-world –> per contatti e segnalazioni: info@fm-world.it

Exit mobile version