Indagine Eurisko: le considerazioni di FRT

2 Dicembre 2011
1170 Visualizzazioni

E’ quasi conclusa la lunga vicenda di Audiradio. Era urgente trovare soluzioni condivise per arrivare ad avere dati, almeno per l’anno 2012, nell’interesse di tutta l’emittenza nazionale e locale. Sin dal mese di luglio un gruppo di lavoro formato da esponenti di emittenti nazionali e locali, rappresentanti circa l’ottanta per cento dell’ascolto radiofonico, ha indicato unanimemente la ricerca Radio Monitor, prodotta da Gfk Eurisko, quale migliore soluzione sia tecnica sia economica. Infatti, la ricerca si basa su due elementi: un’indagine telefonica “CATI” che mediante 120.000 interviste con un campione studiato, permette di rilevare, in modo unificato, sia le radio nazionali sia quelle locali; un Panel di 10.000 individui monitorati per 28 giorni dotato di meter elettronico e questionario elettronico in grado di qualificare gli ascolti (frequenze, modalità, piattaforme, ecc.) e gli ascoltatori. La ricerca permette l’adesione delle emittenti nazionali e locali a ciascuna fase della rilevazione. Ogni impresa può scegliere liberamente di partecipare alla sola indagine telefonica o a entrambe. Il progetto Radio Monitor permetterà, come sollecitato in particolare dalle emittenti locali, un nastro di pianificazione unico con il quale si potrà realizzare il processo di fusione tra i dati rilevati per avere così un’unica indagine che rileva contemporaneamente le emittenti nazionali e locali. E’ prevista l’istituzione di un Comitato scientifico di controllo con funzioni di consultazione, verifica e controllo, aperto ai rappresentanti delle emittenti e di diversi organismi che vogliano a vario titolo partecipare all’indagine. Il Consiglio direttivo dell’Associazione Radio FRT, svoltosi il 9 novembre ha approvato all’unanimità le linee generali della ricerca Radio Monitor, nominando un proprio consulente nel Comitato di Controllo nella persona del Prof. Stefano Ghezzi.

Dalle prime notizie in nostro possesso l’adesione all’indagine è superiore alle attese, hanno infatti aderito, al momento, 12 radio nazionali e circa 250 emittenti radiofoniche locali a conferma della bontà del progetto e del lavoro svolto. (Frt.it)

Potrebbero interessarti

Torna “Citofonare Passoni”: i commenti a Sanremo in tempo reale sui social di Radio Deejay
Primo piano
42 visualizzazioni
Primo piano
42 visualizzazioni

Torna “Citofonare Passoni”: i commenti a Sanremo in tempo reale sui social di Radio Deejay

Redazione - 1 Marzo 2021

Diego Passoni e Cristina Bugatty sono pronti per una nuova stagione di “Citofonare Passoni – Sanremo Kermesse“. Come sottolineato da…

Con Radio Subasio, il Festival è “Tutti in gara”
Primo piano
13 visualizzazioni
Primo piano
13 visualizzazioni

Con Radio Subasio, il Festival è “Tutti in gara”

Redazione - 1 Marzo 2021

Si chiama "Tutti in gara" ed è l'appuntamento che Radio Subasio dedicherà al Festival di Sanremo dal 2 al 6…

Fargetta: “Sono positivo, stavolta nella maniera sbagliata”
Primo piano
64 visualizzazioni
Primo piano
64 visualizzazioni

Fargetta: “Sono positivo, stavolta nella maniera sbagliata”

Redazione - 1 Marzo 2021

Mario Fargetta è positivo al covid ed ha informato i propri follower attraverso un video su Instagram. Il dj di…

Lascia un commento